GP Australia 2012: le parole dei protagonisti dopo le prove libere

da , il

    Motor Racing   Formula One World Championship   Australian Grand Prix  Wednesday   Melbourne, Australia

    Nel post-prove libere del Venerdi, ecco le prime impressioni dei piloti dopo le prime due sessioni a Melborune.

    Per Sebastian Vettel non è stata una giornata fantastica. Lui non sembra contento della sua attuale vettura, ma per alcuni addetti ai lavori, la Red Bull ha giocato a nascondino in questa prima giornata. Le sue parole dopo le prove: “Non siamo riusciti ad ottenere ciò che volevamo, ma alla fine siamo abbastanza contenti. In mattinata non è andata bene e non ero per nulla contento della vettura, poi nel pomeriggio è andata meglio, ma con queste condizioni è difficile girare a lungo. Abbiamo girato poco nella seconda sessione, ma non è andata affatto male. Dobbiamo cercare di trovare il giusto equilibrio e capire la macchina al meglio in queste condizioni. Speriamo domani di essere ancora più veloci. Difficile trarre conclusioni dopo queste sessioni, il mio obiettivo di domani è arrivare in Q3, poi vedremo cosa succederà. Partire davanti e poter controllare la gara sarebbe molto bello, ma la strada è ancora lunga”.

    La Ferrari, dopo queste prime prove, rimane un oggetto misterioso. O forse sarebbe meglio dire che Felipe Massa si conferma un pilota alquanto indecifrabile. Il suo compagno Alonso è riuscito a piazzarsi quarto in tutte e due le sessioni, il brasiliano invece nella prima non è riuscito ad andare oltre la 18ma piazza, nella seconda invece è risalito fino alla 7ma posizione.

    Queste le parole di Felipe: “E’ stata una giornata complicata, per colpa della pioggia abbiamo girato molto poco rispetto a quanto programmato. Nella prima sessione ho commesso una piccola uscita di pista che mi ha fatto perdere altro tempo. Comunque non è possibile capire molto sul nostro livello di competitività rispetto ai nostri avversari, bisogna aspettare le qualifiche di domani, solo li saremo tutti nelle stesse condizioni”.

    Fernando Alonso è parso invece ottimista al termine delle prove libere del Venerdì: “Il tempo ha complicato un po’ il nostro programma giornaliero e resta ancora molto da fare per migliorare la vettura. Ma è così per tutti. Sono comunque soddisfatto del rendimento odierno della macchina. Tutto è funzionato a dovere, e siamo abbastanza contenti. Non guardo cosa hanno fatto gli altri, solo domani si vedranno i veri valori in pista”.

    Pat Fry: “Giornata difficile per colpa del tempo, e considerato che questa è la prima gara abbiamo preferito risparmiare al motore una manciata di chilometri. La possibilità di utilizzare nella terza sessione di prove libere uno dei treni di gomme a disposizione oggi ci permetterà di poter recuperare domani almeno parte del programma. Onestamente è impossibile dare qualsiasi giudizio sulla prestazione della F2012 e sulle prospettive per questo fine settimana”.

    La McLaren dimostra di essere molto in forma dominando la prima sessione. Lewis Hamilton: “Siamo davanti, ma non conosciamo i carichi di carburante degli altri. Red Bull, Ferrari e Mercedes sembrano comunque vicini, domani sarà una lotta serrata. Abbiamo lavorato poco nella seconda sessione, dobbiamo assolutamente massimizzare il lavoro nella terza sessione di domani. Le gomme sono complicate, farle lavorare in condizioni fredde è molto difficile”.

    In Mercedes vige un cauto ottimismo. Michael Schumacher: “E’ stato un buon inizio di stagione, sono state due sessioni promettenti per noi. Però non mi voglio sbilanciare più di tanto, non ci sono certezze ne del tempo, ne delle condizioni degli avversari. Comunque è positivo vedere la nostra macchina sempre performante in tutte le condizioni trovate oggi”.

    Nico Rosberg: “E’ stata una giornata produttiva, abbiamo appreso molto in queste due sessioni sulla nostra vettura. Mi sento a mio agio con questa nuova macchina, che è l’aspetto più importante di oggi per me. Per noi è andato tutto bene, ma non è possibile ancora fare confronti con gli altri”.