Frank Williams, rifiutata maxi-offerta McLaren per Rosberg. Nico ha voluto restare

Frank Williams, rifiutata maxi-offerta McLaren per Rosberg

da , il

    Frank Williams, rifiutata maxi-offerta McLaren per Rosberg. Nico ha voluto restare

    Frank Williams conferma tutto. E aggiunge altri particolari all’interessamento avuto dalla McLaren per Nico Rosberg prima di ingaggiare Heikki Kovalainen.

    Il patron della scuderia che ha recentemente festeggiato 30 anni di Formula 1 racconta di aver dovuto coraggiosamente rifiutare una maxi-offerta arrivatagli da Woking per accasare il promettente pilota tedesco al fianco dell’altro baby fenomeno Lewis Hamilton.

    “Facciamo molta fatica per progredire e non vedo come mai dovremmo poi privarci di uno dei nostri gioielli - ha spiegato Frank Williams ai giornalisti inglesi – se miglioriamo di 1 secondo al giro, non possiamo poi dare via metà di questo vantaggio cedendo il pilota. Per questo motivo anche se ci hanno fatto un’offerta faraonica, l’abbiamo rifiutata”.

    Nelle intenzioni della McLaren i due avrebbero messo su un “dream team” da manicomio per gli avversari. Probabilmente qualcuno sarebbe impazzito anche in seno alla squadra per gestire due personalità di spicco in quel modo, ma per gli appassionati sarebbe stato sicuramente un boccono prelibato dello stesso genere di quello visto nel 2007 con Hamilton e Alonso.

    Rosberg, però, è rimasto al suo posto. Non solo per il 2008 ma, rinnovando il contratto, si è tirato fuori dalle tentazioni delle frecce d’argento anche per gli anni a venire. Dare una risposta al perché di tale scelta non è semplice. E’ improbabile che lo abbia fatto per paura del confronto con Hamilton.

    Per riconoscenza nei confronti della Williams, può darsi. Solo Nico sa il vero motivo che lo ha spinto, con grande stupore di Frank, a blindarsi ulteriormente alla scuderia di Grove anziché andarsene nel 2009 con il contratto in scadenza:“Nico non poteva andarsene nel 2008, ma poteva farlo il prossimo anno. Temevo questo ma lu, invece, ha preferito rinnovare il contratto con noi”.