GP Abu Dhabi F1 2013, gara: vince ancora Vettel! Ferrari 5a con Alonso [FOTO]

Formula 1: Vettel vince Gran Premio di Abu Dhabi 2013 di F1

da , il

    GP Abu Dhabi F1 2013

    Sebastian Vettel vince ancora. Vince sempre! E’ suo anche il Gran Premio di Abu Dhabi 2013 di F1. Sul circuito di Yas Marina, non ci sono problemi: Mark Webber parte male ed è già dietro dopo poche centinaia di metri. Gli altri sono innocui sin dalle prove libere del venerdì. L’australiano poi si riprende e chiude al secondo posto davanti ad un solido Nico Rosberg. Molto più fumoso, invece, è l’altro pilota della Mercedes, Hamilton, che alla fine deve accontentarsi della 7a posizione. A punti vanno anche Grosjean, Alonso, Di Resta, il già citato Hamilton, Massa, Perez e Sutil.

    GP Abu Dhabi F1 2013: ordine di arrivo

    1. Vettel Red Bull-Renault

    2. Webber Red Bull-Renault

    3. Rosberg Mercedes

    4. Grosjean Lotus-Renault

    5. Alonso Ferrari

    6. Di Resta Force India-Mercedes

    7. Hamilton Mercedes

    8. Massa Ferrari

    9. Perez McLaren-Mercedes

    10. Sutil Force India-Mercedes

    11. Maldonado Williams-Renault

    12. Button McLaren-Mercedes

    13. Gutierrez Sauber-Ferrari

    14. Hulkenberg Sauber-Ferrari

    15. Bottas Williams-Renault

    16. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari

    17. Vergne Toro Rosso-Ferrari

    18. van der Garde Caterham-Renault

    19. Pic Caterham-Renault

    20. Bianchi Marussia-Cosworth

    21. Chilton Marussia-Cosworth

    Giro più veloce: Alonso 1m43.434s.

    F1 2013: classifica piloti dopo 17 GP

    1. Vettel 347

    2. Alonso 217

    3. Raikkonen 183

    4. Webber 166

    5. Hamilton 165

    6. Rosberg 159

    7. Grosjean 114

    8. Massa 106

    9. Button 60

    10. Hulkenberg 49

    11. Di Resta 48

    12. Perez 35

    13. Sutil 29

    14. Ricciardo 19

    15. Vergne 13

    16. Gutierrez 6

    17. Maldonado 1

    F1 2013: classifica costruttori dopo 17 GP

    1. Red Bull-Renault 513

    2. Mercedes 334

    3. Ferrari 323

    4. Lotus-Renault 297

    5. McLaren-Mercedes 95

    6. Force India-Mercedes 77

    7. Sauber-Ferrari 55

    8. Toro Rosso-Ferrari 32

    9. Williams-Renault 1

    GP Abu Dhabi F1 2013: cronaca gara

    GIRO 55/55 E’ Sebastian Vettel il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi del Gran Premio di Abu Dhabi 2013 di F1. Sul podio salgono anche Mark Webber e Nico Rosberg. A punti vanno Grosjean, Alonso, Di Resta, Hamilton, Massa, Sutil e Perez. Questa la classifica finale con lo spagnolo della Ferrari che migliora il giro veloce della gara in extremis con 1’43”434. Vettel a fine gara si rimette a fare dei “donuts” sull’asfalto del circuito di Yas Marina. Che diventi il nuovo marchio di fabbrica del tedesco?

    GIRO 53/55 Alonso si riprende il giro veloce con 1’43”577. Non ci sono più altri spunti di interesse a 2 giri dalla fine visto che le posizioni, tranne la 6a tra Di Resta e Hamilton, sono ormai consolidate.

    GIRO 52/55 I commissari fanno sapere che la manovra di Alonso su Vergne sarà investigata dopo la gara.

