GP Australia F1 2015, qualifiche: Toro Rosso sorride con Sainz, Ricciardo salva Red Bull

GP Australia F1 2015, qualifiche: Toro Rosso sorride con Sainz, Ricciardo salva Red Bull
da in Circuito Melbourne F1, Daniel Ricciardo, Formula 1 2017, GP Australia F1, Qualifiche F1, Red Bull F1, Toro Rosso F1
Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/05/2017 16:02

    F1, GP Australia 2015: le libere del venerdì a Melbourne

    Verso Melbourne ci si aspettava una lotta a tre, magari con la Red Bull messa anche meglio della Ferrari. Si pensava si fossero nascosti nei test, ma le qualifiche del Gran premio d’Australia rivelano quanti problemi abbiano ancora sulla RB11 e specialmente quanti ne abbia la power unit Renault. Guai solo per il team austriaco, perché in Toro Rosso vanno alla grande e Carlos Sainz si prende l’ottava posizione, con buona pace del chiacchieratissimo Verstappen, che va fuori in Q2. Due ambienti, Red Bull e Toro Rosso, che vivono sensazioni contrastanti dopo le qualifiche. Per seguire LIVE in diretta web la gara, BASTA CLICCARE QUI!

    Kvyat e Ricciardo

    | LEGGI ANCHE: CRONACA QUALIFICHE GP AUSTRALIA 2015 |

    «E’ impossibile essere soddisfatti con così tanti problemi. Arrivo in qualifica impreparato perché non so bene cosa aspettarmi dalla macchina», dice un Kvyat appena 13mo e decisamente incolore. Salva la baracca, invece, Daniel Ricciardo, perché un settimo tempo a meno di 3 decimi da Bottas è forse il massimo che si potesse ottenere oggi, tuttavia, il confronto è con la Williams che si è comportata peggio, per errori del finlandese che non hanno espresso il vero potenziale. Ammette come «un settimo posto non è niente di strepitoso», Daniel. Poi aggiunge: «Considerando com’è andato il week end, è un ottimo risultato per le qualifiche. Domani, chi lo sa… spero in una gara divertente, meglio di settimo sarebbe perfetto, niente è impossibile ma un podio è ottimistico. Mi aspettavo di essere più vicino a Ferrari e Williams, tuttavia abbiamo avuto più problemi e arrivare a 3 decimi da Bottas è abbastanza buono».

    Sainz

    Della covata Red Bull, Carlos Sainz è senz’altro il più raggiante. E’ ha motivo d’esserlo. «Sono molto soddisfatto, abbiamo fatto un lavoro abbastanza buono, senza errori, solo uno piccolo in Q1. Abbiamo mantenuto la calma e migliorato la macchina, fino ad arrivare in Q3», analizza. In previsione gara non si sbilancia: «E’ difficile da dire, non sappiamo come siamo sul passo gara, non sappiamo con il motore Mercedes cosa possono fare le Lotus, dovremo sfruttare il nostro potenziale per fare il meglio». Orgogliosamente, poi, parla della power unit, di come sia sì uguale alla Red Bull, che oggi resta dietro per motivi precisi: «La power unit è la stessa della Red Bull, Toro Rosso ha fatto un grandissimo lavoro sul pacchetto aerodinamico e meccanico, quando mettiamo tutto a posto possiamo essere davanti».

    | FERRARI, PARLANO ARRIVABENE E I PILOTI |

    E Verstappen? «Purtroppo ho fatto un errore nell’ultimo giro e mi è costato molto tempo. Il passo gara che abbiamo dimostrato ci farà andare molto bene. Domani speriamo di andare a punti», si augura l’olandese.

    Fabiano Polimeni

    562

    PIÙ POPOLARI