GP Abu Dhabi F1 2013, commenti alle prove libere: Red Bull stellare! Ferrari al lavoro per il podio

Sebastian Vettel ha già messo in chiaro che il suo Gran Premio di Abu Dhabi 2013 di F1 non sarà solo una passerella

da , il

    GP Abu Dhabi F1 2013

    Sebastian Vettel ha già messo in chiaro che il suo Gran Premio di Abu Dhabi 2013 di F1 non sarà solo una passerella. Lui e la Red Bull hanno già vinto il titolo mondiale anche quest’anno ma non sono affatto sazi. Al termine delle prove libere le lattine volanti hanno dimostrato la solita schiacciante superiorità, tale da rendere il pronostico per il gradino più alto del podio già blindato. Eppure il quattro volte iridato cerca lo stesso di immaginarsi qualche avversario pur di non soffrire di cali di concentrazione:“Dobbiamo tener d’occhio la Lotus che ha fatto vedere di avere un buon passo gara. Può essere un avversario importante per la gara di domenica mentre le Mercedes sembrano più veloci sul giro secco e possono insidiarci in qualifica”, è stato il suo commento. Sulla Ferrari, poco da dire:“Non li ho visti molto”, si è limitato a dire. In effetti, non si sono mai affacciati in alto nella classifica dei tempi.

    Alonso: “Weekend difficile davanti a noi”

    Così parla Fernando Alonso a caldo, appena uscito dal box, dopo la seconda sessione di prove libere di Abu Dhabi 2013:“Sicuramente siamo meno competitivi rispetto ad altri venerdì: dobbiamo capire se è solo la caratteristica della pista che non va bene per noi o è questione di setup. Proveremo a cambiare qualcosa ora ma sappiamo che una molla più rigida o meno rigida può fare poca differenza per cui si preannuncia un weekend molto duro per noi”.

    Mercedes ancora in cerca del miglior asetto

    La Mercedes ha dimostrato nel corso del 2013 di essere l’unica squadra in grado di insidiare la Red Bull in qualifica. Ultimamente, però, né Hamilton, né Rosberg hanno più fatto paura a Vettel. Sarà così anche stavolta. Se, però, l’obiettivo del team di Brackley è conservare il secondo posto in classifica mondiale, allora la prospettiva è buona. “Oggi abbiamo completato il programma di lavoro. Siamo contenti. Abbiamo anche potuto apprezzare come la macchina cambi comportamento con l’abbassarsi delle temperature e ci siamo resi conto che se la pista si raffredda aumenta il nostro sottosterzo - ha dichiarato Hamilton - non sarà facile trovare un assetto che rappresenti un buon compromesso”. Nico Rosberg ha aggiunto:“Il nostro obiettivo è stare dietro alle Red Bull che restano inarrivabili per ora”.

    Lotus e le sue beghe

    E’ la Lotus la macchina più in forma dopo la Red Bull ma ci sono alcune beghe da fronteggiare in fretta che potrebbero impedire di tirar fuori il meglio dalla monoposto. Grosjean ha accusato problemi tecnici ai freni perdendo tempo prezioso nella seconda sessione di libere. Kimi Raikkonen è sempre più ai ferri corti con il team. Notizia dell’ultim’ora è che Iceman sta trattando per uscirsene anzitempo dalla squadra senza prendere parte alle ultime gare dell’anno. La causa non è tanto il clima non più favorevole che respira nel box da quando ha annunciato di aver firmato per la Ferrari, quanto il mancato pagamento di alcune tranche del proprio ingaggio. “Sono venuto qui solo perché pensavo avremmo trovato un accordo su certe questioni – ha detto Raikkonen ad Autosport – speriamo sia così. Non è bello sentirsi criticare per il comportamento in pista e tirare fuori dei team radio da contestare quando il problema è un altro visto che si è pagati zero Euro da inizio anno…”, ha concluso.

    Questo weekend c’è il Fanta F1 di Derapate!

    Altro weekend, altro FANTA F1!. Il tradizionale gioco a pronostici di Derapate.it continua con la stagione di Formula 1. Lo scopo del gioco è indovinare la pole position e i primi 8 classificati di ogni Gran Premio. Leggi qui il regolamento, mentre se vuoi metterti alla prova con il nostro gioco, basta cliccare qui. Potresti essere il prossimo vincitore del FANTA F1!

    GP Abu Dhabi F1 2016, quante ne sai su Yas Marina? Fai il quiz!

    Domanda 1 di 10

    Nel 2010, per quale motivo Alonso anticipò la prima sosta ai box?