GP Abu Dhabi F1 2012, Ferrari: Alonso è felice [FOTO]

Formula 1: Alonso esce felice dal Gp di Abu Dhabi

da , il

    Il secondo posto finale nel Gran Premio di Abu Dhabi 2012 rende Fernando Alonso stranamente felice. Sebastian Vettel è riuscito ad uscire da una situazione piuttosto difficile, salvando alla grande la prima posizione in classifica. Il pilota spagnolo della Ferrari, però, si gode l’inversione di rotta. Per la prima volta dopo 4 gare è lui a mangiare qualche punticino al rivale nella corsa al titolo mondiale. Quanto accaduto sul circuito di Yas Marina, dimostra che c’è ancora speranza per tutti. La Rossa arranca ma la Red Bull è comunque al limite e può commettere altri sbagli.

    GP Formula 1 Abu Dhabi 2012 - alonso

    Alonso: “Oggi poco competitivi ma siamo arrivati secondi”

    Fernando Alonso parla quasi come se fosse un miracolato. Il che la dice lunga su quanto sia critica la situazione in casa Ferrari. Era convinto di dover lasciare Abu Dhabi con il titolo ormai virtualmente perso mentre, invece, al termine di 55 giri tiratissimi, si sente ancora in lizza:“Sono molto felice – ha dichiarato sul podio di Yas MarinaNon eravamo supercompetitivi nel corso di questo weekend. Se si guarda ai tempi delle prove libere ed alle qualifiche si può notare che viaggiavamo attorno alla settima posizione che poi era quella che occupavo al termine delle qualifiche”. Anche stavolta lo spagnolo c’ha messo del suo per invertire un destino altrimenti scontato:“Ho dovuto lottare nei primi giri e fare dei sorpassi - ha ricordato – La strategia è stata ottima e mi ha consentito nel finale anche di pensare di vincere andando ad impensierire Raikkonen che era più lento di me. Ho comunque fatto il massimo possibile e sono contento”, ha concluso.

    Ferrari, Domenicali: “Vettel fortunato”

    Non si può pensare di vincere un titolo mondiale appellandosi alla buona o alla cattiva sorte. Lo sa bene Stefano Domenicali. Tuttavia, il team principal della Ferrari è costretto ad arrendersi alla superiorità della Red Bull ed a cercare in qualunque modo di tenere accesa la fiammella della speranza:“Questa volta la safety car ha aiutato Vettel. La prima volta ha ridotto il suo distacco dalla vetta di 10 secondi e la seconda ha fatto altrettanto uscendo subito dopo il suo cambio gomme. Stavolta Vettel ha avuto fortuna. Vediamo cosa succederà nelle prossime gare. Noi continueremo a crederci ed a spingere – ha ribadito l’imolese – Adesso mancano due gare. Abbiamo visto che ci sono delle volte in cui tutto sembra andare bene ed altre in cui tutto sembra andare male. L’importante per noi è non mollare”.

    Massa: weekend da dimenticare

    Non è riuscito a combinare nulla di buono. Felipe Massa se ne va da Abu Dhabi con l’amaro in bocca e qualche recriminazione nei confronti di Mark Webber che lo ha costretto ad un testacoda e gli ha fatto perdere alcune posizioni:“Ha provato a passarmi all’esterno, ci siamo toccati e quando stavo uscendo dalla curva mi sono girato con lui che forse mi ha toccato nuovamente. Non penso che passare fuori dalla pista e far girare una macchina sia normale - si è lamentato – Nel finale ho provato a rimontare ma non ci sono riuscito perché non avevo una buona trazione”.