GP Abu Dhabi F1 2014, Rosberg: “Magari Bottas sarà tra me e Hamilton domani”

Rosberg agguanta la pole position nelle qualifiche del Gran premio di Abu Dhabi 2014

da , il

    risultati qualifiche gp abu dhabi f1 2014

    Lo abbiamo dato per bollito troppo presto. Nico Rosberg conferma di essere micidiale nel giro di qualifica, quando conta tirare fuori la prestazione pura. In Q1 e Q2 non ha stupito, ma entrati nell’eliminatoria finale, il tedesco ha stampato due giri monstre, mentre il diretto rivale per il titolo, il leader del mondiale, Hamilton, subiva la pressione di dover ribattere a un avversario che si esalta nel giro secco. Un errore nel T3 nel primo run, un secondo al tentativo successivo: per Lewis, seconda posizione a quasi 4 decimi.«Ha fatto un giro molto veloce, su un circuito che è la specialità di Lewis. Sarà molto interessante domani», ammette Toto Wolff. Per seguire la gara LIVE in diretta web, BASTA CLICCARE QUI!

    «Non ha fatto il giro meraviglioso Lewis, è chiaro che un secondo posto va bene, ma il giro non era perfetto. E’ domani che è importante vincere per Nico ed essere secondo per Lewis: è già in modalità-gara», aggiunge il team principal Mercedes, chiamato a gestire sensazioni contrastanti tra i due lati del box.

    | LEGGI ANCHE: QUALIFICHE GP ABU DHABI 2014 |

    Adesso l’attenzione è tutta focalizzata sul via della gara, quando si spegneranno le luci e partirà il Gran premio di Abu Dhabi 2014: il volante scotterà (e non poco) tra le mani di Hamilton, anzitutto chiamato a fare una partenza perfetta, nonostante scatti dal lato sporco della griglia.

    «E’ stata un gran giornata oggi, devo ringraziare gli ingegneri per il lavoro fatto per trovare l’assetto», le prime parole, invece, di Rosberg. «E’ solo un piccolo passo, perché ci giochiamo il campionato e non è importante la pole position. Speravo che Valtteri potesse dare qualcosa di più, sarebbe stato bello ci fosse stata la Williams tra di noi, magari accadrà domani», aggiunge, chiamando in causa l’unica monoposto in grado di aiutarlo. Sempre che la Red Bull di Vettel non confermi il ritmo-gara perfetto espresso al venerdì.

    Pochissime parole per Hamilton. Gli fanno notare del “pericolo” partenza, domani, ma lui prova a convincersi che sarà uno start come un altro, senza contare che si potrebbe decidere un’ampia fetta di gara: «Come ha detto [Rosberg] è domani il giorno speciale. Partirò allo stesso modo, come faccio sempre».

    GP Abu Dhabi F1 2016, quante ne sai su Yas Marina? Fai il quiz!

    Domanda 1 di 10

    Nel 2010, per quale motivo Alonso anticipò la prima sosta ai box?