GP Australia F1 2012: McLaren impressiona, Red Bull risorge

GP Australia F1 2012: McLaren impressiona, Red Bull risorge

Formula 1: McLaren sugli scudi al termine del Gran Premio d'Australia 2012

da in Circuito Melbourne F1, Formula 1 2017, GP Australia F1, McLaren F1, Red Bull F1
Ultimo aggiornamento:

    McLaren - Jenson Button - australia f1 2012

    Cambia quasi tutto tra le qualifiche e il Gran Premio d’Australia di Formula 1 2012. Quasi tutto, ad eccezione della McLaren che conferma la propria supremazia e si candida a dominatrice della stagione. Jenson Button, però, si prende immediatamente la rivincita nei confronti del poleman Lewis Hamilton e lo mette negli specchietti sin dalla prima curva controllandolo con estrema naturalezza. La Red Bull risorge e si inserisce con una certa facilità sul podio. La Mercedes, invece, sparisce in fretta dalle posizioni che contano. Stesso discorso per la sorpresa vera del sabato: Romain Grosjean non capitalizza il grande potenziale della Lotus e parcheggia troppo presto sulla ghiaia. La prestazioni di Kimi Raikkonen dà un’idea dell’occasione sprecata da parte del francese.

    McLaren, Whitmarsh:”Sogno una stagione facile”

    Si va sostenendo da settimane che i valori in campo saranno molto livellati. La considerazione è quasi una certezza. Una certezza che, se minata, fa sognare alla McLaren una stagione 2012 da assoluta dominatrice:“Penso che sarà una bellissima stagione – ha dichiarato Martin Whitmarshvorrei immaginarmi una stagione facile per noi ma non lo sarà. Red Bull, Ferrari, Mercedes e Lotus saranno competitivi ed è per il bene della formula 1 che sia così”. Il team principal di Woking ha poi commentato così il GP d’Australia:“Jenson è partito meglio di Lewis ed è riuscito a controllare il suo passo guidando in modo perfetto senza fare mai un errore. Avevamo alcuni problemi con il carburante per cui siamo dovuti stare attenti. Lewis è stato sfortunato con la Safety Car e Sebastian Vettel l’ha superato”.

    Jenson Button: “Una vittoria che significa molto”

    “E’ un vero onore essere qua. Ogni vittoria significa molto ma questa in particolare perché evidenzia quanto sia stato importante il lavoro fatto durante l’inverno. E’ bello aver vinto la prima gara della stagione anche per aiutare e ripagare tutti quelli che a Woking hanno lavorato forte. Loro dovranno continuare a spingere a fondo e questo sarà di grande stimolo per tutti”, ha dichiarato Jenson Button. Il campione del mondo 2009 spiega le difficoltà incontrate:“Quello di Melbourne è un circuito difficile perché la superficie è molto irregolare e poi ci sono problemi di visibilità da metà gara quando arriva il sole del tramonto negli occhi”.

    Lewis Hamilton:”Non sono contento”

    Le qualifiche del sabato avevano illuso di aver ritrovato finalmente il miglior Hamilton conosciuto.

    In gara torna la vecchia storia. L’anglo-caraibico parte male e poi non riesce ad attaccare come dovrebbe. Alla fine, smaltiti i complimenti di rito al team ed al compagno Jenson Button, gli resta poca voglia di dilungarsi. Vince la delusione:“Non è stata una giornata facile per me. Non sono contento del mio risultato”.

    Sebastian Vettel:”Abbiamo un buon potenziale”

    “Penso che anche senza safety car avrei avuto delle buone possibilità. Ero veloce ed ero rimasto più a lungo fuori rispetto a Lewis Hamilton”, Sebastian Vettel è completamente trasformato rispetto al confuso pilota del sabato post-qualifiche. “E’ stata una bella corsa - ha proseguito il campione del mondo in carica – sono partito bene ma poi Nico Rosberg mi ha sorpreso e non sapevo esattamente dove potevo andare. L’ho superato velocemente ma sono rimasto dietro a Michael Schumacher ed ho fatto un errore che poi ha ripetuto anche lui. A quel punto ho provato a raggiungere le McLaren alle quali faccio i miei complimenti. Button era irraggiungibile per cui sono contento del secondo posto. E’ un risultato che da molti non era atteso alla vigilia. La macchina è andata bene ed ha un buon potenziale. Continueremo a spingere”. Christian Horner ha aggiunto:“E’ stata una buona corsa per noi. Ieri eravamo al di sotto del nostro potenziale ma oggi abbiamo recuperato. Il nostro passo di gara è stato buono”.

    737

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Melbourne F1Formula 1 2017GP Australia F1McLaren F1Red Bull F1
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI