GP Australia F1 2015, Ferrari: Vettel e Raikkonen stupiscono

Il primo venerdì di prove libere per la Ferrari si chiude bene. Il Gran premio d'Australia 2015 si apre sotto buoni auspici. Le parole di Vettel e Raikkonen.

da , il

    GP Australia   Giovedì pre gara

    Per scoprire se sarà stato il solito venerdì-Ferrari dovremo attendere domani. Le prove libere 2 del Gran Premio d’Australia 2015 ha svelato una rossa molto interessante in assetto da gara, particolarmente gentile sulle gomme e con tempi equiparabili a quelli della Mercedes. Diciamolo subito, Rosberg e Hamilton hanno ancora margine, tanto prevedibilmente, ma se si riuscisse a confermare come seconda forza davanti alla Williams, allora Vettel e Raikkonen avrebbero di che sorridere guardando la SF15-T. Per seguire LIVE in diretta web la gara, BASTA CLICCARE QUI!

    Kimi e Seb

    Il finlandese ha brillato sul long run, mentre nel giro veloce con le morbide è apparso ancora dover centrare l’assetto ideale e limare i 4 decimi che lo separano dal tedesco. Lo sa Kimi e i commenti dopo le prove libere non lo nascondono: «Non ho guidato al massimo oggi, verso la fine è andata meglio e dobbiamo solo mettere insieme le cose per essere dove dobbiamo. Sappiamo dove siamo, ma è solo venerdì».

    Sebastian Vettel, invece, è stato l’unico top driver nelle posizioni di testa a condurre la simulazione gara su gomme medie, che sul giro secco hanno un delta prestazionale sulle morbide superiore al secondo, ma osservando lo stint del quattro volte iridato sono spuntati tempi allineati in certi frangenti a chi montava le Pirelli gialle: «E’ stato un buon giorno, non abbiamo avuto nessun problema di affidabilità, sembra che il lavoro fatto durante i test è andato bene. E’ venerdì, sono in F1 da un bel po’ e so che non è così importante se guardiamo i tempi sul giro».

    | LEGGI ANCHE: CRONACA PROVE LIBERE 2 |

    Cosa aspettarsi domani?

    Cosa attendersi domani? In qualifica non ritroviamo una rossa in seconda fila da tantissimo e sarebbe sicuramente una sorpresa enorme riuscire a centrare l’obiettivo. «Speriamo di poter combattere anche domani, oggi sì eravamo tra i primi cinque. La cosa più importante è non aver avuto problemi, è stato fatto tanto lavoro sulla macchina e sembra siamo sulla strada giusta», dice Vettel.

    Chiosa con un sollievo Seb, guardando all’ultima stagione Red Bull e le difficoltà avute: «Domani sarebbe bello restare davanti a più persone possibili. La Mercedes è fuori portata, dobbiamo essere realisti, oggi è stata una giornata in cui tutto è filato liscio e non ricordo da quanto tempo non avessi un venerdì così [liscio]».

    Fabiano Polimeni