GP Austria F1 2017, qualifiche Mercedes. Hamilton: “Avrei voluto migliorare ma non era destino”

Gran giro di Bottas nelle qualifiche del GP d'Austria F1 2017, Lewis ammette di non aver trovato un bel giro, Valtteri: 'Lotta interessante, Lewis potrà recuperare'

da , il

    GP Austria F1 2017, qualifiche Mercedes. Hamilton: “Avrei voluto migliorare ma non era destino”

    Per quanto aveva mostrato nelle libere del venerdì, il primo a credere che fosse possibile ottenere il miglior tempo nelle qualifiche del GP d’Austria F1 2017 e scontare da leader le cinque posizioni di penalità per la sostituzione del cambio, era proprio Lewis Hamilton. Si ritrova invece terzo, dietro Bottas e Vettel, con un secondo run di Q3 interrotto sì dalle bandiere gialle ma tutt’altro che perfetto sin dall’inizio, causa errore su curva 1.

    Dovrà fare gara di rimonta a Zeltweg, sfruttare la partenza, l’accelerazione verso curva 3, le gomme supersoft per allungare la prima parte di gara e sfalsare l’opzione di mescole rispetto a quanti, in Q2, si sono qualificati con la ultrasoft. Ci saranno 71 giri per recuperare Bottas, sperando, sotto sotto, che non solo stia davanti a Vettel ma favorisca il riavvicinamento. Dopo le qualifiche, ha bollato così l’ipotesi: «Non ha senso che Valtteri rallenti, ha senso che spinga forte per vincere la gara. Partire con le gomme supersoft non farà un gran differenza, è una gomma più lenta, si tratta piuttosto della lunghezza dello stint». CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Austria F1 2017 con risultati e classifica!

    Paga colpe non sue, Lewis. Il problema al cambio scoperto dopo Baku gli costa 5 posizioni di penalità. Semmai paga un primo giro di Q3 insolitamente più lento dei rivali. Riconosce il miglior lavoro fatto da Bottas, e appena sceso dalla macchina dice: «Congratulazioni a Valtteri ha fatto un lavoro fantastico, anche Sebastian è stato molto veloce. Sono contento del terzo posto, avrei voluto migliorare ma oggi evidentemente non era destino. Farò il miglior lavoro possibile, voglio arrivare davanti e fare doppietta con Valtteri.

    Ho sia supersoft che ultrasoft, le prime sono un po’ più lente ma possono durare un po’ di più, vedremo. E’ stata una sessione lineare, senza problemi, la macchina andava bene. Semplicemente non ho trovato un bel giro in Q3, ma solo così così».

    Quel giro trovato da Bottas: «Mi sono divertito, quando lo fai solitamente anche il risultato è buono. Ho portato nelle condizioni ideali per me la macchina, ho trovato fiducia di giro in giro ed è necessario su questa pista. E’ stata una bella giornata, la macchina è andata migliorando con l’aumentare dell’aderenza, ho fatto un giro discreto, non perfetto ma è stato sufficiente. Sarà una lotta interessante, il nostro obiettivo non può essere inferiore alla vittoria, speriamo di poter fare una bella gara e anche Lewis ha il tempo per recuperare».