Formula 1: statistiche dal GP di Spagna 2009

Statistiche della Formula 1 2009 dopo il Gran Premio di Spagna dove Jenson Button continua la sua cavalcata trionfale verso il primo titolo iridato della sua carriera

da , il

    Jenson Button incontenibile. I numeri parlano chiaro: con il successo nel GP di Spagna, il quarto su 5 gare, il pilota della Brawn GP va sempre a podio e si rende protagonista di uno dei migliori avvii di stagione della storia della Formula 1.

    BUTTON. Jenson Button ottiene la quinta vittoria in carriera raggiungendo nella classifica di tutti i tempi i campioni del mondo Keke Rosberg e Giuseppe Farina nonché Clay Regazzoni, John Watson e Michele Alboreto. L’inglese sale sul podio per la quinta volta di fila, porta a casa la sesta pole position e raggiunge quota 250 giri in testa ad una corsa.

    BARRICHELLO. Rubens Barrichello ottiene il giro più veloce per la 17a volta. Se si esclude Kimi Raikkonen che ne vanta addirittura 35, nessuno tra i piloti in attività ne conta tanti quanti il brasiliano.

    BRAWN GP. La scuderia di Ross Brawn ottiene la seconda doppietta della sua storia, in sole 5 gare disputate.

    WEBBER. Mark Webber sale sul podio per la quarta volta in carriera dopo 126 partenze. Tante quante il connazionale Jack Brabham. Brabham, però, ha vinto 14 GP e si è laureato campione del mondo nel 1959, 1960 e 1966.

    MASSA. Felipe Massa riesce finalmente ad entrare in zona punti. Per lui è il peggior avvio di stagione dal 2005 quando dopo cinque gare aveva collezionato solo 2 punti.

    RAIKKONEN. Kimi Raikkonen non vince da un anno. In Spagna ha avuto la peggior qualifica dal 2006 in Bahrain quando partì 22esimo.

    MCLAREN. Analogamente, la McLaren ha fatto registrare la peggior qualifica dal GP del Giappone del 2005 quando Raikkonen e Montoya si qualificarono 17° e 18°.

    KOVALAINEN. Heikki Kovalainen non vede la bandiera a scacchi per problemi tecnici per la quarta volta su 23 GP disputati con la McLaren. Lewis Hamilton, invece, è ancora a zero nonostante le 40 partenze.

    SUTIL. Adrian Sutil non conclude il primo giro. Gli andò analogamente male un anno fa quando si toccò con Vettel alla curva 4.

    KUBICA. Robert Kubica non va a punti per la sesta gara consecutiva. Mai aveva avuto un digiuno così lungo in F1.

    HEIDFELD. Nick Heidfeld continua ad incrementare il suo record di arrivi consecutivi al traguardo. Ora le bandiere a scacchi sono 25. Un buon modo per festeggiare i propri 32 anni.