GP Australia F1 2015, qualifiche: Hamilton record, Massa: “Mercedes altra categoria”

GP Australia F1 2015, qualifiche: Hamilton record, Massa: “Mercedes altra categoria”
da in Circuito Melbourne F1, Felipe Massa, Formula 1 2017, GP Australia F1, Lewis Hamilton, Mercedes F1, Qualifiche F1
Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/05/2017 16:02

    Hamilton-Rosberg: 1-0. L’anno scorso la partita finì 11 a 7 per il tedesco, sempre velocissimo quando si giocava la pole, ma le qualifiche del Gran premio d’Australia 2015 vedono Rosberg pagare dazio, tutto per colpa di un errore nel primo tentativo della Q3. Blocca alla curva Senna, la penultima, va lungo, perde tempo e abortisce il giro. Con un solo colpo rimasto in canna, era legittimo attendersi un’impresa titanica per migliorare il super-crono di Hamilton. Vale 1.26.327 l’inglese, contro 1.26.921 della Mercedes numero 6 e a Melbourne diventa il pilota con più pole in assoluto: quattro. «Non sapevo di aver raggiunto il record di pole, è una bella sensazione», dirà. Per seguire LIVE in diretta web la gara, BASTA CLICCARE QUI!

    Le parole della Mercedes

    | LEGGI ANCHE: CRONACA QUALIFICHE GP AUSTRALIA 2015 |

    «Sono molto contento di come ho messo insieme il giro. Nel Q1 non è andata alla grande, il problema era il vento. La macchina è fantastica, l’anno scorso era la migliore che avessi mai avuto, quest’anno resta la migliore». Come dire, sane abitudini. Adesso dovrà concludere la gara, quella che 12 mesi fa gli riservò il primo ritiro: «Abbiamo trovato un buon bilanciamento oggi e si trattava di spingere. L’anno scorso l’avvio di stagione è stato difficile qui, quindi come team ci aspettiamo una partenza migliore, per entrambe le macchine. Lavoreremo duramente per essere certi di riuscirci e c’è tanto da fare in preparazione della gara, perché sarà una sfida enorme e speriamo una buona battaglia con Nico».

    Certo non si preoccupa dei 6 decimi rimediati, Rosberg. Sa quali le cause e a cosa puntare: «Lewis è stato veloce ma io non ho messo insieme il giro oggi. Non sono troppo spaventato della velocità a essere onesto, la gara è una cosa diversa e forse posso persino capovolgere il risultato domani. Venerdì il long run è stato molto consistente, darò tutto e metteremo in piedi un bello spettacolo».

    Massa

    A distanza di sicurezza dalle Mercedes, che ricordiamo hanno impiegato il maggior numero di gettoni per evolvere la power unit e restano con 7 da gestire nel 2015 contro i 10 di Ferrari e 12 di Renault, c’è Massa con la Williams. Per tutta la qualifica è stato nel pacchetto dei fantastici-4, poi il colpo vincente nell’ultimo giro della Q3. «E’ stato un buonissimo giro, il migliore che potessi fare. La Mercedes è di un’altra categoria, è un buon inizio e abbiamo dimostrato di fare le cose giuste. Domani non sarà facile, la Ferrari è cresciuta e siamo qui per lottare», spiega Felipe, che non è sorpreso dalla forza Ferrari, quanto piuttosto dal secondo e mezzo rifilato da Hamilton.

    | FERRARI, PARLANO ARRIVABENE E I PILOTI |

    «La qualifica è stata molto difficile, specialmente quando hai quattro macchine in lotta su tempi simili per tutta la sessione. La differenza tra me, Sebastian, Kimi e anche Valtteri è piuttosto piccola, ma sono contento. Il giro non è stato semplice a causa dei cambiamenti di vento, che ti portavano a bloccare l’anteriore in frenata», approfondisce Massa. Poi, ai microfoni Sky Sport, risponde su Alonso e quali idee passeranno per la testa dello spagnolo guardando la McLaren. «Ogni tanto le decisioni possono funzionare come no, Fernando ha avuto alcune decisioni che non hanno funzionato nella sua carriera, come Hamilton quando tutti dicevano che era pazzo ad andare in Mercedes. Fernando farà parte del miglioramento della squadra».

    A cosa potrà aspirare domani il brasiliano è difficile prevederlo, perché la verifica del passo gara è mancata venerdì, quando è rimasto fermo per una perdita d’acqua al motore: «Mi sento in forma, alla fine tanti buoni risultati dell’anno scorso hanno aiutato. Spero di essere molto molto competitivo in ogni gara, la vittoria dipenderà tanto dalla Mercedes, l’importante sarà finire le gare».

    Fabiano Polimeni

    707

    PIÙ POPOLARI