Formula 1: statistiche dal GP del Bahrain 2010

Formula 1: le statistiche del Gran Premio del Bahrain edizione 2010 premiano la Ferrari e Fernando Alonso

da , il

    Fernando Alonso grande protagonista del Gran Premio del Bahrain. Il pilota della Ferrari ottiene la vittoria numero 22 in carriera ed entra nella classifica dei dieci piloti più vincenti della storia della Formula 1. La Ferrari è il primo team ad ottenere ben 43 punti in un solo weekend di gara grazie alle doppietta con Felipe Massa mentre Lewis Hamilton mantiene il suo incredibile ruolino di marcia salendo per la 28a volta sul podio a fronte di sole 53 partenze! L’avventura Mercedes, infine, ricomincia in modo molto diverso rispetto a come era finita nel lontano 1955.

    FERNANDO ALONSO. Il pilota della Ferrari inizia con i numeri dalla sua parte la stagione 2010 di Formula 1. Grazie al successo in Bahrain, terzo in carriera tra le dune del deserto e 22° assoluto, entra nella top ten dei piloti più vincenti di sempre. Lo spagnolo, inoltre, eguaglia i predecessori Kimi Räikkönen e Nigel Mansell i quali sono saliti sul gradino più alto del podio al debutto con la Rossa di Maranello. 22 successi sono tanti quanti Damon Hill e, come detto, lo pongono al 10 posto nella classifica assoluta di tutti i tempi. L’ex pilota Renault, causa ritorno alle gare di Michael Schumacher, però, perde il titolo di pilota più vincente in attività.

    FERRARI. Con il secondo posto di Felipe Massa, la Ferrari registra l’80a doppietta della storia. L’ultima era datata GP di Francia 2008. Se Alonso è il primo pilota ad ottenere 25 punti in un solo GP di Formula 1, la Ferrari ne porta a casa ben 43! Un record eguagliabile ma riteniamo difficilmente superabile almeno per diversi anni…

    SEBASTIAN VETTEL. La pole position di Sebastian Vettel è la sesta in carriera. Il tedesco eguaglia il due volte iridato Emerson Fittipaldi e i campioni del mondo Phil Hill e Alan Jones, nonché Jean-Pierre Jabouille, Carlos Reutemann e Ralf Schumacher. Vettel si trova al comando di una gara per la decima volta.

    LEWIS HAMILTON. Lewis Hamilton sale sul podio per la 28a volta su 53 partenze. Al momento la sua media è ancora sopra al 50%. Questo significa che, potenzialmente, è in grado di raggiungere e superare, nell’arco della carriera, il record di Schumacher.

    MERCEDES. La Mercedes non è in grado di ripartire da dove aveva lasciato. Nel 1955 conclusero l’avventura in F1 con 4 vittorie consecutive, 3 con Juan Manuel Fangio e una con Stirling Moss. Nico Rosberg e Michael Schumacher non sono andati oltre il quinto e sesto posto.

    LOTUS. La Lotus chiuse il 1994, ultima stagione, con due ritiri. Stavolta Heikki Kovalainen e Jarno Trulli regalano alla scuderia passata in mani malesi due rassicuranti piazzamenti in 15a e 17a posizione facendo meglio dei rivali diretti Virgin e HRT che non vedono la bandiera a scacchi.

    LIUZZI E BARRICHELLO. Vitantonio Liuzzi e Rubens Barrichello diventano i primi piloti della storia della F1 ad ottenere punti pur avendo concluso al nono e decimo posto. Il brasiliano ha ora eguagliato Graham Hill avendo preso parte a 18 diverse stagioni di F1. Quest’ultimo, però, tra il 1958 ed il 1975, corse 175 volte contro le 286 del pilota Williams (allora c’erano meno gare in calendario).