Furusawa ringrazia la Yamaha

Masao Furusawa, direttore tecnico esecutivo della squadra dei tre diapason, scende inpista per fare i complimenti a tutto il team Fiat Yamaha per la performance di domenica scorsa in cina

da , il

    Masao Furusawa

    Buone, buonissime nuove dai vertici della squadra dei tre diapason impegnata nel Campionato MotoGP.

    Dopo il successo cinese di Valentino che ha galvanizzato gli animi dei tifosi e della cupola Yamaha, arrivano i complimenti anche da Masao Furusawa, also known as direttore esecutivo Yamaha per le operazioni tecniche.

    Il big boss dei tre diapason ha rilasciato le sue impressioni proprio sul nuovo “pacchetto 2008 Fiat Yamaha” veicolando sostanzialmente un forte messaggio: finalmente si vedono tutti i frutti del lavoro fatto.

    A quanto pare, sembra che per i piloti Fiat Yamaha, i risultati migliorino man mano che ci si spinga verso oriente (almeno per Valentino). E così, dopo un Qatar in notturna che aveva premiato Stoner, la Cina ha innalzato sul gradino più alto Valentino Rossi e miracolato Lorenzo, giunto quarto. (chissà che risultato sarà il Giappone!)

    Effettivamente, tirando le somme, il miglioramento dei due piloti Yamaha è sotto gli occhi di tutti: a Lorenzo sono bastate 2 gare per dimostrare il suo valore (oltre al bottino di tre pole position su quattro), mentre Valentino ha centrato l’obiettivo al quarto colpo, un egregio risultato considerando la tempra degli avversari più diretti, tra cui il Campione del Mondo in carica Casey Stoner.

    La barocca equazione Lorenzo + Michelin = Valentino + Bridgestone è presto smentita, i due piloti continuano a seguire strade diverse in tempi diversi, ma ancora non si sa quale dei due avrà percorso la via vincente.

    Per assurdo, entrambe le strade potrebbero essere ottime, visto che i fattori in gioco sono varii e legati indissolubilmente al pilota stesso.

    Pilota o no, Michelin o Bridgestone, a Masao Furusawa importa relativamente poco. Quello che conta è il risultato, sia esso raggiunto con moto di legno o Big Babol al posto delle gomme, al fine di avere comunque un altrettanto interessante risultato tecnico.

    Valentino è tornato sul podio e alla vittoria. Abbiamo atteso molto dall’ultima volta ad Estoril. – queste le parole del big boss giapponese, che ha aggiunto – Quest’anno abbiamo iniziato una sfida nuova con gomme diverse. Passo dopo passo stiamo migliorando e oggi abbiamo finalmente vinto, quindi sono felicissimo.

    Jorge sfortunamente ha avuto un grave incidente nelle prove libere, ma in gara ha comunque impressionato. Per essere onestinon mi aspettavo un risultato cosi da lui, sono soddisfatto”.

    Quale la ricetta di un risultato così soddisfacente? E’ presto detto.

    Principalmente abbiamo modificato il motore, che significa più cavalli, – conclude Furusawa – ma allo stesso tempo abbiamo migliorato la guidabilità. Secondariamente abbiamo sviluppato un nuovo sistema di elettronica, che aiuta molto il nostro motore. Sia Michelin che Bridgestone hanno aumentato le loro performance e questo facilita la messa a punto, sono molto contento del loro lavoro”.