Gara notturna in Qatar: cosa non si fa per lo spettacolo

Tutto quello che c'è da sapere sulla gara di motogp notturna di Losail

da , il

    Il campionato mondiale è alle porte e Domenica 9 Marzo inizierà la stagione 2008 con una novità assoluta: la prima gara in notturna della storia della Motogp.

    Sicuramente una scelta spettacolare, ma qual è la ragione che ha spinto Carmelo Ezpeleta, padre padrone della Dorna, a disputare la gara in notturna?

    Quando si muove Ezpeleta lo fa per una sola ragione: i soldi. La ragione ufficiale è che correre nel pomeriggio nel clima infernale di Losail era una tortura, mentre le più miti temperature serali renderebbero tutto più facile.

    In realtà lo scopo è essere i primi a fare questo tipo di scelta per avere maggiori introiti dagli sponsor sia per l?effetto novità sia per il particolare orario (prima e seconda serata) che farebbe aumentare lo share del Gran Premio, con conseguente vendita di spazi pubblicitari.

    Per quanto riguarda invece la sicurezza dei piloti, da un punto di vista squisitamente scientifico l?adattamento dell?occhio umano alla luce artificiale non dovrebbe creare particolari problemi sempre che la luce sia uniforme.

    Per l?illuminazione gli uomini della Dorna si sono affidati ad una ditta statunitense leader nel campo dell?illuminazione, la Musco Lighting, già costruttrice dell?impianto sul circuito americano di Daytona, che dopo aver partecipato ad una riunione della Safety Commission, l?organo che si occupa della sicurezza nei circuiti, ha studiato un progetto che sembra aver accontentato un po? tutti.

    Proprio i piloti sono sembrati tra i più soddisfatti. Benché abbiano provato in pista solo in pochi e soprattutto con delle moto stradali, i centauri della Motogp sono rimasti soddisfatti. L?uniformita della luce è ottima e il pericolo di rimanere abbagliato dalla luce artificiale è pressoché inesistente perché durante una gara il pilota rimane concentrato con la vista sul circuito e non alza lo sguardo altrove come fosse un turista della domenica in giro per i passi di montagna.

    Comunque per una maggiore sicurezza per i piloti nella clinica Mobile del dottor Costa sarà presente anche il dottor vittorio Romagnoli oculista di fama internazionale per verificare sul posto eventuali problemi.

    Cinque i piloti che hanno provato il circuito in notturna:

    gara notturna prove

    Tra loro proprio l?imolese sembra il più soddisfatto: ?l?impianto sembra illuminato a giorno, nel test la pista era perfetta, senza nemmeno un?ombra. Abbiamo provato diverse intensità di illuminazione e fino al 60% della potenza dei fari si riesce a guidare. Durante la prova con le moto di serie ci siamo anche divertiti, se non ci fermavano saremmo andati avanti fino all?alba?.

    Solo un problema sembrerebbe fermare la macchina organizzativa della Dorna: la pioggia.

    In caso di pista bagnata sarebbe un problema disputare la gara in quanto l?acqua sull?asfalto crea una patina che riflette la luce come uno specchio. Ma la possibilità di una gara bagnata a Losail è molto, ma molto remota.

    Ecco alcune informazioni sul circuito di Losail:

    • Location: Doha, Qatar
    • Ora: GMT +3
    • Gare corse: MotoGP, Superbike
    • Lunghezza in chilometri: 5.38
    • Record di pista: 1.56.528 di Casey Stoner con Ducati nel 2007
    • Circuito del Qatar