GP ad esclusione…e non è una novità!

ezpeleta vuole cancellare cina, turhcia e malesia

da , il

    ezpeleta kawa

    Può essere anche che non sia vero, però… dove gira la pecunia, girano anche le moto.

    Affermazione valida anche nella sua doppia negazione.

    Succede così che alcune tappe della MotoGP di quest’anno e degli anni scorsi potrebbero essere soppiantate da altre, per vari motivi.

    Un pò come fu per il Brasile, tracciato pieno di buche e di poca voglia di rimetterlo in sesto tanto che si preferì depennarlo dalla lista dei fortunati ad ospitare la massima classe.

    Sembra che ora, dopo tanto vociare, tocchi alla Cina. E alla malesia. E pure alla Turchia.

    La Cina, per esempio, ha fin’ora ospitato un solo MotoMondiale, ma le sue gambe sembrano già tremare. Il grave misfatto sarebbe quello di non riuscire a portare sugli spalti (e non solo) un considerevole numero di spettatori, l’accoglienza non è stata fulgida e calorosa e così la Dorna, che si è fatta 2 conti in tasca, sembrerebbe intenzionata a non correrre più nel paese della Grande Muraglia.

    Carmelo Ezpeleta, l’Ecclestone delle 2 ruote, dichiara: “Sono deluso dal nostro arrivo in Cina. Ci dovevamo andare, ma non abbiamo avuto spettatori, sponsor, nessun interesse da parte delle case

    E, se un guru come lui si è sbilanciato a tal punto, sembra che la cosa, dunque, sia già più che una fatua ipotesi.

    Ma la Cina non è la sola a tremare. Insieme a Shangai, traballano anche la Turchia (su cui si correrà la terza tappa del MotoMondiale 2006 domenica prossima) e la Malesia, dove tutti i piloti e i team si fiondano ogni anno per i test invernali.

    Il CEO della Dorna, Ezpeleta, è deciso e sembra certo che uno dei tre traciati in ballo sarà di sicuro escluso, ma sembra brutto ritornare a sole 16 gare, dopo l’aggiunta di Laguna Seca (ci sono stata e…che spettacolo!)

    L’alternativa? …e se fosse Misano??!!