GP Australia F1 2015, risultati gara: vince Hamilton, Vettel sul podio [FOTO]

A Melbourne Hamilton vince il Gran premio d'Australia 2015, ma la sorpresa è tutta rossa. Ferrari a podio con Vettel. Cronaca, foto e classifica della gara.

da , il

    E’ l’alba sperata dai ferraristi, quella del Gran premio d’Australia 2015. Almeno quella con un fondo di realtà pur nell’immaginazione. Vince Hamilton, e non era in dubbio che con una gara normale sarebbero state le Mercedes a dominare. Rosberg gli è in scia, ma poi c’è la terza posizione di Sebastian Vettel, che matura in maniera gagliarda, fatta di un ritmo gara convincente, giri veloci quando servivano per scavalcare Massa e un divario dalle due W06 non esagerato, se si pensa che non c’è stata safety car ad azzerare i distacchi, ma solo una al primo giro, causa Maldonado a muro. Incolpevole, una volta tanto.

    La cronaca

    Poteva essere un quadretto a tinte ancor più vive per il rosso, ma Raikkonen è stato azzoppato da due pitstop balordi, l’ultimo con la posteriore sinistra non avvitata bene e causa del ritiro. Kimi ha messo in mostra quanto la Ferrari SF15-T abbia del potenziale, staccando tempi record con gomme usate, rimontando dopo una partenza che l’ha visto in bagarre con Sainz e Nasr, perdere posizioni e poi recuperare. C’è del positivo, pur nella negatività del risultato.

    Tra gli altri protagonisti, detto che Bottas non ha corso per un infortunio alla schiena, che Kvyat e Magnussen hanno parcheggiato Red Bull e McLaren già nel giro di schieramento, 15 minuti prima che iniziasse il gran premio, va segnalata una Sauber interessantissima, quinta con Nasr e ottava con Ericsson, in extremis a strappare la posizione a un pur convincente Sainz. Solo 11 piloti al traguardo, con Button a chiudere il gruppo doppiato a 2 giri.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP AUSTRALIA F1 2015

    58/58 - Hamilton vince il gran premio d’Australia 2015! Rosberg secondo a 1″3, poi arriva il podio Ferrari, gran prestazione di Vettel!

    56/58 – Bandiere blu a Ricciardo: sta per essere doppiato… Vettel è, invece, a 32″ meno di quelli rimediati dalla Ferrari nel 2014 e con una safety car ad azzerare in gap. Ericsson ha passato Sainz, ottavo lo svedese

    55/58 - Ericsson in scia di Sainz, 7 decimi a dividere i due

    53/58 – Ericsson sta andando a prendere Sainz, su quale guadagna 1″5 nell’ultimo giro. Ma dovrà passarlo…

    51/58 - Sette giri al termine. Massa di porta a 2″5 da Vettel. Rosberg non forza e gira in 31.3, contro il 31.7 di Vettel e Massa. Non ci sono sfide in pista all’orizzonte, piloti staccati gli uni dagli altri

    48/58 – Giro record in gara per Rosberg: 1.31.092. E’ a 1″8 da Hamilton. Vettel è in fuel saving e cede 2 decimi a giro a Massa, ora a 2″9. Nasr è distanziato di 36″ da Massa e ha 3″3 su Ricciardo. Hulkenberg è settimo, primo dei doppiati.

    45/58 - Ericsson rientra ai box, seconda sosta per lui. Imbarazzante McLaren-Honda, gira a 4 secondi da Hamilton.

    42/58 – Si delineano le prime posizioni. Vettel sta sul 32.6, Massa gli recupera 3 decimi, ma l’ultimo passaggio è per entrambi da 32.1. Un eccellente Nasr tiene dietro autorevolmente Ricciardo: oggi la Sauber vale la Red Bull. Ericsson porta anche lui acqua al mulino, è ottavo, dietro Hulkenberg

    41/58 – Si ferma Raikkonen, seconda sosta. Monterà le medie e andrà fino al termine. Torna in pista ampiamente davanti, purtroppo però in curva 4 la Ferrari di ferma! Ritiro. Peccato, stava andando fortissimo e aveva recuperato nuovamente fino alla quinta posizione. Ancora un problema alla gomma posteriore sinistra. Arrivabene sarà imbestialito, c’è da giurarlo. Peccato, peccato, peccato…

    38/58 - A 20 giri dal termine, la gara si profila senza scossoni per la prima posizione. Difficile credere che Rosberg riuscirà a prendere Hamilton e passarlo. Il podio è invece alla portata di Vettel, che tiene dietro senza difficoltà al momento Massa.

