GP Austria F1 2015, Williams ringrazia (ancora) la Ferrari

GP Austria F1 2015, Williams ringrazia (ancora) la Ferrari

Secondo podio consecutivo per la Williams, Massa davanti a Vettel nel Gran Premio d'Austria 2015, approfitta del problema al pit

da in Circuito Zeltweg, Felipe Massa, Formula 1 2017, GP Austria F1, Williams F1
Ultimo aggiornamento:

    Bottas a Montreal, Massa al Red Bull Ring. E’ una Williams che riesce ad approfittare delle opportunità che le si presentano, quella che nel Gran Premio d’Austria 2015 va a podio. Il ritmo espresso da Felipe è stato più che convincente, rimediando un divario non esagerato nella prima metà di gara, prima dell’unica sosta ai box e contenendo il ritorno di Vettel nella parte finale del gran premio. Ha pagato differenze nell’ordine di pochi decimi, una volta montate le gomme soft e con il motore che si ritrova, si è potuto difendere senza troppi problemi. «E’ stata una gara fantastica, siamo riusciti a passare Sebastian grazie al problema al pitstop, dopodiché capivo che verso la fine della gara sarebbe arrivato alle spalle. Era un paio di decimi più veloce, sono riuscito a non commettere errori, usare l’esperienza, è un risultato fantastico per il team», spiega sul podio.

    Ad approfondire l’analisi di una gara convincente con Massa, non altrettanto con Bottas, ci pensa Rob Smedley: «E’ stata una gara incredibile per Felipe, non solo perché siamo stati fortunati a prendere il podio a Sebastian, ma per il modo in cui l’ha tenuto alla fine Felipe. Una gran gara.

    Nel giro di rientro gli ho detto che non è un cattivo risultato per un vecchio come lui… Con Valtteri non è stata, invece, una gara liscia, abbiamo avuto dei problemi, ma la squadra è contenta. Due podi di fila significa tanto, per la motivazione dei ragazzi qui in pista e a casa».

    | LEGGI ANCHE: DOMINIO ROSBERG, SFUMA IL PODIO PER VETTEL | FERRARI, VETTEL: “RICORDIAMO DA DOVE ARRIVIAMO” |

    Senza errore, il podio non sarebbe stato alla portata della Williams, ma le corse vivono anche di episodi e loro c’erano. Poi, il passo gara era consistente e non è stato una novità: «Mi aspettavo Felipe così, anche venerdì il suo passo era molto veloce. In qualifica probabilmente la strategia non è stata corretta, abbiamo caricato troppa benzina. Avevamo visto però che era forte, ce l’aspettavamo anche oggi». E ora? Si andrà a Silverstone, dove lo scorso anno Bottas fece molto bene, poi l’Ungheria forse difficile per le caratteristiche della macchina, anche se arriverà una grande evoluzione tecnica, prima di Spa e Monza, dove saranno sugli scudi: «Noi dobbiamo sperare, guardare avanti, dietro – non voglio fare l’arrogante – sembra un po’ un casino, il gap sulla quarta posizione nel mondiale è sempre più grande, dobbiamo guardare davanti e davanti c’è la Ferrari», spiega senza misteri Smedley.

    465

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito ZeltwegFelipe MassaFormula 1 2017GP Austria F1Williams F1
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI