GP Australia F1 2009: doppietta Brawn GP

Interviste del Gran Premio d'Australia di F1 con Jenson Button vincitore davanti al compagno della Brawn GP RUbens Barrichello

da , il

    In un Gran Premio d’Australia dove gomme e safety car si divertono a mescolare le carte, c’è una certezza: la Brawn GP. A fine gara Jenson Button è su un altro pianeta e non smette di ringraziare chicchessia per il miracolo del quale è stato protagonista. Grandissima soddisfazione anche per Barrichello e Trulli che completano il podio. Pessimo clima in casa Ferrari per le prestazioni al di sotto delle aspettative e la fragilità della F60.

    BUTTON.?E’ stata una giornata incredibile, una vittoria da favola. Ringrazio tutti, a cominciare dalla mia famiglia, per avermi sostenuto. Alla fine sembra sempre più facile di quanto non sia. Ho avuto dei problemi con le gomme e sentivo delle vibrazioni alla macchina. Dopo un contatto ho rotto il diffusore ma ce l’abbiamo fatta lo stesso. Questa è una risposta a chi dice che vinciamo solo per questo. E’ Un peccato che sia finita con la safety car, ma non mi interessa?

    BARRICHELLO. E’ stata una corsa difficile, diversa dalle altre. Non pensavo di poter raggiungere il podio perché in partenza ho avuto dei problemi e alla prima curva c’è stato un contatto che mi ha rovinato l’ala anteriore. Avevo poca stabilità in frenata ma ho tenuto duro e alla fine sono tornato nella posizione di partenza con grande soddisfazione.

    TRULLI. Dopo la delusione di ieri devo dire che è stata una giornata positiva per noi. La macchina andava bene ed ho spinto forte per ottenere questo risultato. I meriti, però, sono tutti della squadra che ha fatto un grande lavoro durante l’inverno.

    VETTEL. A pochi giri dalla fine mi sono toccato con Kubica per difendere la posizione ma non c’era spazio ed è andata così. Purtroppo avevo problemi di gomme molto seri. Ho poi provato a concludere la gara ma mi hanno detto di fermarmi.

    MCLAREN. Hamilton:“Ho fatto del mio meglio, sono rimasto fuori dai guai e nonostante i nostri problemi sono comunque riuscito ad ottenere un risultato interessante”. Whitmarsh:“E’ stato un buon risultato giunto con fortuna. Adesso dobbiamo recuperare e sono convinto che ce la potremmo fare. Non sarà facile, però, perché anche gli altri vanno avant”.

    ROSBERG. “E’ stata una gara con alti e bassi. Abbiamo commesso errori un po’ tutti: io e la squadra. Con le gomme morbide, poi, abbiamo perso molte posizioni perché si sono distrutte troppo in fretta. La nostra Williams è comunque stra-spettacolarmente-forte!”

    FERRARI. Kimi Raikkonen:“Peccato per quello che è successo. Potevamo finire bene. La gara ci ha comunque insegnato molto e ci ha fatto capire che un po’ tutti hanno gli stessi problemi. Adesso aspettiamo l’esito della prossima corsa per avere le idee più chiare senza dimenticare che ci sono da chiarire definitivamente alcune regole”. Felipe Massa:“Ci siamo resi conto che la gomma morbida non funzionava e abbiamo deciso di puntare su 3 stop. Purtroppo la safey car mi ha bloccato anche se, senza il problema al volante, avrei potuto concludere quantomeno dietro ad Hamilton. E’ un inizio difficile. Adesso c’è tanto da lavorare sapendo che siamo vicini a tutti… ad eccezione di questa Brawn”.

    BRIATORE. “Voglio parlare delle macchine che non sono regolari. Quello che hanno fatto va contro la filosofia del regolamento. Ci sono tante cose ridicole in questa Formula 1. Sulla gara, Alonso è andato come gli altri tranne per il secondo stint dove abbiamo avuto problemi a mandare in temperatua le gomme”.