    Raikkonen può puntare al quinto posto, ha messo il margine utile tra se e Nasr per scavalcarlo.

    37/58 - Giro record di Rosberg: 31.335, è a 1″5 da Hamilton. Ma anche Raikkonen vola, 1.31.426 e dà 1″6 con gomma usatissima alla Red Bull, vera delusione tra i team attesi all’inseguimento della Mercedes

    Il live

    36/58 – CLASSIFICA

    35/58 – Si ritira Verstappen, doppia bandiera gialla all’ultima curva. Peccato, stava andando bene l’olandese

    33/58 – Martella Raikkonen: altro 1.31. Questo è record, perché chiude in 1.31.523. Button doppiato da Hamilton. Ai box Verstappen

    31/58 - Giro record (l’ennesimo) di Raikkonen: 1.31.585. Colpisce la gestione della gomma della rossa.Vettel continua a dare 4 decimi a giro a Massa.

    Non si è ancora fermato Verstappen, partito sulle medie e adesso sesto. Hamilton risponde a Rosberg: entrambi 1.31.6

    29/58 – A pista libera, Vettel paga 6 decimi a Rosberg, ma ne dà altrettanti di passo a Massa. Raikkonen invece stampa un altro 31.9, gran bel buongiorno australiano di questa Ferrari. Hamilton invece deve svegliarsi, perché perde 8 decimi da Rosberg nell’ultimo giro.

    28/58 - Raikkonen giro record: 1.31.681, Vettel è il secondo più rapido, con 32.429 ed è 6 decimi più rapido di Hamilton. Attenzione a Rosberg, T2 record, deve rimontare 3.6 secondi a Hamilton

    27/58 – Pit di Rosberg. Raikkonen nel frattempo gira in 32.3, in più veloce in pista. Spinge anche Vettel e porta a 1.4 il margine su Massa e stiamo parlando di un tempo di 32.115 contro 32.580. Venerdì girava stabilmente sul 32 medio con le Pirelli bianche, Sebastian.

    Raikkonen ha passato Verstappen ed è quinto. Deve sfruttare le gomme morbide perché sarà su due soste e deve essere aggressivo.

    26/58 - Pit di Hamilton. Purtroppo Sainz si ferma pure ma ci sono problemi alla posteriore sinistra, perde un’eternità e sprofonda in ultima posizione. Rosberg è momentaneamente in testa. Anche Nasr si è fermato

    25/58 – Vettel rientra, torna in pista ed è davanti!! Di un nulla, ci sono pochi decimi. Pit stop perfetto per Vettel, che si prende la terza posizione!

    24/58 - Massa è bloccato dietro Ricciardo, ma rientra. Vettel invece fa 32.6, ancora più veloce, contro il 34.5 di Massa. CI sono più di 25″ tra Vettel e Massa, potrebbe essere il momento buono per rientrare!

    23/58 - Massa passa sulle medie e andrà fino alla fine. Vettel continua a restare fuori e migliora il giro: 32.307, più veloce in pista in questo passaggio (Hamilton 32.4)

    22/58 - Rientra Massa ai box, ora deve spingere Vettel per balzare davanti. E lo fa. 1.32.859, miglior giro personale, mentre fa il record Hamilton: 31.940

    21/58 – Siamo già a 21 passaggi e si prospetta una gara a una sosta sola. Certo non il massimo per lo spettacolo e la Pirelli sembra aver fatto una scelta troppo conservativa.

    Ericsson ha preso Hulkenberg e si giocano la decima piazza.

    Il live

    20/58 – Sfrutta la gomma nuova Raikkonen, 1.31.960. Massa lamenta del degrado all’anteriore sinistra. Ricciardo ha problemi invece, sta sul 34.7 e si allontana inesorabilmente da Nasr.

