Giancarlo Fisichella: la Force India non è un ripiego ma penso anche ad un anno da tester

Giancarlo Fisichella: la Force India non è un ripiego ma è pronto anche ad un anno da tester

da , il

    Giancarlo Fisichella: la Force India non è un ripiego ma penso anche ad un anno da tester

    Quello che sembra difficile da capire è come mai un miliardario come Giancarlo Fisichella che ha anche molte altre attività nel mondo delle corse come, ad esempio, la gestione di un team di GP2, abbia ancora così voglia di correre, tanto da essere disposto ad entrare nella vettura più lenta della F1 o addiritttura fare semplicemente il tester.

    L’impressione è che Fisichella – a differenza ad esempio di Ralf Schumacher – creda di poter dire la sua ancora per molti altri anni. Quello 2008 vorrebbe che fosse l’anno della sua rinascita più che l’anno del suo pensionamento.

    Deve essere sicuramente una questione di orgoglio e passione a muoverlo e per questo gli va dato atto di meritarsi assolutamente un posto da titolare anche per la stagione a venire.

    “Il mio obiettivo è correre con la Force India. Non la considero un ripiego ma una nuova fase della mia carriera. Penso di meritarmi ancora la Formula 1″ ha dichiarato Fisico in un’intervista a Autosprint.

    «Mi sarei aspettato più considerazione dalla Renault perché ho contribuito io alle loro vittorie – ha poi spiegato il pilota romano – e se non dovessi finire alla Force India sarei disposto anche a fare un anno da tester in un team di rilievo. Per questa decisione, però, c’è ancora tempo. Ripeto che la mia priorità è la Force India e con loro ho firmato già un’opzione. Avrò una risposta entro Natale” “So che all’inizio sarà dura lottare per le ultime file – ha concluso Fisichella – ma credo nel potenziale della squadre. Loro cercano un pilota di esperienza da affiancare a Sutil ed io mi sento il candidato ideale”