GP Australia F1 2016, qualifiche. Vettel: Format fa schifo!

GP Australia F1 2016, qualifiche. Vettel: Format fa schifo!

Critiche generalizzate al nuovo sistema. Ferrari in seconda fila, domani per far meglio

da in Circuito Melbourne F1, Formula 1 2017, GP Australia F1, Qualifiche F1, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento:
    GP Australia F1 2016, qualifiche. Vettel: Format fa schifo!

    «Credo che facciano schifo, l’abbiamo detto in anticipo, l’abbiamo visto, è la direzione sbagliata». Firmato Sebastian Vettel. Le qualifiche del Gran Premio d’Australia 2016 lo vedono terzo in griglia, distante dalla Mercedes, un po’ per le difficoltà a far lavorare le gomme con asfalto freddo, un po’ per la superiorità naturale delle Frecce d’Argento. Nelle libere 3 c’erano altre temperature, più favorevoli alla Ferrari, si spera tornino domani, quando in assetto da gara la SF16-H lascia comunque speranze di ben comportarsi a Sebastian. Tengono banco intanto le polemiche sul format delle qualifiche, semplicemente sbagliato. Tutto concentrato a inizio sessione, per fare un tempo, veloce, subito, poi i margini per migliorare sono ridotti al minimo. Ha anche fatto qualche errore la rossa, in Q1 non sono stati velocissimi, per poi riprendersi in Q2 e Q3. CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web la gara della Formula 1 2016 da Melbourne!

    «Non siamo delusi, abbiamo detto varie volte di aver fatto un passo avanti. Specialmente domani saremo più vicini, ci aspettavamo che sarebbero stati più veloci in qualifica le Mercedes. Nel corso delle eliminatorie le cose sono migliorate, abbiamo deciso di chiudere prima per risparmiare un set di gomme per la gara e abbiamo speranze elevate. Come punto di partenza, la seconda fila è un buon risultato. Abbiamo una lunga stagione davanti», ha aggiunto Sebastian. Gara da costruire affidandosi al ritmo con gomme morbide espresso stamane, davvero elevato. Resta l’amaro in bocca di un potenziale inferiore alle attese.

    «Sì, mi aspettavo di essere più vicino, ma è andata così. Sappiamo che la Mercedes può dare più cavalli nelle qualifiche; penso di aver girato molto bene, abbiamo avuto più difficoltà a inizio qualifiche, usato 2 treni di gomme. Il distacco odierno è più grande di quello reale, domani saremo molto più vicini, almeno lo spero.
    Non siamo in prima fila, che era l’obiettivo, ma possiamo creare qualcosa domani.

    Ora vediamo cos’accadrà», l’analisi di Vettel sulle prestazioni delal SF16-H. Ma è l’affondo sul format a tenere banco: «Non è un asilo, non possiamo giocare con le persone che guardano. A inizio sessione era un casino, tutti in pista per fare il tempo, alla fine non c’era nessuno. Quando saremo a Montecarlo sarà ancora peggio, l’abbiamo detto da tempo che è la direzione sbagliata».

    LEGGI ANCHE: HAMILTON IN POLE, DA RIVEDERE LA Q3 |

    Bocciate anche da Raikkonen, seppur senza una critica chiara. «Sicuramente non è molto emozionante così, magari lo è nella Q1 con tutte le macchine che escono insieme, anche se non so quanto sia facile da capire. Con il traffico è tutto molto difficile. Fa differenza quel che penso? Le regole sono regole, abbiamo queste, non dipende da noi scegliere, alla fine le cose possono andare meglio di come sono andate oggi». Ha avuto difficoltà in particolare a far funzionare le gomme supermorbide, Kimi. Poi aggiunge: «Il quarto posto non è male, abbiamo una buona opportunità di recuperare posizioni domani».

    601

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Melbourne F1Formula 1 2017GP Australia F1Qualifiche F1Sebastian Vettel
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI