GP Australia F1 2014, la tecnica: telecamere nascoste sulla Red Bull [FOTO]

A Melbourne si intravedono le prime novità tecniche sulle monoposto, in vista del Gran Premio d'Australia 2014

da , il

    telecamere red bull

    Un particolare che ha destato curiosità nel corso delle prove libere del Gran Premio d’Australia 2014 è legato alla Red Bull e al posizionamento della telecamera sul musetto. Da quest’anno ogni monoposto deve obbligatoriamente montarla a un’altezza predefinita e le scelte dei team sono state pressoché univoche: due profili a sbalzo, collegati al muso, uno per ospitare la telecamera, l’altro da sfruttare aerodinamicamente.

    Scelta fatta da tutti tranne Adrian Newey, che ha ripulito la zona davanti alle sospensioni inserendo la camera sul muso, nascosta da una gobba e con un piccolo foro per consentire le riprese.

    Avranno pure problemi di affidabilità, ma la cura al dettaglio è sempre maniacale.

    Melbourne Australian Grand Prix, il giovedì pre gara

    AP/LaPresse

    Prime pillole di tecnica da Melbourne, in attesa di scoprire le ultimissime novità riservate per il Gran Premio d’Australia 2014 a partire dalle prove libere.

    Monoposto che prevedibilmente cambieranno rispetto a quanto visto nei test in Bahrain, mentre altri componenti già validati dovranno superare il responso dell’Albert Park. In Ferrari sono due i particolari che si apprezzano nella giornata di giovedì, quella dedicata alle verifiche tecniche: una legata alla nuova ala anteriore, la seconda coinvolge i turning vanes sotto al muso. C’è poi la Toro Rosso, che porta sia l’ultima specifica del musetto, che quella del debutto. Vediamo nel dettaglio quali sono i cambiamenti.

    Partendo dalla F14 T, si nota l’elemento principale dei turning vanes privo dello sdoppiamento che ne aveva caratterizzato la forma lo scorso anno e durante i test. Un’altra porzione è sul musetto, ma di dimensioni notevolmente inferiori.

    turning vanes ferrari gp australia 2014

    Quanto alla nuova ala anteriore, portata al debutto in Bahrain, non cambiano solamente il numero dei profili (7) e i flap a sbalzo, ma anche la forma delle paratie laterali, semplificata sulla nuova ala (freccia gialla), con due soli soffiaggi che portano l’aria all’interno della ruota, aggirandola e riducendo le turbolenze. La vecchia specifica (in verde), era molto più elaborata e con tre aperture. Diverso anche l’elemento orizzontale sopra lo sponsor Santander.

    Infine, nel tondo, notiamo il diverso andamento del profilo principale vicino alla paratia, con una gobba molto più ampia sulla nuova ala.

    alettoni ferrari per gp australia 2014

    Passando alla Toro Rosso, il musetto si accompagna a dei flap a sbalzo, interni alle paratie verticali, con tre elementi anziché due (cerchio giallo e cerchio rosso). Quanto alla proboscide, la vecchia si univa a un musetto rettilineo nella parte alta, mentre l’ultimo aggiornamento prevede due piccole gobbe che lasciano la parte centrale scavata.

    musetto toro rosso gp australia, comparativa

    Riparte il Fanta F1 di Derapate!

    Gp Valencia 2012, la gara

    Eccoci di nuovo a parlare del FantaF1. Il tradizionale gioco on line di Derapate.it riparte con la nuova stagione di Formula 1. Se pensi di poter indovinare chi otterrà la pole e i primi otto classificati di ogni Gran Premio, allora non perdere tempo: iscriversi è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!