Formula E: tra 5 anni supererà la Formula 1?

Se il futuro dell'auto è elettrico, allora anche dalle competizioni spariranno presto i motori a benzina. Ci credete?

da , il

    La prima stagione della Formula E si è conclusa con lo spettacolare evento dell’ePrix di Londra. Forse è ancora presto per tirare dei veri e propri bilanci e l’unica cosa da dire è che tutto ciò che riguarda e ruota attorno alla più importante competizione motoristica per monoposto elettriche al mondo, appare tremendamente acerbo . Tuttavia il miliardario Richard Branson, fuggito in fretta dalla Formula 1 per dedicarsi, forte del suo storico approccio visionario, alla neonata Formula E, lancia una dichiarazione che suona solo apparentemente come una provocazione. Secondo il britannico, la Formula E supererà di interesse la F1 nel giro di 5 anni. A ben pensarci, il rischio c’è solo e soprattutto se il Circus non riuscirà a ritrovare in fretta sé stesso, distratto dalle tante chiacchiere e dalle poche azioni incisive.

    Formula E più popolare della F1 tra 4-5 anni

    Proprietario del Virgin Team di Formula E, Richard Branson è al 100% coinvolto e affascinato dalla mobilità elettrica:“Credo che la Formula 1 avrà un vantaggio ancora per qualche anno ma arriverà un momento in cui sarà superata dalla Formula E - ha dichiarato il polivalente imprenditore – Penso che ciò accadrà tra quattro o cinque anni in termini di pubblico. Ci stiamo accorgendo che è solo una questione di tempo poiché sono sempre di più le aziende che sono interessate e si stanno occupando di energia pulita”. Branson ha ricordato che l’audience della Formula E è già stimabile attorno a qualche centinaio di milioni di persone e che i marchi coinvolti, Audi, Renault ed a breve Citroen, sono già di prim’ordine.

    Branson: “L’auto elettrica è il futuro, pensate tra 15 anni…”

    “Ci aspetta un futuro affascinante, per questo prendo le pillole che mi faranno vivere a lungo per vedere cosa accadrà – ha scherzato Richard Bransonpenso che le cose cominceranno a muoversi molto velocemente dato che i motori a benzina, oltre ad essere inquinanti, sono davvero antichi, obsoleti e complicati. Chi viene a vedere la Formula E, invece, ne resta subito affascinato. Ci sono belle gare e gente felice. L’energia pulita è ora diventata sexy mentre solo 10 anni fa sembrava che le auto elettriche servissero solo alle nonne per fare la spesa. La rivoluzione è appena cominciata. Immaginate cosa succederà tra quindici anni quando la tecnologia si sarà evoluta e sarà alla portata di tutti”, ha concluso il boss della Virgin.

    FIA, Todt: “Formula E e F1 non sono in concorrenza”

    A difendere la Formula 1 ci pensa il presidente della FIA. Jean Todt, grosso supporter della Formula E, mette in chiaro le cose:“E’ un grosso errore paragonare le due categorie che sono cose ben diverse. E’ un po’ come fare un paragone tra una città come Londra ed una sul mare. La Formula 1 è e deve restare il punto più alto tra gli sport motoristici ma si ha bisogno anche di un campionato come la Formula E, così come serve il Rally, il campionato turismo e la Formula 3″.