GP Australia F1 2015, risultati prove libere 2: svetta Rosberg, Ferrari gran passo gara [FOTO]

Il venerdì di prove libere del Gran premio d'Australia 2015 a Melbourne si conclude con la seconda sessione e il miglior tempo di Rosberg. Tempi, cronaca e foto dalla pista.

da , il

    E’ ancora una Mercedes a svettare al termine delle prove libere 2 del Gran premio d’Australia 2015. Nico Rosberg conferma la sua supremazia nel giro secco, marcando con gomme morbide 1.27.697, un decimo esatto più veloce di Hamilton. Poi ci sono le due Ferrari, tutto sommato veloci se si osservano i 7 decimi di Vettel, mentre Raikkonen ha rimediato 1″1. Quanto verrà confermato domani, nelle prove libere 3 prima delle qualifiche, è tutto da verificare, perché la velocità pura e una simulazione realistica in vista della pole si vedrà solo sabato mattina. E’ stata una sessione problematica per Massa e Ricciardo, attardati da noie tecniche, mentre in McLaren Magnussen è andato a sbattere chiudendo anzitempo le prove. Per seguire il LIVE delle qualifiche in diretta da Melbourne, BASTA CLICCARE QUI!

    La cronaca

    Problemi alla power unit per Button, con 21 giri all’attivo e un 13mo tempo assoluto. Non hanno girato le due Manor (e difficilmente lo faranno nel prosieguo del week end), causa mancanza di software da caricare sulle macchine. In Sauber, invece, Nasr ed Ericsson sono scesi in pista, in contemporanea con la querelle legale che si protrae nell’aula di tribunale.

    Va segnalato uno scenario diverso da quello tracciato finora se si parla di passo gara, dove la Ferrari è apparsa molto più vicina alle Mercedes e con una gestione delle gomme invidiabile. Vettel è stato l’unico tra i piloti di testa a verificare a fondo il comportamento delle medie e Raikkonen ha portato le morbide molto a lungo, realizzando tempi costanti e rapidi. Bottas rientra nella partita proprio se si guarda il long run, mentre Grosjean si segnala alle spalle dei tre migliori team.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 2 GP AUSTRALIA F1 2014

    1º 06 Nico Rosberg Mercedes 1’27″697 29

    2º 44 Lewis Hamilton Mercedes 1’27″797 +00″100 25

    3º 05 Sebastian Vettel Ferrari 1’28″412 +00″715 33

    4º 07 Kimi Raikkonen Ferrari 1’28″842 +01″145 33

    5º 77 Valtteri Bottas Williams 1’29″265 +01″568 32

    6º 26 Daniil Kvyat Red Bull 1’30″016 +02″319 27

    7º 55 Carlos Sainz Toro Rosso 1’30″071 +02″374 41

    8º 13 Pastor Maldonado Lotus 1’30″104 +02″407 11

    9º 08 Romain Grosjean Lotus 1’30″205 +02″508 37

    10º 27 Nico Hulkenberg Force India 1’30″473 +02″776 30

    11º 12 Felipe Nasr Sauber 1’30″755 +03″058 33

    12º 11 Sergio Pérez Force India 1’30″980 +03″283 32

    13º 22 Jenson Button McLaren 1’31″387 +03″690 21

    14º 33 Max Verstappen Toro Rosso 1’31″395 +03″698 06

    15º 09 Marcus Ericsson Sauber 1’32″303 +04″606 14

    16º 20 Kevin Magnussen McLaren 1’33″289 +05″592 04

    17º 46 Will Stevens Manor -

    18º 03 Daniel Ricciardo Red Bull -

    19º 19 Felipe Massa Williams -

    20º 98 Roberto Merhi Manor -

    8:00 - Si chiude qui il venerdì delle libere in Australia. Se sulla prestazione pura le Mercedes hanno rifilato 7 decimi alla Ferrari più veloce, l’analisi del passo gara dice che la rossa va almeno tanto quanto le W06 oggi e Vettel ha gestito bene le gomme medie, come Raikkonen le morbide: tempi rapidi e molto costanti. Appare come la seconda forza del venerdì la SF15-T, in attesa della Williams “vera” e di Ricciardo.

    7:57 – Rosberg cambia mescola e va sulle medie. Raikkonen migliora ancora, 1.31.885 con gomma morbida usata. Bottas va anche lui sulle medie, registrando 1.40.5. Rosberg è autore di 32.662 al primo giro uscito dai box, contro il 32.6 di un Vettel arrivato a 17 giri sullo stesso set.

    7:56 – Perdita di potenza sulla macchina di Button. Vola Raikkonen, invece, gomma morbida e stampa 1.31.966 nel long run. Eccellente il comportamento della gomma, da valutare in prospettiva, quando la pista sarà molto più gommata. Ultimi giri di ROsberg, Hamilton e Vettel: 32.6,32.9,32.5 nell’ordine.

