Formula 1: tra Vettel e Red Bull è amore finito?

Formula 1: e se tra Vettel e la Red Bull fosse finito l'amore? A dirlo è Mika Hakkinen mettendo insieme alcune idee

da , il

    Formula 1: tra Vettel e Red Bull è amore finito?

    L’amore tra Sebastian Vettel e la Red Bull è arrivato al capolinea? Facile a dirsi ora che i risultati non ci sono. Facile da pensare tenendo un gomito appoggiato al bancone del bar. Eppure l’idea arriva da un loquace Mika Hakkinen… il finlandese prima ammette che il connazionale Kimi Raikkonen le sta prendendo nettamente da Fernando Alonso e poi lancia una provocazione: che Vettel abbia già deciso di lasciare a breve la Red Bull? In effetti le prestazioni non sono più quelle sbalorditive di una volta. E la scuderia austriaca pare avere, oltre a Ricciardo, una lunga lista di nuove promesse pronte a sbocciare. Si sa, infine, che per un costruttore di auto non c’è libidine più grossa che vincere con tanti piloti diversi…

    Partiamo dall’inizio. Cioè dalla fine. La storia è talmente breve che si condensa in un solo episodio. Secondo Mika Hakkinen un indizio… fa una prova. Gli ordini di scuderia subiti da Vettel nel GP della Cina e rispettati malvolentieri, rappresenterebbero la fine dell’amore tra team e pilota. Intervistato da Hermes, ha dichiarato:“Capisco che per lui sia stata dura accettare che Ricciardo fosse più veloce, ma doveva farsi da parte subito. Prima o poi pagherà le conseguenze di questo comportamento. Forse fa così perché ha già in programma di cambiare squadra?” E’ Christian Horner, come al solito, a buttare acqua sul fuoco:“E’ un pilota ed è normale che sia un combattente. Grazie alla sua grinta ha vinto 4 mondiali… Ha voluto una spiegazione per il nostro avviso e poi ha eseguito l’ordine. Non penso che il tempo che è servito a pensarci su abbia penalizzato Ricciardo più di tanto. A noi manca velocità di punta e non avremmo potuto comunque passare Alonso”.

    Nuovo telaio per Vettel

    Forse la causa del pessimo avvio di stagione di Sebastian Vettel va ricercata in alcuni problemi al telaio della sua vettura. Helmut Marko ha spiegato che attualmente la RB10 non è abbastanza stabile in frenata come piace, invece, al pilota tedesco. “Anche nel 2012 c’era un problema simile che, una volta risolto, ha reso Vettel imbattibile. Non abbiamo ancora capito perché le sue gomme si degradino più in fretta di quelle di Ricciardo. Pensiamo ci siano danni al telaio e sarà cambiato. Le vettura di quest’anno sono molto complesse e anche gli ingegneri faticano a capire tutto”, ha ammesso.

    Nuova benzina per la Red Bull

    Un aiuto per migliorare la velocità di punta della Red Bull può arrivare dalla Total. Il fornitore di benzina, imitando quanto già fatto dalla Shell con la Ferrari, porterà in pista un nuovo prodotto, più evoluto, capace di unire efficacia ed efficienza. Vale a dire maggiore velocità e minori consumi. “Pensiamo di poter migliorare di tre decimi al giro”, ha spiegato Marko. “La Ferrari ha fatto un grande balzo in avanti in Cina. Anche noi speriamo di fare altrettanto forse già dalla Spagna”, ha concluso.