GP Austria F1 2014, Rosberg: “E’ andata come mi aspettavo”

Rosberg dopo il Gran premio d'Austria allunga in classifica su Hamilton

da , il

    F1 GP Austria 2014, le prove del sabato

    A Montecarlo poteva vincere perché, in fondo, correva in casa. Ma Nico Rosberg è da tre gare di seguito che dà la paga a Hamilton. In Canada, l’affidabilità li ha azzoppati entrambi e in una situazione critica il tedesco ne è uscito decisamente meglio. Il Gran premio d’Austria, invece, gli regala l’ennesimo successo, quello che gli mette le ali nella classifica iridata. Quasi trenta punti su Lewis, a parità di macchina, non sono affatto pochi. «Non è stata una corsa facile, ho dovuto gestire una serie di cose, ma la macchina era molto veloce ed è fantastico vincere qui, tornare in Austria e fare una doppietta. E’ stata la gara che mi aspettavo, è andata come speravo. Pensavo che avrei passato Valtteri in partenza, ma mi ha risuperato. Sapevo che anche dal terzo posto all’inizio avevamo passo e meno degrado per vincere», dirà sul podio Nico. E’ scattato bene, sfruttando il lato pulito della pista, ma Bottas gli ha restituito subito il favore. Ha saputo mettersi tranquillo in modalità “attesa” e approfittare del pit-stop anticipato rispetto alle Williams per superare in un colpo solo Massa e Bottas.

    Il resto del gran premio è stato tutto un agevole controllare, fatto di giri veloci per rispondere al ritmo di una Hamilton che ha provato a rimontare, senza riuscire a scalfire i quasi 2 secondi che costantemente lo hanno separato dalla prima posizione. Ha ragione Toto Wolff quando dice: «Lewis ha perso la gara ieri [in qualifica]. La fine della stagione è ancora distante, tutto può cambiare [nonostante i 29 punti di vantaggio]». Un Hamilton di poche parole, che si limita a dire: «La partenza è stata la migliore di tutto l’anno». Palpabile il fastidio per essere arrivato negli scarichi del compagno di team.

    Williams in festa

    Quattro motori Mercedes nelle prime quattro posizioni. La Williams è l’altro team che può festeggiare. Bottas terzo, Massa in pole al sabato, una frazione di gara al comando. Per Claire Williams è il miglior week end di questo campionato 2014. «E’ stato il miglior risultato che potessimo ottenere. Un week end fantastico ed è bellissimo tornare sul podio. Siamo un po’ delusi per Felipe, partito dalla pole, ma ha avuto problemi nella gestione delle gomme». Ecco, la gestione della strategia dal box è stata un po’ lacunosa, perché la scelta giusta sembrava quella di richiamare subito il brasiliano e non lasciarlo in pista un giro extra rispetto a Rosberg.

    Ma era fattibile? «Era problematico per noi fermarci a quel giro, abbiamo dovuto fermarci dopo perché altrimenti non avrebbe finito la gara», svela Smedley. Un po’ deluso Massa: «Le strategie, fanno parte del lavoro di miglioramento complessivo. Mi dispiace un po’ non essere sul podio, è stata una buona gara e ripartiamo da qui. Abbiamo visto che oggi siamo arrivati davanti a Ferrari, Red Bull, c’è da lavorare per continuare così».

    Decisamente altro feeling per Bottas. «Sono molto contento, è difficile trovare le parole: devo ringraziare il team per avermi dato questa macchina, è veramente incredibile e abbiamo fatto un lavoro straordinario di progressi dallo scorso anno. La macchina era da podio questa volta. Nel complesso è stato il mio week end migliore. Siamo stati molto forti e dipende dal duro lavoro che abbiamo fatto».