Gomme slick in F1: la Bridgestone fa il punto

Gomme slick in f1, il punto della Bridgestone dopo i recenti test

da , il

    Gomme slick: la Bridgestone fa il punto

    Conclusa una quattro-giorni di test a Jerez la settimana scorsa, la Bridgestone ha voluto rendere pubbliche alcune considerazioni sui nuovi tipi di pneumantici slick che un po’ tutte le squadra hanno provato.

    Saranno loro, con molta probabilità, la grande novità regolamentare del 2009.

    “Questi test - ha spiegato Hirohide Hamashima della Bridgestone – sono serviti a noi per raccogliere dati e informazioni sul comportamento delle gomme. Dobbiamo anche ricordarci che queste mescole hanno girato su telai 2007 che non erano appositamente progettati. Era importante, però, raccogliere comunque dei dati che aiuteranno sia noi che le squadre per gli sviluppi futuri”. “I nostri piani di sviluppo – ha proseguito il responsabile nipponico – sono molto precisi. Riprenderemo i dati e d’accordo con i team e con le richieste della ‘Formula One Testing Committee’ effetteremo dei collaudi per tutto il corso della prossima stagione. L’ultimo anno con le slick in F1 è stato il 1997. Da allora, però, abbiamo lavorato con questi pneumatici in GP2, Champ Car e Indycar per cui se dobbiamo prendere riferimenti lo facciamo da queste serie e non da prodotti ormai vecchi più di 10 anni…” “L’assenza di traction control non sembra aver creato grossi problemi per quanto riguarda il consumo – ha concluso Hamashima – Le prestazioni sono rimaste buone e si sono visti dei miglioramenti di circa due secondi al giro. Quando, invece, le squadre hanno girato in assetto 2009 (meno 30% di carico aerodinamico, ndr) si è avuto un sensibile calo. Ma devo ripetere che queste vetture non sono fatte per questo tipo di gomme”.