GP Abu Dhabi F1 2013, Pirelli conferma gomme Medium e Soft [VIDEO]

Per il Gran Premio di Abu Dhabi di Formula 1 2013, la Pirelli metterà a disposizione dei team le mescole di pneumatici P Zero White medium e delle P Zero Yellow soft già viste in azione in India

da , il

    Mancano solo 24 ore all’inizio della prima sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi di Formula 1 2013. Per l’occasione, la Pirelli metterà a disposizione dei team le stesse mescole di pneumatici che si sono viste in azione, non senza polemiche, lo scorso fine settimana in India. Trattasi delle P Zero White medium e delle P Zero Yellow soft. Stavolta il pericolo di blistering sembra scongiurato visto che la gara andrà in scena al tramonto e la pista presenta un asfalto decisamente meno abrasivo. Paul Hembery, parlando dal sito Pirelli, se la immagina così:“L’andamento delle temperature ad Abu Dhabi ha un effetto sia sull’usura sia sul degrado delle gomme, il che significa che i piloti potranno fare più run anche con la mescola soft. Questo ha delle implicazioni sulla strategia: è possibile provare combinazioni diverse che potrebbero dare ottimi risultati alla fine della gara”.

    Pirelli: no brutte sorprese ad Abu Dhabi

    La Pirelli giustifica alcune delle figuracce rimediate quest’anno nel corso dei Gran Premi di F1 con i pochissimi chilometri di test accumulati. Buona parte di questi, sono stati coperti ad Abu Dhabi. Sulla pista araba, pertanto, non ci si possono aspettare brutte sorprese:“Yas Marina è un circuito che conosciamo bene in quanto vi abbiamo svolto alcuni test prima di entrare in Formula Uno. Questa è anche la pista dove i team hanno provato per la prima volta le nostre gomme alla fine del 2010. L’usura e il degrado non sono particolarmente alti: lo scorso anno, dove avevamo scelto le medie e le morbide, molti piloti optarono per una strategia a una sola sosta. Quest’anno, visto che le mescole sono più morbide, ci aspettiamo due soste, anche se è possibile che alcuni piloti tentino un solo pit stop - spiega Paul Hembery - Dovremo attendere le prove libere di venerdì per avere un quadro più chiaro della differenza di tempo tra le due mescole, anche se posso anticipare che l’andatura tra i piloti di testa sarà abbastanza bilanciata, ed è in queste circostanze che avere la giusta strategia può davvero fare la differenza”. Ricordiamo che nel 2012 Raikkonen e Alonso, i primi due classificati, usarono una strategia ad una sosta partendo con le Soft e concludendo con le Medium.

    FIA: 2 zone DRS, Donnelly commissario

    La FIA ha reso noto che sul circuito di Yas Marina saranno presenti due zone DRS , le stesse del 2012. Trattasi del rettilineo che porta alla curva 7 e di quello che segue la curva 10. L’unica novità riguarda delle modifiche alle vie di fuga: in quelle all’esterno delle curve 8 e 11 sono stati aggiunti dei dissuasori di velocità. Per quanto riguarda il nome del rappresentante dei piloti che farà parte del collegio dei commissari di gara del GP di Abu Dhabi 2013, è stato chiamato Martin Donnelly. L’ex pilota di F1 ha già ricoperto questo ruolo altre volte. L’ultima in occasione del GP del Canada di quest’anno. Più che per le sue prestazioni, è famoso per il drammatico incidente che nel 1990, a Jerez, ha interrotto la sua carriera. Vedi video.

    GP Abu Dhabi F1 2016, quante ne sai su Yas Marina? Fai il quiz!

    Domanda 1 di 10

    Nel 2010, per quale motivo Alonso anticipò la prima sosta ai box?