GP Australia F1 2017, favoriti: cosa aspettarsi dalla prima gara di Melbourne

Quali sono i piloti favoriti per pole position e gara del GP Australia F1 2017? Pochi i nomi che saranno in grado di lottare per la vittoria.

da , il

    GP Australia F1 2017, favoriti: cosa aspettarsi dalla prima gara di Melbourne

    Il Gran Premio d’Australia F1 2017 sta per iniziare. Chi sono i favoriti per il successo? Spulciando i tempi dei test di Barcellona si può dire che ci si aspetta una sfida a quattro tra le due Mercedes e le due Ferrari. Hamilton e Bottas contro Vettel e Raikkonen per il primo trionfo stagionale. Le prove libere del Venerdi ci diranno se i valori dei test pre-campionato saranno confermati o se qualche altra scuderia (Red Bull in primis) sarà competitiva per la vittoria. Non avendo avuto in inverno riscontri su altre piste, il Venerdi di Melbourne sarà molto veritiero per capire le ambizioni e le qualità delle nuove monoposto. La Mercedes parte con i favori del pronostico, ma la Ferrari sarà lì pronta a battagliare. La Red Bull partirà leggermente in ritardo rispetto alla scuderia tedesca e a quella italiana, ma i ‘bibitari’ sono sempre stati bravi a sorprendere tutti. Daniel Ricciardo e Max Verstappen sono inoltre due piloti dal grande talento e potrebbero essere in grado di ridurre il gap tecnico dai rivali durante la gara.

    Mercedes favorita per la pole position

    Se i valori mostrati a Barcellona dovessero essere confermati, potremmo veramente assistere ad una gara pirotecnica. Hamilton più di Bottas e Vettel più di Raikkonen sembrano aver le carte per vincere il GP Australia di Formula 1 2017. Come dicevamo in precedenza è un errore pensare che la Red Bull sia già fuori dai giochi. I due piloti della scuderia austriaca sono capaci di grandi cose e potrebbero lottare per il podio. Chi ha sorpreso in maniera positiva a Barcellona è stato Felipe Massa e la Williams. L’ex ferrarista potrebbe cogliere un grande risultato in Australia, al ritorno dopo il “finto” ritiro. Il resto del gruppo sembra già fuori da ogni discorso di vittoria. Le Force India non sono sembrate troppo competitive, la Renault ha una monoposto migliore rispetto a quella del 2016 ma non ancora al livello dei big, mentre la Toro Rosso, Haas e Sauber non hanno obiettivi di alta classifica per questa prima gara stagionale. Infine c’è il capitolo McLaren Honda: la scuderia inglese ha disputato un pre-campionato orribile. A Woking però sono certi di avere una monoposto da primissimi posti, ma la power unit giapponese fa acqua da tutte le parti. Sicuramente non sarà competitiva per la vittoria a Melbourne, ma ci si aspetta un progresso importante per non vedere Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne in ultimissima posizione.