GP Austria F1 2017, qualifiche Red Bull. Verstappen: “La pioggia sarebbe la benvenuta”

Le qualifiche del GP d'Austria F1 2017 vedono Ricciardo quarto accanto a Raikkonen, Verstappen non va oltre la quinta posizione

da , il

    GP Austria F1 2017, qualifiche Red Bull. Verstappen: “La pioggia sarebbe la benvenuta”

    Tre tentativi, nessuno dei quali sufficiente per saltare davanti a Daniel Ricciardo. Le qualifiche del GP d’Austria F1 2017 di Max Verstappen lo hanno visto protagonista per primo in pista, unico a utilizzare tre set di gomme ultrasoft nuove in Q3, tre occasioni macchiate da errori di guida: due passaggi troppo interni sul cordolo, prima curva 3, poi curva 1. Nel terzo, invece, un errore nella veloce esse di curva 7 e 8, dov’è finito fuori e provocato la seconda bandiera gialla nel finale a Zeltweg.

    Partirà quinto, terza fila a 7 decimi da Bottas e 9 centesimi dietro Ricciardo. Difficile pronosticare le Red Bull sul podio, in gara, perlomeno senza colpi di scena tra Ferrari e Mercedes. Max guarda alla qualifica e spiega: «In curva 7 ho provato a essere un po’ più aggressivo sul gas e ho perso il posteriore. Non sono sicuro potremo portare entrambe le macchine sul podio, puntando esclusivamente sulla nostra velocità. Dovranno accadere tante cose davanti a noi e la pioggia sarebbe la benvenuta». CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Austria F1 2017 con risultati e classifica!

    Candida ammissione e analisi realista. Verstappen che cerca anzitutto un arrivo dopo tanti, troppi ritiri: fuori in Canada e Azerbaijan, nonostante abbia espresso una velocità interessantissima, superiore anche a Ricciardo, che però va sul podio da quattro gare consecutivamente.

    «In termini di passo gara non possiamo restare con Mercedes e Ferrari, ma non si sa mai, con una buona strategia». E Ricciardo che lettura dà del risultato in qualifica? Oltre 6 decimi da Bottas, tempo trovato dopo due giri veloci, e due lenti di lancio. «Partire quarti è il meglio che potessimo attenderci, sembravamo piuttosto vicini a Kimi (117 ms), è bello essere in partita ed è un risultato che eguaglia la mia miglior partenza dell’anno.

    Sono contento di com’è andata la sessione, la pista è veloce e con tanto grip e i giri sono stati rapidi. Sarà una gara interessante e non credo sarà così scontata e Lewis dovrà superare dall’ottava posizione».