    7:50 – Molto confortante il fatto che Vettel abbia uno stint da 12 giri all’attivo con le medie e mantenga nell’ultimo passaggio un tempo di 32.7. Per dare un riferimento Rosberg ha girato in 32.6 e Hamilton 32.9 nei rispettivi ultimi giri. Raikkonen scende invece a 32.1, seguito da 32.2 e gomma morbida. Resta l’interrogativo di quanto valga la Mercedes con le medie.

    7:44 – Rosberg dopo i giri iniziali fa questa sequenza: 32.1,32.1,32.0,36.8,32.3 con gomme morbide. La stessa mescola per Hamilton, autore di 40.5,32.2,35.6,32.5,32.9,32.9. Vettel, su gomma media, fa 34.6, 32.9,32.8,33.1,32.5,32.6. Raikkonen, con le morbide, fa 32.7,32.4,32.6,32.6,32.4,32.5: gran costanza. Bottas è anche lui molto forte, ma meno costante anche causa traffico: 33.1,32.7,34.3,32.9,32.3,32.0,32.8. Dopo Mercedes, Ferrari e Williams, si segnala un ottimo Grosjean, sul 33 medio-alto, mentre Kvyat è rimasto tra 33 alto e 34.2

    7:40 – A Rosberg chiedono un po’ di fuel saving, sta consumando troppo. A breve vi renderemo un quadro completo degli ultimi giri del long run. Verstappen ha girato poco perché il team ha deciso di cambiare le batterie dell’Ers

    7:37 – 32.8 ancora di Rosberg e Hamilton, Nico poi fa 31.8. Vettel con le medie resta sul 32.8, seguito però da un giro molto lento, da 38.0. Bene anche Bottas, su morbide e 32.8.

    7:35 – Hamilton continua a 32.0, Rosberg 31.7 e sono con le morbide. Per Vettel, invece, 1.32.8 ma su gomma media. Raikkonen rientra ai box dopo essersi lamentato di un problema. Grosjean conferma il passo da 33.5, poi portato a 32.8, mentre Sainz fa un testacoda nella curva Senna, la penultima dell’Albert Park. Ha perso la Toro Rosso in frenata, con il posteriore partito appena ha toccato l’erba

    7:31 – Button con gomme morbide non riesce a fare meglio di 1.31.3, pochi millesimi davanti a Verstappen: 13ma posizione per la McLaren. In casa Toro Rosso Sainz fa 1.33.7, seguido da 33.4 con le soft a inizio stint. Grosjean parte da 33.7. Rosberg, invece, marca 1.33.519 contro il veloce (fin troppo?) 1.32.233 di Hamilton. Vedremo quale sarà l’evoluzione

    7:29 – Medesima procedura per Mercedes e Ferrari: out-in e prove di partenza. Ancora non abbiamo riferimenti sul long run.

    7:27 – Vettel fa un out-in con gomme morbide, le due Mercedes, invece, sembrano essere partite per la simulazione gara. In realtà anche Vettel torna ai box per provare una partenza e simulare in tutto e per tutto un inizio gran premio.

    7:23 – Aspettiamo che inizino i long run. Tranne Sainz e Button, sono tutti ai box.

    7:22 – L’assenza di Massa dalla sessione è dovuta a una perdita d’acqua dal V6 Mercedes. Maldonado ha accusato invece un calo di potenza sulla Lotus.

    7:16 - Hamilton non fa il T1 di ROsberg ma si rifà nel T2 e chiude a 1 decimo dal compagno di team. Da segnalare anche l’1.29.2 di Bottas, quinto, a 4 decimi da Raikkonen. Ricordiamo sempre come la Williams lo scorso anno sia sempre rimasta sotto traccia al venerdì, lavorando in prospettiva gara. Domani nelle libere 3 si riveleranno le carte in ottica qualifica

    7:15 – Rosberg ora è su gomma morbida (e si vede): 2 decimi a Vettel nel T1, un altro decimo nel T2, chiude con il miglior tempo in 1.27.697, rifilando altri 3 decimi nel T3. Complessivamente la Ferrari è a 7 decimi, dopotutto nemmeno tanti.