    GIRO 51/55 Alonso scavalca Di Resta ed ora è 5°.

    GIRO 50/55 Alonso passa Hamilton. Vettel fa 1’43”893 e rimette le cose in chiaro sul giro veloce della gara.

    GIRO 49/55 Botta e risposta tra Alonso e Grosjean con il francese che segna 1’44”353. Lo spagnolo non può più migliorarsi perché ora è dietro ad Hamilton. Anche Webber e Rosberg stanno spingendo in questo momento perché sono in lotta per la 2a posizione ed hanno dietro un rampante Grosjean.

    GIRO 48/55 Alonso si riprende il primato con 1’44”430. Ora è a 1” da Hamilton ed a 2” da Di Resta che occupa la 5a posizione.

    GIRO 47/55 1’44”660 per Alonso che segna il giro più veloce in gara grazie alle gomme soft. Poi lo batte Grosjean con 1’44”451.

    GIRO 46/55 Alonso sotto investigazione per il sorpasso su Vergne che è avvenuto fuori dalla pista!! Anche Massa, intanto, passa il francese.

    GIRO 45/55 Alonso rientra in pista con prepotenza sfiorandosi con Vergne. Riesce a stare davanti al francese ed a Massa. Ha Hamilton nel mirino il quale punta a passare Di Resta che è 5° grazie ad un pit stop in meno.

    GIRO 44/55 Hamilton è rallentato da Vergne. Lo supera adesso! Alonso decide di cambiare le gomme. Fa ora il suo ultimo pit stop. 10 giri alla fine, lo spagnolo sceglie la gomma morbida per fare 10 giri da qualifica!

    GIRO 42/55 Pesante bloccaggio di Hamilton che vede Massa avvicinarsi. Ora è a 1,5”. Alonso continua a valutare se fermarsi per fare poi uno stint finale a tutta oppure continuare a gestire la gomma rischiando in un decadimento brusco ne finale.

    GIRO 40/55 Alonso prosegue. Insieme a Di Resta e Vergne è l’unico tra quelli della top ten che gira ancora con il secondo set di gomme. Questa la nuova classifica.

    GIRO 39/55 1’44.829 per Vettel! Miglior giro della gara. Massa è 9° dietro ad Hamilton.

    GIRO 38/55 Grosjean rientra davanti a Massa di pochissimo. Pit stop ora anche per il brasiliano…

    GIRO 37/55 Pit stop di Vettel! Anche per Grosjean che ricede il podio a Webber e Rosberg.

    GIRO 35/55 Alonso è ora in scia di Massa. Miglior settore 1 della gara per lo spagnolo! Ma a questo punto pare che lui sia con una tattica a due pit stop, perché altrimenti sembra che stia spingendo troppo.

    GIRO 34/55 Via radio continuano a dire a Vettel di rallentare. Ora alza il piede e gira sull’1’46’5 come i più veloci in pista ma senza dar più loro 1” al giro…

    GIRO 33/55 Pit stop per Webber e Rosberg con l’australiano che ha 4” di vantaggio sul tedesco. Grosjean ne approfitta per salire in 2a posizione. Hulkenberg deve scontare un drive through di penalità per “unsafe release”.

    GIRO 31/55 Vettel insiste con lo spingere. E’ il primo e l’unico a scendere sotto al muro del1’46” con 1’45”968. Quello che ora è più veloce, dopo di lui, si chiama Alonso (6° a 2” da Massa) che con pista libera va sul piede dell’1’46”4 vale a dire come Webber che è secondo a 30” dalla vetta.

    GIRO 29/55 Pit stop di Hamilton. Questa la nuova classifica prima del cambio gomme dell’inglese. Rosberg dovrà sicuramente fare un secondo pit stop. Gli altri proveranno ad andare in fondo senza cambi gomme ma solo Vettel e le Ferrari sono quelli più accreditati visto che hanno pneumatici più freschi degli avversari che si sono fermati 6-7 giri prima.

