Formula 1: si avvicina la fine dei lavori per il GP di Corea e l’accordo con Pirelli

Si avvicina la fine dei lavori sul circuito che ospiterà la terz'ultima tappa del mondiale 2010 di F1, il gran premio di Corea

da , il

    gp corea f1

    Il mondiale 2010 di F1 è entrato nel vivo dopo l’ottava tappa disputatasi sul circuito canadese di Montreal e così anche la lotta per il titolo comincia a farsi molto più serrata, con la McLaren in grande ripresa sulla rivale numero uno, la Red Bull. E con l’avanzare delle tappe in calendario, dopo la presentazione del nuovo circuito di Silverstone, ora anche la Corea annuncia di aver quasi terminato i lavori in vista dell’appuntamento di ottobre. Nel frattempo la Pirelli si avvicina sempre di più a diventare il nuovo fornitore ufficiale di pneumatici a partire dal 2011.

    GP COREA F1. Gli organizzatori della tappa coreana, terzultimo appuntamento del mondiale, in programma domenica 24 ottobre, fanno sapere che entro la fine dell’estate il Korea International Circuit sarà completato. La struttura, che ospiterà per la prima volta il gran premio di Corea, a luglio entrerà nella fase di sviluppo finale, dedicata alla copertura del tracciato. La KAVO (Korea Auto Valley Operation), l’ente che si occupa della pianificazione dell’evento, ha confermato il completamento dell’80 per cento dei lavori: “Siamo soddisfatti degli ultimi progressi” ha dichiarato il direttore generale Yung Cho Chung. “Per quest’estate la struttura sarà terminata e non abbiamo incontrato alcun tipo di ostacolo - a differenza di quanto sta accadendo qui da noi, con la “rivolta” dei cittadini contro il futuro gran premio di Roma -, né di tipo logistico né politico. Le autorità ci hanno supportato in pieno in questo progetto e l’intera nazione è ansiosa di ospitare la Formula 1 quest’autunno”. Il tracciato è stato progettato da Hermann Tilke e prevede una struttura duplice: 5.615 chilometri per il circuito di F1 e un percorso più corto di 3.045 chilometri.

    PNEUMATICI 2011. A conclusione del gran premio del Canada ancora non è stato ufficializzato il nome del nuovo fornitore di gomme che, a partire dalla prossima stagione, prenderà il posto della Bridgestone all’interno del Circus. Dopo l’ultima fuga di notizie, in cui sembrerebbe essere la FIA stessa a rallentare volutamente i tempi, pare ora che la Pirelli si avvicini sempre di più alla chiusura del contratto. L’antagonista numero uno infatti, la francese Michelin, è sempre più prossima a gettare la spugna. Il direttore generale del Centro di Tecnologie Michelin, Didier Miraton, ha rivelato che la casa francese è pronta a lasciare il campo libero all’italiana Pirelli. “Il periodo di sviluppo per il 2011 sembra decisamente compromesso ora” ha dichiarato Miraton al quotidiano francese L’Equipe. “Probabilmente è troppo tardi per le scadenze del prossimo anno. Siamo intervenuti ma a questo punto direi che di questo passo non ci resta che ritirarci, sono pessimista”. Nel frattempo Paul Hembry, direttore della rivale Pirelli, si è fatto vedere a Montreal in occasione dell’ultimo gran premio, in cerca di legami con la FOTA (Formula One Teams Association). Secondo i rumors infatti, sarebbero tre le squadre contrarie all’ingresso del fornitore italiano. Chris Horner, team principal della Red Bull, insiste sull’importanza vitale da parte dei team di prendere una decisione collettiva. “Ciò che conta è che come team indipendenti i costi siano sotto controllo. Idealmente ci sarà un solo fornitore in modo da assicurare coerenza e compatibilità per tutti. L’accordo di Pirelli sembra essere valido sotto molti aspetti, ma è importante che siano d’accordo anche la FIA e la FOM (Formula One Management)”.

    Foto: f1-gp.info