    18/58 – Spinge forte Hamilton, 32.1 con 32.3 di ROsberg, continua anche in questo passaggio con un T1 record. Massa e Vettel tornano sul 33.1, sono a 10.3 da Rosberg, mentre Vettel ha 1.5 da Massa: distanza di “sicurezza”. Sorprende Nasr, 8 decimi più veloce di Ricciardo, come Sainz e Verstappen, che copiano il tempo dell’australiano e lo seguono in settima e ottava piazza

    17/58 - Tra i primi 10, Sainz è quello che ha consumato più benzina (oltre 25 kg), Hamilton quello che ne ha usata meno (sotto i 24 kg). Massa e Vettel, invece, hanno “speso” 24.7 e 24.86 kg rispettivamente. Raikkonen rientra ai box per la prima sosta, anticipa perché Ricciardo gli faceva perder tempo. Ma ne perde ancora di più con una sosta lenta per problemi alla posteriore sinistra. MOnta di nuovo le morbide.

    16/58 - Attenzione, Hamilton e Rosberg girano molto più lenti dell’inizio: 1.33.1 Lewis, 33.5 Rosberg, mentre Massa e Vettel confermano il loro 33.5 e 33.8. Un degrado della gomma superiore sulle Mercedes, a quanto pare

    14/58 – Raikkonen dà l’impressione di averne di più, ma non trova lo spazio per attaccare Ricciardo. Davanti, tra Massa e Vettel ci sono 1″3 e potrebbe giocarsi la posizione nella sosta ai box. Nel frattempo, contatto (con testacoda) tra Perez e Button. Jenson sta davanti e la Force India sprofonda a 6″

    12/58 – Lotta per l’ultima posizione, la 13ma. Perez sta lottando con Button, che gira a 5 secondi da Hamilton.

    11/58 – CLASSIFICA

    10/58 – 1.32.991 di Vettel, contro 1.32.933 di Hamilton. In questo passaggio è Rosberg il più rapido, con 32.380.

    Raikkonen e Ricciardo sono in lotta, Nasr sembra fare da tappo, comunque tanto di cappello al brasiliano, autore di una gran prestazione finora.

    9/58 - Raikkonen è in zona DRS su Ricciardo, l’ha ripreso e iniziano a studiarsi. Rosberg sta recuperando terreno su Hamilton, 4 decimi nell’ultimo giro, è a 1″6

    8/58 – Tre situazioni di gara al momento. Hamilton tiene 2″4 su Rosberg, poi Massa e Vettel in bagarre, 7 decimi a separare i due. A 5.7 da Sebastian c’è NAsr, che guida un gruppetto con Ricciardo, Raikkonen e Sainz. Kimi ha passato la Toro Rosso alla chicane di curva 9. Gira bene Vettel come Massa, 33.1 il tedesco, 33.2 il brasiliano, con ROsberg 32.8

    7/58 – Spinge forte Rosberg e fa due settori record, attualmente è a 2.3 da Hamilton, con 3.3 di margine su Massa, che deve guardarsi da Rosberg, a 8 decimi. 1.32.6 Hamilton, 32.3 Rosberg, 33.470 Massa, 33.438 Vettel

    4/58 – Hamilton tiene la posizione, come anche Rosberg, Vettel prova a prendere la scia di MAssa, quella che trova NAsr su Sainz e lo passa. Ora Ricciardo ci prova verso curva 3 e Raikkonen all’esterno di Sainz. Niente da fare per Kimi. Nasr quinto, Ricciardo sesto. Sono loro a guardare posizioni nelle prime piazze

    3/58 – I primi tre sono partiti alla perfezione, mentre in questo giro rientrerà la safety car

    2/58 – Maldonado è stato toccato in uscita dalla chicane da Nasr, a sua volta a sandwich con Raikkonen, tamponato pure da Sainz. In testa Hamilton tiene la posizione su Rosberg, poi Massa, Vettel, Sainz, nasr, Ricciardo, Raikkonen, Verstappen e Hulkenberg. Grosjean è tornato ai box come Ericsson, ma la Lotus è dentro al garage

    1/58 - Via al Gran premio d’Australia 2015! Hamilton dalla pole tiene la posizione, ROsberg pure, poi Massa, e le Ferrari, ma Raikkonen perde tante posizioni. Safety car, è andato a sbattere Maldonado!