    GIRO 28/55 Anche Alonso scavalca Sutil che è rimasto l’unico con zero pit stop e si ferma adesso per cambiare le gomme. Hulk e Perez fanno il secondo pit stop.

    GIRO 27/55 Hamilton si lamenta che la sua macchina non ha aderenza ma riesce finalmente a sorpassare Sutil. Massa ora è sesto con pista libera visto che Grosjean lo precede di 17”.

    GIRO 26/55 Spettacolare Massa: Hamilton supera Sutil ma subisce il controsorpasso nel rettilineo seguente. Ne approfitta anche Massa che passa l’inglese dall’altra parte! Sorpasso e controsorpasso anche tra Alonso e Hulk che poi alla fine ha la meglio sul tedesco. Massa, poi, passa davanti anche a Sutil.

    GIRO 25/55 Sutil, 5°, gira sull’1’49” e tiene dietro Hamilton che vede arrivare dietro di sé Massa, Hulkenberg e Alonso. Sono tutti attaccati.

    GIRO 23/55 Alonso ora passa anche Bottas che non ha fatto pit stop. Questa la classifica aggiornata dopo che tutti, tranne il finlandese della Williams e Sutil, hanno fatto il loro cambio gomme.

    GIRO 21/55 Alonso supera Perez ed ora è 10°.

    GIRO 20/55 Vettel vola ancora con 2” al giro sugli altri! La radio gli dice di rallentare. Webber passa Rosberg ed ora è 2° approfittando anche del pit stop di Di Resta.

    GIRO 19/55 Hamilton ha problemi di surriscaldamento dopo i giri fatti dietro a Gutierrez. Massa rientra dietro ad Hamilton e davanti a Gutierrez. Con lui la strategia della Ferrari ha funzionato.

    GIRO 18/55 Hamilton rampa dietro a Gutierrez ma il messicano decide alla fine di fare il pit stop. Cambio gomme anche per Massa. Solo Di Resta, Sutil e Bottas sono senza pit stop.

    GIRO 17/55 Alonso rientra in 14a posizione a 5” da Hamilton che ora è 10°.

    GIRO 16/55 Pit stop di Alonso. Le sue gomme soft sono finite. Prosegue, invece, Massa.

    GIRO 15/55 Quando le Ferrari si fermeranno per il pit stop, rientreranno in lotta con Hamilton e Hulkenberg che attualmente sono rallentati da Gutierrez senza riuscire a passarlo.

    GIRO 13/55 Pit stop di Vettel che rientra rimanendo in prima posizione. Webber supera Sutil ed ora è settimo dietro a Rosberg. Tra questi due e Vettel ci sono, nel mezzo, Massa, Alonso, Di Resta e Vergne. Tra il brasiliano e Rosberg ci sono 10” ma questi piloti, come già detto, devono ancora fare il loro cambio gomme.

    GIRO 12/55 La gara si gioca su una sola sosta. Tranne Vettel, Massa e Alonso – oltre a quelli che sono deliberatamente partiti con gomme medium – gli altri hanno già fatto il loro pit stop. Questi ultimi ora sono invischiati nel traffico e le Rosse possono trarne vantaggio.

    GIRO 11/55 Vettel spinge senza problemi sull’1’46.7, le Ferrari sono 1” più lente ma chi ha montato gomme medium è sulla loro stessa linea. Questo significa che Massa e Alonso possono continuare a spingere con questi pneumatici per accorciare il prossimo stint e raggiungere il traguardo con maggiore scioltezza.

    GIRO 10/55 Pit stop di Rosberg. Massa e Alonso iniziano a spingere adesso e fanno buoni tempi con le gomme soft montate in partenza. Evidentemente fino ad ora hanno deciso di controllarne il consumo per fare una tattica diversa dagli avversari.

    GIRO 09/55 Pit stop di Hulkenberg. Le Ferrari proseguono. Idem Vettel e Rosberg..