    7:13 – Guardiamo alle velocità di punta, dove si conferma il primato di Maldonado con 322 orari, seguito da Nasr a 320 e Vettel con 319

    7:10 - Grosjean risale sesto, con 1.30.332. Hamilton in precedenza ha fatto il quarto crono, ma con gomme medie, al pari di Rosberg, rispetto al quale cede 1 secondo e 1 millesimo. Sainz e altri stanno provando le soft, lo spagnolo lima 1″ e fa 1.30.201

    7:08 – Non riesce a emergere la Red Bull con Kvyat, solo decimo e 5 giri all’attivo. Bene, invece, Grosjean ottavo, Sainz settimo e Verstappen nono. Rottura sulla Sauber, Ericsson ha la sospensione posteriore sinistra rotta

    7:05 – Record nel T2 di Rosberg, 3 decimi più rapido di Vettel, che però fa lo stesso tempo al millesimo nel suo secondo giro lanciato dopo uno lento. Ritocca il record nel T1 ma non chiude il giro Sebastian e rientra.

    7:01 – Balza davanti a tutti Raikkonen, fa 1.28.842 con gomme morbide, è il primo ad averle montate, attenzione anche a Vettel, autore di due intertempi record nel T1 e T2. Rosberg è sulla specifica media. Vettel chiude in 1.28.412, 430 millesimi davanti a Raikkonen, mentre Rosberg nel suo primo giro è lento nel T1 rispetto al record, quindi non batterà certo il crono di riferimento in questo passaggio: 1.29.937 e terzo crono per Nico.

    Raikkonen via radio chiede ancora un miglioramento dell’anteriore della monoposto.

    6:58 - Bottas arriva a 1.30.861, quarto tempo. In pista insieme a lui ci sono Vettel, Raikkonen, Sainz, Rosberg, Button, Ericsson e Nasr

    6:54 – «Il messaggio è il solito: tutti uniti e concentrati, avanti tutta», spiega Arrivabene a Sky Sport F1. Abbiamo lavorato ai test e la squadra c’è, totalmente. E’ concentrata riguardo a quanto vogliamo fare, l’anno scorso ha chiuso quarta nel Costruttori, c’è un terzo da prendere, un secondo, e poi la Mercedes quando sarà tempo».

    «La gente paga il biglietto, i vostri abbonamenti, quando si può è giusto mostrare affetto, non costa niente firmare autografi e regalare cappellini. Il muro di Berlino è crollato tempo fa».

    Mentre parlava Arrivaben è ripartita la sessione.

    6:47 - Bandiera gialla, Magnussen sbaglia in frenata alla curva 7, va lungo e sbatte contro le protezioni. Ora viene esposta la rossa. Nessun problema per il pilota.

    In casa Ferrari si continua il lavoro di bilanciamento con la gomma media

    6:45- Mette in fila un bel run Vettel, con un secondo passaggio lanciato da 1.29.8 con gomma media. Hamilton, invece, si “ferma” a 1.30.0

    6:43 – Vettel segna un buon 1.30.451, nel frattempo Grosjean è un po’ in crisi: bloccaggio in frenata in curva 9 e il giro seguente va lungo alla curva 3 e finisce nella via di fuga, proseguendo poi senza problemi

    6:42 – 1.39.368 è il primo tempo di questa sessione, firmato Raikkonen. Grosjean fa 33.3, mentre anche sulla Williams si lavora sulla power unit e la sua sostituzione. Raikkonen continua e il secondo giro lanciato è da 31.1

    | LEGGI ANCHE: PROVE LIBERE 1, LA CRONACA |

    6:34 – Pessime notizie per Ricciardo: sulla Red Bull si deve sostituire la power unit. Installation lap adesso anche per Raikkonen

    6:33 – Anche Ericsson in macchina e in pista. Si sarà trovato un accordo tra le parti a quanto è lecito supporre

    6:30 – Nasr pronto a girare! Un po’ a sorpresa per quanto scritto prima. E’ il primo a girare nel secondo turno. In Lotus, invece, stamane Grosjean è stato rallentato (solo 4 giri) da un problema al fondo.

    6:27 – Sarà un turno di prove molto molto caldo, perché l’asfalto è a 40° C (aria a 19° C): temperatura mai provata nei test, sebbene le Pirelli medie risultino costanti e affidabili. Vedremo la risposta delle morbide

    6:24 - Per non contravvenire alle disposizioni del giudice non gireranno nemmeno nel corso delle libere 2, le Sauber. Il rischio è di vedersi tutto sequestrato, e il carcere per Monisha Kaltenborn (o una multa).

    6:15 - Ancora 15 minuti e sarà di nuovo azione in pista. In McLaren si apprende di problemi software a bloccare le monoposto nel primo turno di libere. Quanto al caso del week end, quello Van der Garde-Sauber, c’è una nuova convocazione delle parti per questo pomeriggio. Vedremo cosa ne verrà fuori, dopo che Nasr ed Ericsson non hanno girato nelle FP1

    6:00 – Amici amanti della grande Formula 1, benvenuti. A breve torneranno in pista le monoposto per le prove libere 2 del Gran premio d’Australia 2015. Ancora mezz’ora e si aprirà la pitlane. Restate con noi e, soprattutto, commentate!