    Il pre-gara

    6:00 – Si parte per il giro di formazione!

    5:55 - In pista abbiamo un asfalto a 39° C, valori elevati ma non i più alti del week end

    5:52 - Siamo a 8 minuti dal via. Ricapitolando, mancherà Bottas per un infortunio alla schiena, mancherà Kvyat perché fermo durante il giro di ricognizione , così come Kevin Magnussen. Infine, niente Manor – e la Fiaa ha chiesto chiarimenti al team – mai scesa in pista durante il week end.

    5:48 – McLaren alla deriva, Ron Dennis commenta così: «Sono deluso forse, ma la stagione è lunga, abbiamo vinto dei mondiali in passato con la Honda e li vinceremo in futuro.

    Fernando sta bene, non sono io a dover decidere se ci sarà in Malesia, dipenderà dai dottori ma io sono fiducioso».

    5:41 – «Sarà una gara difficile, proviamo a fare il massimo e speriamo di fare tutto corretto», commenta Massa

    5:39 – Altro colpo di scena!! Fermo Kvyat! E sono due a essere esclusi, oltre a Bottas infortunato

    5:35 - La McLaren di Magnussen va arrosto già nell’out lap dai box. Grandi fumate dal retro, vedremo se riuscirà a tornare ai box e partire o se non ci sarà nulla da fare

    5:33 - Interessante anteprima di Gene: la gara potrebbe essere su una sosta singola per la Ferrari, nell’alternativa a due pit-stop

    5:30 – Apre la pitlane, le macchine iniziano le procedure per lo schieramento. L’assenza di Bottas farà guadagnare una posizione a tutti gli altri piloti, iniziando da Ricciardo. Felipe sarà presumibilmente l’unica minaccia per il podio, l’ostacolo tra la Ferrari e il ritorno su un gradino del podio dopo l’Ungheria 2014

    5:25 - Uno dei punti chiave del gran premio sarà legato alla gestione delle gomme, perché se da un lato ci sono i riferimenti del venerdì sui long run, dall’altro la pista si presenta molto più gommata, e potrebbe modificare la durata delle due mescole, con la morbida che è più veloce di circa 1″4 rispetto alla media.

    5:17 – In Ferrari il nuovo corso piace, Arrivabene è tipo che trasmette qualcosa, non si limita alla dichiarazione-telegramma, e a poco dal via dice: «C’è un misto di sensazioni, un po’ di emozione, un po’ di sana paura, non quella che ti fa scappare ma che ti fa tenere su le antenne e concentrazione. Ieri ho detto che ero incazzato, ci vuole un po’ per rimanere concentrati e cattivi.

    La squadra dipende dai piloti perché guidano le macchine, siamo tutti carichi e determinati»

    | LEGGI ANCHE: ANALISI PASSO GARA |

    5:12 - Il regolamento vieta che a girare in gara sia un pilota che non abbia preso parte alle sessioni precedenti, pertanto Susie Wolff non potrà sostituire Bottas

    5:07 – In Williams cade una brutta tegola. Valtteri Bottas non parteciperà alla gara per dei problemi alla schiena sofferti ieri in qualifica nella Q2. I medici non hanno fato il via libera stamane e il team di Grove schiererà solo Massa

    4:30 - Appassionati di Formula 1, bentrovati. Siamo a 90 minuti dallo spegnimento del semaforo in griglia a Melbourne e tra poco daremo il via alla marcia di avvicinamento che ci porterà alla prima partenza dell’anno.

    Griglia di partenza

    1. Hamilton

    2. Rosberg

    3. Massa

    4. Vettel

    5. Raikkonen

    6. Bottas (non partirà)

    7. Ricciardo

    8. Sainz

    9. Grosjean

    10. Maldonado

    11. Nasr

    12. Verstappen

    13. Kvyat

    14. Hulkenberg

    15. Perez

    16. Ericsson

    17. Button

    18. Magnussen