    GIRO 08/55 Pit stop di Webber e Grosjean. Crollo nelle prestazioni di Alonso che ora ha 3” di ritardo da Massa.

    GIRO 07/55 Pit stop di Hamilton. I piloti passano tutti alle gomme medium. Vettel continua ad andare 1” più veloce di Rosberg. Webber gira quasi 2” più lento e Grosjean ora gli è in scia.

    GIRO 06/55 Vettel ora rifila 1” al giro a chi lo segue. Rosberg è già oltre i 5”! Le Mercedes sono quelle che danno meno garanzie come passo gara. Perez effettua il primo pit stop quando mancano 49 giri alla fine. Proprio 49 giri è limite della gomma medium secondo la Pirelli. Quindi il messicano potrebbe provare ad andare senza soste fino alla fine.

    GIRO 05/55 Webber lamenta problemi al Kers. Forse è quella la causa della sua brutta partenza.

    GIRO 04/55 Vettel allunga al ritmo di mezzo secondo al giro su Rosberg. Ora ha 3,7”. Webber è a 5” dal compagno di box. Seguono Grosjean, Hamilton, Hulkenberg, Massa, Alonso, Perez, Di Resta che sono tutti distanti, rispettivamente, di 1”.

    GIRO 02/55 Questa la classifica con le posizioni che si sono stabilizzate.

    GIRO 01/55 PARTITI! Webber parte male, Vettel è in prima posizione, Rosberg è secondo! Nelle retrovie Alonso supera Perez. Massa scatta male e scende in ottava posizione. Male anche Ricciardo che scivola indietro. Peggio di tutti va a Raikkonen che si ritira immediatamente per un contatto nelle retrovie! Button rientra subito per cambiare l’ala anteriore…

    ORE 14.03 Le macchine si schierano in griglia di partenza… ci siamo!

    ORE 14.00 Inizia il giro di formazione! Si tolgono le termocoperte, Alonso ha gomme soft nuove! Solo Button, Raikkonen, Gutierrez, Sutil e Bottas partono con le medium.

    ORE 13.56 Finestra meteo: il sole sta tramontando, la temperatura dell’aria è di 32°C mentre quella dell’asfalto è di 36°C. Nel corso della gara, quest’ultima scenderà di circa 4-5°.

    ORE 13.54 Riepiloghiamo la griglia di partenza:

    1. Mark Webber

    2. Sebastian Vettel

    3. Nico Rosberg

    4. Lewis Hamilton

    5. Nico Hulkenberg

    6. Romain Grosjean

    7. Felipe Massa

    8. Sergio Perez

    9. Daniel Ricciardo

    10. Fernando Alonso

    11. Paul di Resta

    12. Jenson Button

    13. Jean-Eric Vergne

    14. Pastor Maldonado

    15. Valtteri Bottas

    16. Esteban Gutierrez

    17. Adrian Sutil

    18. Giedo van der Garde

    19. Jules Bianchi

    20. Charles Pic

    21. Max Chilton

    22. Kimi Raikkonen

    ORE 13.50 Mancano dieci minuti alla partenza…

    ORE 13.46 Ad Adu Dhabi non è facile superare nonostante le due zone DRS. Raikkonen, quindi, rischia di trovarsi dietro ad un avversario più lento senza poter fare nulla vista anche la sua bassa velocità di punta. E’ un peccato se si pensa che la sua Lotus era sembrata l’unica vera avversaria possibile della Red Bull.

    ORE 13.43 Cosa potrà combinare Kimi Raikkonen partendo dall’ultima posizione? Il finlandese sembra intenzionato a partire con gomme medium ed andare più avanti possibile per recuperare posizioni quando gli altri si fermeranno a fare il primo pit stop. Una scelta del genere dovrebbe farla anche Alonso ma lo spagnolo si è detto convinto che le gomme soft diano il meglio con la pista più calda, cioè al via della gara. Staremo a vedere…

    ORE 13.41 Ecco i commenti dei piloti alle qualifiche di ieri. Interessante notare che la Red Bull ammette apertamente per la prima volta che, a giochi fatti, i due piloti saranno liberi di darsi battaglia.

