GP Australia F1: Hamilton in pole, Ferrari da mani nei capelli con Massa 4° e Raikkonen 16°

GP Australia F1: Hamilton in pole, Ferrari da mani nei capelli con Massa 4° e Raikkonen 16°

da , il

    http://derapate.allaguida.it/articolo/gp-australia-f1-libere-3-nel-segno-delle-bmw-sauber/6218/

    Grandissime sorprese nella prima qualifica della stagione 2008 sul circuito di Melbourne. La McLaren va come un missile, la Ferrari esce dal primo vero sconto diretto più lenta e fragile. I risultati dicono Hamilton in pole position, Massa solo quarto, Raikkonen addirittura fermo in pista dopo il Q1.

    Q1. Con la prima parte di qualifiche allungata a venti minuti c’è meno intensità ma anche più chance per i team medio piccoli. Alla fine, però, il risultato non è lontano dalle previsioni dato che ad essere eliminate sono le due Super Aguri in grave ritardo di preparazione, le due Force India ed i due veri debuttanti Bourdais e Piquet jr. Il colpo di scena arriva ad un minuto dal termine quando la Ferrari di Kimi Raikkonen accusa un problema di pressione benzina e non raggiunge i box. Il regolamento parla chiaro: le qualifiche sono finite anche per il campione del mondo che, quindi, domani partirà sedicesimo.

    Q2. Appena il tempo di scaldare le gomme che l’uomo di casa, Mark Webber, ha un guasto all’anteriore destra e finisce nella via di fuga. Anche per lui le qualifiche finiscono al quindicesimo posto. Dalla lotta serrata per salvarsi escono sconfitti, Nakajima, Alonso, Button e Barrichello. Se lo spagnolo è molto arrabbiato, i due piloti della Honda si mostrano, al contrario, piuttosto soddisfatti dei progressi registrati.

    Q3. La grande novità del Q3, ridotto a dieci minuti e senza possibilità di rabbocco carburante, porta i team ad effettuare giri di lancio e rientro molto lenti e non più di due tentativi.

    Già nella prima uscita Lewis Hamilton conferma la supremazia emersa nelle precedenti manche. Anche Kovalainen se la cava benissimo mentre Felipe Massa non sembra sufficientemente incisivo.

    Nel secondo tentativo Massa non si migliora e viene scavalcato da Kovalainen e da un Kubica indiavolato che agguanta la prima “prima fila” della carriera. Lewis Hamilton, intanto ritocca ulteriormente il suo tempo dando una mazzata non da poco alle velleità dei suoi avversari. Al quinto posto c’è Heidfeld che consolida la BMW quantomeno come terza forza a livello assoluto. Dietro al tedesco arrivano nell’ordine Trulli, Rosberg, Coulthard, Glock e Vettel. Il pilota della Toro Rosso non ha effettuato alcun giro cronometrato.

    GP Australia F1 2008, risultati qualifiche e griglia di partenza

    1 L. Hamilton McLaren 1:26.714

    2 R. Kubica BMW 1:26.866

    3 H. Kovalainen McLaren 1:27.079

    4 F. Massa Ferrari 1:27.178

    5 N. Heidfeld BMW 1:27.236

    6 J. Trulli Toyota 1:28.527

    7 N. Rosberg Williams 1:28.687

    8 D. Coulthard Red Bull 1:29.041

    9 T. Glock Toyota 1:29.593 *

    10 S. Vettel Scuderia Toro Rosso nessun tempo

    11 R. Barrichello Honda 1:26.173

    12 F. Alonso Renault 1:26.188

    13 J. Button Honda 1:26.259

    14 K. Nakajima Williams 1:26.413

    15 M. Webber Red Bull nessun tempo

    16 K. Räikkönen Ferrari nessun tempo

    17 G. Fisichella Force India F1 1:27.207

    18 S. Bourdais Scuderia Toro Rosso 1:27.446

    19 A. Sutil Force India F1 1:27.859

    20 T. Sato Super Aguri 1:28.208

    21 N. Piquet jr. Renault 1:28.330

    22 A. Davidson Super Aguri 1:29.059

    * retrocesso di 5 posizioni per sostituzione anticipata del cambio + altre 5 posizioni per aver ostacolato il pilota Mark Webber