GP Australia F1 2015: team pronti a boicottare la gara!

Il Gran Premio di Melbourne in Australia della Formula 1 2015 potrebbe essere boicottato dai piloti. Ecco i motivi dell'incredibile scelta dei team.

da , il

    Gp Australia 2014

    La notizia ha dell’incredibile ma è un rumors ormai costante nel Circus. Il Gran Premio d’Australia 2015 potrebbe essere boicottato dai team del Mondiale. Il motivo è sempre legato al misterioso incidente di Fernando Alonso accaduto qualche settimana fa durante i Test. In McLaren continuano a sostenere che non ci sia stato nessun guasto tecnico ma solo una folata di vento ma nel paddock sta continuando a tenere banco l’ipotesi della ‘scossa’. Gli altri team e anche molti piloti vogliono chiarezza per capire se questo caso potrebbe ricapitare anche ad altre vetture. Se cosi fosse sarebbe un vero guaio in quanto l’incolumità del pilota sarebbero sempre a rischio in ogni Gran Premio. I Team vogliono chiarezza, la FIA sta vedendo come agire ma sta brancolando nel buio. Cosa succederà a Melbourne?

    Alonso colpito da una scarica?

    Nelle ultime ore sta girando nel paddock con insistenza la voce che dietro al misterioso incidente di Alonso ci sia un problema elettrico alla McLaren. La scuderia di Woking ha smentito questa ipotesi seccamente spiegando che in realtà sia stato soltanto il vento a fare uscire di pista il pilota spagnolo. Uno dei responsabili dei team ha spiegato che bisogna fare chiarezza il prima possibile: “Se un aereo ha un incidente e c’è anche una piccola possibilità che sia dovuto a un guasto del sistema si fermano tutti gli aerei della stessa compagnia. Qui è la stessa cosa.Servono dei controlli per scongiurare il guasto elettrico e la possibile ‘scarica’ il prima possibile. La Honda deve fare chiarezza e la FIA deve indagare subito. Se la McLaren avesse nascosto un problema cosi importante sarebbe una cosa molto grave.”

    Cosa succederà nelle prossime ore? Verrà boicottato il Gran Premio con i piloti che si rifiuteranno di scendere in pista? Il rischio è alto e il weekend di Melbourne si preannuncia a rischio. La FIA dovrà intervenire per scongiurare il pericolo.