GP Abu Dhabi F1 2016, libere Mercedes. Hamilton: “Punto alla pole, ho ancora margine”

GP Abu Dhabi F1 2016, libere Mercedes. Hamilton: “Punto alla pole, ho ancora margine”

La simulazione di qualifica non è stata perfetta a dire di Lewis. Rosberg alle prese con il graining sul passo gara

da in Circuito Yas Marina F1, Formula 1 2017, GP Abu Dhabi F1, Interviste Piloti F1, Lewis Hamilton, Mercedes F1, Prove libere F1
Ultimo aggiornamento:
    GP Abu Dhabi F1 2016, libere Mercedes. Hamilton: “Punto alla pole, ho ancora margine”

    L’impressione è che possa essere più contento Lewis Hamilton che Nico Rosberg di come siano andate le prove libere 2 del Gran Premio di Abu Dhabi. Il divario sul giro singolo è minimo, appena 79 millesimi, ma c’è una spiegazione a un margine che sarebbe potuto essere superiore. La vera differenza, tuttavia, sembra farla la sequenza di giri effettuata con gomme ultrasoft, in simulazione gara. Molto più veloce il ritmo di Hamilton rispetto a Rosberg, rientrato anche in anticipo ai box per passare alla gomme morbide. La differenza è stata sensibile nel raffronto dei giri, anche 5 decimi di gap tra i due. Sarà il vero divario che vedremo domenica nel primo stint? Il tempo per lavorare e ottimizzare l’assetto c’è. Per seguire la gara del GP Abu Dhabi F 2016 LIVE in diretta web, BASTA CLICCARE QUI!

    Hamilton commenta i primi due turni di prove e sottolinea come sia mancata la prestazione massima sul giro di simulazione della qualifica: «E’ stata una gran giornata, in generale è filata liscia e senza veri problemi. Il primo run delle libere 2 non è stato perfetto perché c’era tanto traffico e non sono riuscito a fare un giro lanciato, dopo però ho realizzato un buon tempo, non perfetto, ma buono quanto basta». Rosberg, diversamente da Lewis, ha ottenuto la prestazione appena uscito dai box, per poi rientrare.
    «Abbiamo fatto tanto lavoro sia sul long run che sugli stint brevi. Sono davvero contento del modo in cui si comporta la macchina, per domani siamo in una buona posizione: l’obiettivo è la pole. Non la ottengo da un po’ di tempo, ma so di essere veloce, la macchina va alla grande e c’è ancora della prestazione da tirar fuori». Hamilton determinato, costretto a sperare in uno stato di forma delle Red Bul tale da infastidire Rosberg.

    Libere 2: Hamilton si conferma, Red Bull minaccia per la gara| Vettel: “E’ andata meglio di altri venerdì”

    I primi riscontri arrivati sono positivi, sebbene anche Ricciardo e Verstappen abbiano sofferto il graining: «Non è andata male, credo sia stato positivo. E’ una pista complicata per le diverse temperature, dobbiamo migliorare ancora su alcuni aspetti ma non siamo lontani.

    Il passo gara non è stato male, se riusciremo a controllare il bilanciamento miglioreremo ancora. Credo si sia visto che con le ultrasoft abbiamo girato poco, le gomme decadevano parecchio, è andata meglio con le soft», le parole di Max.

    Rosberg si dichiara comunque fiducioso e, a ben vedere, il ritmo tenuto con la gomma morbida lo autorizza a un approccio sereno: tempi allineati a quelli di Hamilton, la differenza è tutta nella gestione della ultrasoft. «Sono partito da subito con un assetto che era nella giusta direzione. E’ sempre interessante il passaggio dal caldo a temperature più basse, dall’ora di pranzo alla sera e come adattarsi a ciò, cosa attendersi. La macchina è andata bene in entrambe le condizioni, così come con poco carburante e con il pieno.
    Il graining sulle gomme anteriori rappresenta una sfida, è causato dal freddo ed è una delle cose principali che dobbiamo affrontare in preparazione della gara»
    .

    599

    GP Abu Dhabi F1 2016, quante ne sai su Yas Marina? Fai il quiz!

    Domanda 1 di 10

    Nel 2010, per quale motivo Alonso anticipò la prima sosta ai box?

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Yas Marina F1Formula 1 2017GP Abu Dhabi F1Interviste Piloti F1Lewis HamiltonMercedes F1Prove libere F1