GP Australia F1 2014: già da sabato tutti bocciati… tranne la Mercedes! [FOTO E VIDEO]

F1 2014: le qualifiche del Gran Premio d'Australia danno una prima idea su quali siano i valori in campo della nuova stagione di Formula 1

da , il

    GP Australia F1 2014: già da sabato tutti bocciati tranne la Mercedes!

    Poche storie. Le qualifiche del Gran Premio d’Australia 2014 di Formula 1, abbinate a quanto già analizzato durante i test invernali e le prove libere del venerdì di Melbourne, danno un’importante e fondamentale indicazione che non necessita neppure di conoscere l’esito finale della gara per poter essere ammessa: la Mercedes, come team e come motorista, è una spanna davanti a tutti. Il mondiale 2014 sembra già destinato ad essere una lotta in famiglia tra Hamilton e Rosberg. E’ brutto dirlo con tanto anticipo, ma è così. Per i tifosi italiani si entra nell’ennesima stagione incubo, costretti a tifare per una Ferrari alla disperata rincorsa di qualcun altro che è stato, semplicemente, più bravo.

    Vista nell’ottica dello strapotere Mercedes, passa oggi persino la voglia di mettersi a fare le pulci a quell’addormentato di Raikkonen che se ne esce dalla Q2 dopo aver sbattuto contro un muro; a quel bollito di Button che prende paga dal debuttante Magnussen; al supersimpa Vettel che, grazie all’umiliazione regalatagli da Ricciardo, capisce cosa abbia provato Webber negli ultimi anni e a quegli illusi della Lotus che volevano spaccare il mondo dichiarandosi il team motorizzato Renault più forte in circolazione e, invece, sono riusciti solo a sfondare la loro carrozzeria per migliorare “alla disperata” il raffreddamento del power unit francese. Possibilità che Grosjean e Maldonado vedano il traguardo: di poco sotto il 2%.

    “Oggi la qualifica non è stata semplice, soprattutto a causa del traffico, perché quando ero nel giro veloce ad ogni curva mi trovavo sempre una macchina davanti. Questo mi ha impedito di fare un giro pulito e alla fine di Q2 mi sono girato, danneggiando l’ala anteriore. Non credo che questo abbia influito sul mio tempo sul giro, anche perché in quel momento avevo ridotto la velocità, sapendo di non riuscire a passare in Q3″, ha ammesso Kimi Raikkonen sul sito ufficiale della Ferrari. Che il finlandese non fosse un drago nel giro secco lo sapevamo, ma non sembra proprio ci siano i presupposti per mettere pressione interna a Fernando Alonso se si controlla quanto accaduto anche nelle prove libere. Andiamoci piano, però, prima di tirar fuori le solite storie sulla vodka e il tamarindo…

    Altri due che in gara dovranno e potranno rifarsi per ristabilire delle dovute gerarchie all’interno dei propri team sono Sebastian Vettel e Jenson Button. Quest’ultimo ha trovato in Kevin Magnussen un giovanissimo talento da prendere seriamente in considerazione. Il 4 volte iridato fa la figura del pivellino al cospetto del nuovo arrivato Ricciardo:“Non ho sentito bene la macchina. Ho fatto fatica con la guidabilità - ha dichiarato a Sky Sport – deve essere successo qualcosa nella notte visto che fino a ieri ero contento”. Il team Red Bull ha poi reso noto di aver rilevato un calo di potenza nel V6 Renault. Questo, parallelamente all’idea di aver usato un assetto più da asciutto in vista della gara, sarebbe la spiegazione del perché Vettel è caduto in questa imbarazzante situazione che consentirà ai suoi detrattori di starnazzare beatamente. Almeno fino a domattina.

    Riparte il Fanta F1 di Derapate!

    Eccoci di nuovo a parlare del FantaF1. Il tradizionale gioco on line di Derapate.it riparte con la nuova stagione di Formula 1. Se pensi di poter indovinare chi otterrà la pole e i primi otto classificati di ogni Gran Premio, allora non perdere tempo: iscriversi è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!