GP Austria F1 2015, Ferrari: “Puntiamo a migliorare in qualifica”

Sul Red Bull Ring i sorpassi sono difficili per cui è importante partire più avanti possibile per esprimere tutto il poetnziale della macchina

da , il

    La Ferrari affronta il Gran Premio d’Austria 2015 di Formula 1 con un pensiero fisso: tirar fuori una bella qualifica per poi valutare con serenità il proprio passo gara. Quel passo gara che in Canada è rimasto nascosto a causa proprio della partenza di Sebastian Vettel dall’ultima fila dello schieramento. Non solo: su un tracciato molto breve e con sorpassi per nulla facili come il Red Bull Ring, i distacchi al sabato saranno molto contenuti ed è necessario essere perfetti per, magari, approfittare di una sbavatura altrui e puntare ad inserirsi nella lotta tra le due inarrivabili Mercedes. Per seguire il LIVE in diretta web della gara della GP Austria F1 2015, BASTA CLICCARE QUI!

    Ferrari: “Sorpassi difficili in Austria, qualifica cruciale”

    “Spielberg è un circuito storico dove abbiamo corso fino al 2003 e su cui siamo tornati lo scorso anno. Mentre in Canada c’erano lunghi rettilinei, frenate importanti e di fatto nessuna curva veloce, qui nei primi due settori ci sono, sì, frenate violente, ma nell’ultimo si affrontano pieghe molto veloci, da percorrere a circa 180 chilometri orari, in quinta marcia. Questo evidentemente comporta un assetto diverso rispetto alla gara precedente”, ha spiegato Riccardo Adami, ingegnere di pista di Sebastian Vettel. “Il tracciato austriaco è molto corto ed è difficile superare, quindi cercheremo la massima prestazione in qualifica. Si può cercare di mettere pressione agli avversari anche attraverso la strategia, sfruttando al massimo le due mescole (Soft e Supersoft), concentrandoci quindi sui long run del venerdì”, ha aggiunto il tecnico italiano.

    Ferrari: “Altre novità sulla SF15-T”

    Anche per il GP d’Austria saranno presentate alcune novità sulle Ferrari di Vettel e Raikkonen:“Il programma di sviluppo sulla vettura continua perché vogliamo migliorare al più presto le caratteristiche della SF15-T: abbiamo aggiornamenti previsti per questa gara e altri per il resto della stagione”, ha confermato Adami.

    Vettel campione maturato

    L’ingegnere di pista di Vettel ha, infine, tessuto le lodi del proprio campione con il quale aveva lavorato

    assieme ai tempi della Toro Rosso:“Conosco Sebastian da tanti anni e posso dire che i suoi tratti caratteristici sono rimasti immutati: era un grande professionista sin da giovane, poi negli anni è maturato e in Ferrari l’ho ritrovato molto più consapevole dei suoi mezzi. Certamente è in grado di dare un grande contributo alla squadra e a costruirne una molto valida intorno a sé”.