GP Australia F1 2014, qualifiche: Ferrari prima dei delusi, Alonso quinto [FOTO e VIDEO]

Dopo la prima qualifica dell'anno, il Gran Premio d'Australia 2014 dà i primi responsi e accoglie i primi delusi

da , il

    Melbourne Australian Grand Prix, il venerdi  pre gara

    Le qualifiche del Gran Premio d’Australia 2014 restituiscono il primo lotto di delusi. Una Ferrari tenuta a galla da Alonso, ma pur sempre in una posizione che non ci si aspettava alla vigilia, almeno non con certi nomi davanti. Passino le due Mercedes, ma ritrovarsi Daniel Ricciardo secondo dopo i test invernali, a Maranello probabilmente non l’avevano considerato. E nemmeno noi.

    Alonso spazza il campo da tesi di assetti specifici per il bagnato, non esistono, e ammette che dalla F14 T, non ci si poteva aspettare di più: sul bagnato come sull’asciutto. «La macchina non cambia molto tra bagnato e asciutto. Era tutto più o meno a posto, è stata una qualifica difficile: la Q1 passata per qualche secondo, in Q2 abbiamo sfruttato la pista nel miglior momento e nel Q3 c’era il dubbio tra intermedie ed estreme. Anche sull’asciutto non credo avremmo potuto fare meglio di quinti, è la posizione che meritiamo».

    Ci si può attendere qualcosa in più in gara? Dal ritmo visto al venerdì, gli avversari in grado di dargli fastidio si trovano dietro, e un podio non dovrebbe essere utopia. Poi c’è il tema dell’affidabilità e dei consumi, perché la gara va prima finita:

    «Domani tutti perderanno un po’, mezzo secondo, per risparmiare sui consumi. Dobbiamo finire la gara, che sembra un obiettivo cauto, ma dopo l’inverno che abbiamo avuto, non è così».

    In casa Ferrari certo non si brinda, e Raikkonen dodicesimo si trova a partire in salita. Sull’errore nel Q2, spiega: «Credo di esser scivolato, poi sono andato a sbattere. E’ stato un week end molto difficile per noi, vedremo cosa accadrà domani. Come detto è un week end complicato, abbiamo la velocità ma sono rimasto bloccato nel traffico. Ci sono difficoltà di assetto, è stato difficile trovare quello giusto. Oggi era decisamente migliore ma il risultato è stato questo».

    Sul carro dei delusi sale anche Sebastian Vettel. Tredicesima posizione la sua, un po’ quella che ti saresti aspettato da una Red Bull in Australia. Tutto normale? Non proprio, perché l’altra ha il numero 3 e si trova in piazzola 2, con il faccione sorridente di Daniel Ricciardo. «Non ero a mio agio, ho faticato con la guidabilità. Non so se Daniel abbia lo stesso problema, non credo. Mi auguro possa portare la macchina dove deve. Sarà una gara lunga, tutto è possibile. Credo che abbiamo fatto un grande passo in avanti con la macchina, ma ovviamente non sono contento di non essere entrato nella Q3». Dal suo box provano a “consolarlo” e spiegano che è stato rilevato un calo di potenza del V6 Renault e scarsa guidabilità.

    La sensazione è che un team penalizzato dalla pioggia sia stato la Williams. Massa e Bottas si trovano ai margini della top ten e il finlandese arretrerà di cinque posizioni per la sostituzione del cambio. Massa ammette che speravano in qualcosa in più: «Soddisfatto no, ci si aspetta sempre di meglio. Non è stata una qualifica negativa rispetto allo scorso anno, abbiamo sofferto tantissimo sul bagnato, in una condizione normale sarebbe stato molto diverso. Sono motivato e in condizioni normali domani possiamo fare una buona gara. Non abbiamo la macchina più veloce, ma ci sono tante situazioni che ci possono avvantaggiare. La gara e lunga e qui succede sempre di tutto. Dovremo stare concentrati»

    Riparte il Fanta F1 di Derapate!

    Eccoci di nuovo a parlare del FantaF1. Il tradizionale gioco on line di Derapate.it riparte con la nuova stagione di Formula 1. Se pensi di poter indovinare chi otterrà la pole e i primi otto classificati di ogni Gran Premio, allora non perdere tempo: iscriversi è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!