GP Australia F1 2015, Ferrari: Vettel e Raikkonen ansiosi di scoprire la forza della SF15-T

Formula 1 2015: A poche ore dalle prime prove libere del GP d'Australia, Vettel e Raikkonen raccontano le loro aspettative sulla Ferrari SF15-T e sulla stagione

da , il

    Una volta terminato il Gran Premio d’Australia, evento inaugurale della stagione 2015 di Formula 1, si dirà che ci vorranno almeno altre 3 o 4 gare prima di potersi fare una vera idea sui valori in campo per questo campionato. Dopodiché, si parlerà di potenzialità di sviluppo. E così via. Per cui, giusto per mettere un punto fermo, si fa bene ad attendere con estrema trepidazione le qualifiche dell’Albert Park. Sarà la prima volta in cui le monoposto del Circus si sfideranno al massimo del loro potenziale e senza più trucchi di serbatoio o programmi di lavoro diversificati.

    Le parole di Vettel

    Tra i più ansiosi di avere una prima idea dei valori in campo ci sono anche i protagonisti assoluti della Formula 1, i piloti. Durante l’inverno siamo riusciti a svolgere gran parte del programma di lavoro che ci eravamo prefissati. Ora è arrivato il momento di andare in pista e l’Australia ci dirà qual è il nostro livello di competitività – ha dichiarato Sebastian Vettel su Ferrari.com – Il tracciato di Melbourne è molto bello ma essendo ricavato da strade aperte al pubblico è molto difficile perché l’asfalto presenta molte sconnessioni e di conseguenza è molto insidiosa”. Il pilota tedesco è pronto al suo primo Gran Premio in Ferrari e spiega quali sono le peculiarità della pista di Melbourne:“A causa dell’asfalto irregolare in Australia bisogna optare per una configurazione più morbida rispetto a quella che si sceglie in molti altri circuiti perché bisogna cercare di assorbire il più possibile i sobbalzi della vettura. Inoltre si tratta della prima gara della stagione e sarà difficile per tutti individuare l’assetto perfetto e la messa a punto ideale perché ogni cosa è ancora abbastanza nuova. Questo tuttavia è proprio uno degli aspetti della sfida”.

    Parla anche Kimi

    Sulla stessa lunghezza d’onda è Kimi Raikkonen. Il finlandese pare davvero vivere la sensazione del primo giorno di scuola:“Conosco il team già da diversi anni ma devo dire che quest’anno l’atmosfera è molto buona, la gente è felice e lavora insieme in maniera molto affiatata. Credo che questo sia un buon segno e in più sembra che sia stata realizzata una buona vettura durante il periodo invernale. Ora però è il momento di andare in gara, che è dove davvero si capirà a che punto siamo”. Secondo il biondo di Espoo, la SF15-T è nettamente migliore rispetto alla monoposto del 2014. E questo già basta per non avere incubi notturni:“Penso che in confronto allo scorso anno abbiamo portato avanti un ottimo lavoro come squadra. Siamo soddisfatti di quanto fatto durante l’inverno e del livello di competitività che ci aspettiamo di aver raggiunto, anche se il verdetto reale ce lo darà la pista. Noi continueremo comunque a spingere per migliorare sempre. Sono fiducioso che riusciremo a raccogliere i risultati che ci meritiamo e che vogliamo”, ha concluso Iceman.