GP Abu Dhabi F1 2016, anteprima. Hamilton-Rosberg, la sfida finale

GP Abu Dhabi F1 2016, anteprima. Hamilton-Rosberg, la sfida finale

Domenica calerà il sipario su una lunga stagione di Formula 1 e Nico va verso il trionfo

da in Circuito Yas Marina F1, Formula 1 2017, GP Abu Dhabi F1
Ultimo aggiornamento:
    GP Abu Dhabi F1 2016, anteprima. Hamilton-Rosberg, la sfida finale

    Yas Marina, il Gran premio di Abu Dhabi 2016, sarà l’epilogo di una contesa che solo la matematica lascia ancora aperta. Hamilton a caccia dell’impossibile, Rosberg che diventerebbe campione del mondo anche con un terzo posto. Certo, non sarebbe come vincere gara e mondiale, ma andrebbe bene lo stesso. E che l’approccio di Nico sia rivolto verso l’azzeramento di ogni rischio inutile è anche logico. Portare la macchina al traguardo, disinteressandosi di cosa farà Hamilton, ammesso che riesca a vincere con facilità. Prospettiva poco edificante per lo spettacolo, ma i conti sono quelli giusti per laurearsi campione. Ragionamento che Rosberg può fare anche per l’assenza di vere minacce, avversari che possano contendere la vittoria. Per seguire la gara del GP Abu Dhabi F 2016 LIVE in diretta web, BASTA CLICCARE QUI!

    Le Red Bull si sono dimostrate, nel migliore dei casi, sullo stesso piano della Mercedes, in alcuni frangenti quest’anno. Su Ricciardo e Verstappen dovrà fare affidamento Hamilton. Dovranno precedere entrambi Rosberg, ma viste le ultime esibizioni, praticamente mai si è vista una gara su altissimi livelli con entrambe le RB12: Ricciardo o Verstappen a dar fastidio per il podio. Allora ecco che per Lewis immaginare il titolo domenica è qualcosa di irrealistico o quasi, dovrebbe subentrare l’aiuto della dea bendata, restituirgli il ritiro di Sepang sotto varie forme, perché quella vittoria sfumata pesa come un macigno, oggi che i punti a separarlo da Rosberg sono appena 12.

    Improbabile che le Ferrari possano essere della partita, perlomeno che siano così vicine alle Mercedes da rappresentare una variabile sensibile per le sorti del mondiale. Altri verdetti, Abu Dhabi, dovrà darne per le posizioni di consolazione, certificare il quarto posto di Force India, decidere lo sprint nel mondiale piloti tra Vettel e Verstappen per la quarta posizione. All’ultimo gran premio dell’anno non c’è molto altro da chiedere, se non una chiusura pirotecnica, incerta, con il colpo di scena a dare interesse a un copione altrimenti già scritto.

    Dovesse diventare campione Rosberg, non avrebbe rubato alcunché. La costanza durante l’anno, l’aver innalzato l’asticella delle prestazioni sul piano personale, sono i punti che hanno permesso al tedesco di trovarsi in questa posizione. Ha sbagliato quando si è trovato a dover lottare per la posizione, in Austria con Hamilton e in Germania con Verstappen, sebbene quest’ultimo confronto lo abbia visto eccessivamente penalizzato dai commissari. Ha avuto dalla sua una parte di fortuna, sotto forma di problemi tecnici che non lo hanno mai colpito in maniera decisiva in gara, quando invece hanno bersagliato Hamilton. Per chiudere in bellezza, vincere ad Abu Dhabi avrebbe tutto un altro significato a coronamento del titolo, protagonista assoluto domenica prossima, per non dover fare la comparsa sul podio, dietro Hamilton, pur avendo centrato il risultato più importante.

    517

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Yas Marina F1Formula 1 2017GP Abu Dhabi F1
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI