GP Abu Dhabi F1 2017, Vettel: “Ferrari è migliorata tantissimo, l’anno prossimo vogliamo vincere”

Vettel terzo a Yas Marina, Sebastian riconosce i meriti di Lewis Hamilton e guarda al prossimo anno e ai miglioramenti che dovrà fare la Ferrari

da , il

    GP Abu Dhabi F1 2017, Vettel: “Ferrari è migliorata tantissimo, l’anno prossimo vogliamo vincere”

    Diciannove secondi per Sebastian Vettel, 45 per Kimi Raikkonen. E’ il ritardo Ferrari da Valtteri Bottas nel GP di Abu Dhabi 2017. Numeri che sintetizzano al meglio le difficoltà della Rossa nel confronto con Mercedes a Yas Marina. Non c’è mai stata un’opportunità di sfidare Bottas e Hamilton. Mondiale chiuso senza l’acuto finale, c’è stato in Brasile, Abu Dhabi ricorda che ci sarà ancora da lavorare in inverno, per migliorare le prestazioni, della power unit, del telaio, oltre l’affidabilità.

    Sebastian Vettel ha provato in partenza a insidiare Hamilton, ma poco spazio per attaccare in curva 1 e, da lì in avanti, un tentativo di sfruttare tutto il potenziale della SF70H. «All’inizio ce l’ho messa tutta ma non avevo spazio in partenza, con il primo set di gomme ho avuto un leggero spiattellamento, nei primi 3-4 giri non riuscivo ad andare più veloce. Nel secondo stint avevamo un passo migliore ma non era sufficiente per eguagliare chi stava davanti. Congratulazioni a Valtteri e complimenti a Lewis, ha meritato di vincere il campionato, è stato il migliore, noi faremo il lavoro in inverno e speriamo di tornare più forti il prossimo anno». E’ il riassunto di 55 giri.

    Vettel che prosegue nell’analisi dei miglioramenti da fare in prospettiva 2018: «Per noi non esiste la vacanza! In generale si possono cambiare le cose 20 milioni di volte ma alla fine non avevamo abbastanza velocità, nel complesso non siamo stati abbastanza forti. Siamo migliroati enormemente sulla macchina, il telaio è stato molto forte da subito, lo stesso vale per il motore, abbiamo visto però che qua e là ci manca qualcosa, ci manca un po’ di potenza, alcune cose potremo trovarle subito, per altre ci vorrà un po’ di tempo».

    «Buone feste a tutti i tifosi, per noi non esistono le vacanze. Scherzo un po’, è vero che in inverno lavoriamo molto, l’anno prossimo vogliamo vincere», dice in italiano.