Formula 2 2017: parte la nuova stagione del mondiale cadetto di F1

Al via il nuovo campionato cadetto di Formula 2. I piloti, il calendario e le novità regolamentari.

da , il

    Formula 2 2017: parte la nuova stagione del mondiale cadetto di F1

    In Bahrain inizia la nuova stagione di Formula 2 2017. Il mondiale cadetto e propedeutico alla Formula 1 scatterà nel deserto di Sakhir e sarà composto da undici Gran Premi complessivi. Quest’anno la FIA ha deciso di occuparsi personalmente del campionato, cambiandone il nome – l’anno scorso si chiamava GP2 Series – e cercando di dare maggiore visibilità all’evento. Liberty Media, nuovi proprietari della F1, hanno già fatto capire che la Formula 2 subirà dei cambiamenti importanti dal 2018. L’idea è quella di “copiare” la MotoGP e dunque avere una serie minore molto visibile com’è la Moto2 nel motomondiale. I tifosi avranno dunque la possibilità di seguire meglio le gare e conoscere i campioni del futuro. Questo però è un progetto, nell’attualità il mondiale Formula 2 2017 sarà sostanzialmente identico a quello dello scorso anno.

    I protagonisti della Formula 2 2017

    Al via non ci saranno molti “big” dello scorso campionato. Pierre Gasly, da regolamento, non farà più parte della griglia di partenza ed è inoltre diventato il terzo pilota della Red Bull Racing in F1. Antonio Giovinazzi, vice-campione del 2016, ha esordito in F1 2017 disputato i primi due Gran Premi della stagione ed è l’attuale terzo pilota della Ferrari. Tra i 20 piloti che si contenderanno il titolo di campione 2017 ci saranno anche due italiani: Antonio Fuoco e Luca Ghiotto. Se quest’ultimo era già presente nel roster del 2016, per il pilota della Ferrari Driver Academy sarà un debutto. Tra gli altri c’è grande curiosità per vedere in pista anche Charles Leclerc, altro gioiello della Ferrari Driver Academy e vincitore della GP3 2016. Occhi puntati anche su Oliver Rowland, supportato dalla Renault, Nobuharu Matsushita, pilota molto stimato dalla Honda e Nyck De Vries, ragazzo dal grande potenziale e membro del progetto giovani della McLaren.

    Formula 2 con lo stesso format della GP2

    Come dicevamo in precedenza, è cambiato il nome della serie ma non la sostanza. Tutti i team saranno in pista col pacchetto tecnico usato l’anno scorso. La vettura Dallara sarà dotata di motore V8 da 620 cavalli, gomme Pirelli e nessun aiuto elettronico. Il format del weekend sarà identico a quello delle scorse annate. Al Venerdi i piloti disputeranno le prove libere e le qualifiche. Al Sabato si svolgerà Gara-1, mentre la Domenica mattina ci sarà Gara-2 con la griglia di partenza basata sui risultati della prima manche ma con le prime otto posizioni invertite. Per quanto riguarda il calendario, la Formula 2 seguirà pari passo le tappe europee di F1, ad eccezione del GP di Jerez che sarà esclusiva della F2. Le uniche due tappe extra-europee saranno la gara inaugurale del Bahrain e quella conclusiva ad Abu Dhabi.