    ORE 13.39 La giornata di ieri inizia con le prove libere 3 che confermano la superiorità della Red Bull. In qualifica, Webber e Vettel monopolizzano la prima fila.

    ORE 13.35 Nella marcia di avvicinamento al Gran Premio di Abu Dhabi, riproponiamo qui la cronaca della prima sessione di prove libere. E qui il racconto della seconda.

    ORE 13.33 Fernando Alonso scatterà dalla decima posizione dopo la penalizzazione di Kimi Raikkonen. La Ferrari ha dimostrato con parole e fatti di avere già la testa al 2014.

    ORE 13.30 Pit lane aperta: i piloti iniziano a schierarsi in griglia di partenza.

    ORE 13.28 Focus sulle gomme Pirelli qui. Ricordiamo che le mescole portate ad Abu Dhabi sono le soft e le medium. Sono le stesse di domenica scorsa in India ma qui danno zero problemi di usura vista la diversa composizione dell’asfalto e del clima.

    ORE 13.24 Nel paddock prendono quota le voci che danno per Raikkonen all’ultimo GP con la Lotus. Oggi. Il finlandese non prenderà parte agli ultimi due per stipendi non percepiti. Leggi qui per approfondire.

    ORE 13:22 Nonostante la schiacciante supremazia, Mateschitz, il boss della Red Bull, trova la forza di bastonare Alonso anche sul piano psicologico. Leggi qui.

    ORE 13:18 Una settimana fa Vettel vinceva il quarto titolo mondiale. Ma Newey è già con la testa al 2014 [leggi qui]

    ORE 13:15 Avete già fatto il nostro QUIZ sul GP di Abu Dhabi? Qui trovate la storia della gara…

    ORE 13:10 Inizia adesso la nostra diretta LIVE del GP di Abu Dhabi 2013 di Formula 1. Le ore di differenza con l’Italia sono 3. La partenza è fissata per le nostre ore 14.00 quando a Yas Marina saremo all’imbrunire…

    ORE 13:05 Si apre con questo spettacolo il weekend del Gran Premio di Abu Dhabi. la Red Bull piroetta a centinaia di metri di altezza su uno dei grattacieli più famosi del mondo arabo. Al volante c’è David Coulhtard.

    ORE 13:00 Appassionati di Formula 1 benvenuti alla web cronaca in diretta LIVE del Gran Premio di Abu Dhabi 2013 di F1. Per restare aggiornati in tempo reale su ciò che accade sul circuito di Yas Marina è sufficiente ricaricare minuto dopo minuto questa pagina. Al termine delle qualifiche troviamo una prima fila tutta Red Bull con Mark Webber in pole position davanti a Sebastian Vettel. Seguono le due Mercedes, Hulkenberg, Grosjean, Massa, Perez e Ricciardo. Alonso è solo undicesimo. Raikkonen è ultimo, penalizzato per fondo troppo flessibile. Analizzando i dati emersi dalle prove libere per quel che concerne il passo gara abbiamo rilevato il solito strapotere del team di Milton Keynes che, però, potrebbe essere impensierito dalla Lotus. Le Mercedes sembrano un pelino meno costanti. Le Ferrari sono tutte da scoprire visto che fino ad ora hanno faticato tantissimo. Vedere Alonso fuori dalla top ten in qualifica è, di fatto, solo la punta dell’iceberg.

    GP Abu Dhabi F1 2016, quante ne sai su Yas Marina? Fai il quiz!

    Domanda 1 di 10

    Nel 2010, per quale motivo Alonso anticipò la prima sosta ai box?