GP Australia F1 2014, Ferrari: obiettivo bilanciare consumi e potenza sulla F14 T

F1 2014: la Ferrari si prepara al GP d'Australia con l'obiettivo di trovare il miglior bilanciamento tra consumi e potenza del nuovo motore V6 turbo abbinato a quello elettrico

da , il

    GP Australia F1 2014, Ferrari: obiettivo bilanciare consumi e potenza

    In vista del Gran Premio d’Australia 2014 di Formula 1 e delle prime sessioni di prove libere che scatteranno tra poco più di 36 ore, la Ferrari rivede le ultime tabelle di lavoro. Il responsabile dell’ingegneria, Pat Fry, spiega sul sito ufficiale del Cavallino Rampante quali siano le priorità all’ordine del giorno per massimizzare il potenziale della F14 T sul circuito di Melbourne:“Dal punto di vista meccanico c’è un enorme incremento della complessità delle vetture e quindi nei test ci siamo esercitati, proprio in vista di Melbourne, anche sull’assemblaggio della monoposto e sulla sostituzione di componenti in modo da essere pronti ad ogni evenienza”.

    “Durante i test abbiamo lavorato 24 ore al giorno dandoci i cambi per essere sicuri che la F14 T fosse pronta, perché a Melbourne ci saranno delle restrizioni regolamentari sugli orari nei quali è consentito lavorare – ha proseguito Fry parlando del GP d’Australia - Negli ultimi anni l’affidabilità delle vetture di Formula 1 è stata incredibile, ma in questa stagione la complessità dei progetti metterà la resistenza delle monoposto molto più a dura prova, specialmente in qualifica e in gara”.

    Una delle incognite più importanti riguarda la nuova regola che impone il limite massimo di 100 Kg di carburante per coprire l’intera distanza di gara. Motori troppo assetati obbligheranno i piloti ad alzare il piede dall’acceleratore e le centraline elettroniche di controllo a tagliare la potenza anche mettendo in conto drastici cali di prestazione:“In certe gare saremo al limite con il carburante e dovremo fare del nostro meglio per economizzarlo – ha spiegato il tecnico della Ferrari - Di fatto il nostro obiettivo per la gara sarà trovare il bilanciamento migliore tra il tipo di potenza, elettrica e termica, e il consumo”.

    La Ferrari appare la scuderia che più si è focalizzata sul problema dei consumi. Perché punto debole del nuovo power unit o perché ritenuto tassello vincente nel puzzle delle strategie? Lo scopriremo solo domenica dopo la gara. Intanto, alcuni osservatori hanno notato durante i test invernali che il motore montato sulla Rossa è stranamente silenzioso in fase di scalata di marcia. Secondo Alberto Antonini di Autosprint, a Maranello avrebbero incaricato il motore elettrico di gestire la sgassata che serve in questi casi. Proprio il rapporto tra unità elettrica e termica è tra i nodi chiave della prestazione dei nuovi power unit. In questa direzione, la Mercedes è ritenuta unanimemente quella più avanti. La Ferrari, invece, avrebbe utilizzato la propria unità al massimo del potenziale solo in alcune occasioni. Peggio sta andando alla Renault che pare stia addirittura pensando di rinunciare completamente all’apporto dell’ERS almeno per le prime gare. Non c’è da stupirsi che i tedeschi siano così avanti se è vero che sono stati fatti investimenti, come riportato dalla Gazzetta, di oltre 140 milioni e sono stati impiegati 600 dipendenti.

    Riparte il Fanta F1 di Derapate!

    Gp Valencia 2012, la gara

    Eccoci di nuovo a parlare del FantaF1. Il tradizionale gioco on line di Derapate.it riparte con la nuova stagione di Formula 1. Se pensi di poter indovinare chi otterrà la pole e i primi otto classificati di ogni Gran Premio, allora non perdere tempo: iscriversi è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!