GP Bahrain F1 2012, Alonso: “Ferrari meglio delle McLaren”

Formula 1: Fernando Alonso e la Ferrari commentano il Gran Premio del Bahrain pensando già al prossimo appuntamento nei test del Mugello

da , il

    Gp del Bahrain 2012   alonso, ferrari, mclaren, hamilton

    Fernando Alonso si limita a guardare l’ordine di arrivo del Gran Premio del Bahrain di F1 2012 pur di trovare un briciolo di ottimismo. La Ferrari ha chiuso davanti alla McLaren che, di fatto, era fino a ieri la monoposto da battere. Fino a ieri. Da oggi è la Red Bull ad essere tornata sugli scudi e Sebastian Vettel si è ripreso i favori del pronostico. E’ chiaro, però, che l’equilibrio dei valori in campo è in grado, a seconda degli episodi, di far cadere l’ago della bilancia una volta a favore della Mercedes imbattibile della Cina, una volta a favore di Red Bull e Lotus come si è visto a Sakhir, una volta verso le McLaren dell’Australia ed una volta nei confronti della Ferrari della Malesia. Ciò che piace ad Alonso è che i punti da recuperare nei confronti del leader della classifica mondiale sono solo dieci: una misera viste le premesse. Una misera se da Barcellona arriverà davvero la tanto attesa svolta. In tal senso saranno fondamentali le novità introdotte al Mugello nei test dei primi tre giorni di maggio.

    Fernando Alonso: “Da Barcellona dobbiamo comandare noi”

    “E’ andata meglio di come avevamo previsto e alla fine siamo persino stati davanti alla McLaren - ha dichiarato Fernando Alonso al termine del GP del Bahrain - Se Rosberg sarà penalizzato, potrò chiudere al sesto posto. Il fatto che le Lotus siano andate sul podio è positivo perché non sono un problema in ottica classifica mondiale. Ci sono stati tanti vincitori diversi e tutti si sono tolti dei punti. Fino ad ora i fatti hanno girato in modo positivo per noi e questo ci ha consentito di trovarci al termine delle prime quattro gare con soli dieci punti di distacco dalla vetta del campionato. Questo è un tesoro. Nessuno di noi ci avrebbe creduto ad inizio stagione”. Secondo il pilota Ferrari, la sorte e le circostanza favorevoli non possono durare ancora a lungo:“Da Barcellona dovremmo meritarci dei buoni risultati per proseguire la stagione in modo positivo. Le Lotus si sono mostrate forti stavolta mentre la McLaren che era davanti a noi oggi ha finito dietro. Adesso dobbiamo migliorare velocemente e dal GP di Spagna in poi dovremmo essere noi quelli che comandano”.

    Felipe Massa: “Ho fatto una buonissima gara”

    Felipe Massa si è ritrovato. In classifica porta solo due punti ma stavolta, per la prima volta, non sfigura al cospetto di Fernando Alonso:“Mi aspettavo un podio e non voglio lottare per fare così pochi punti – ha subito chiarito il brasiliano – però è stata una buonissima gara con una bellissima partenza e un buon passo che mi ha consentito di lottare alla pari con i miei rivali. Sono riuscito a tirare fuori il massimo dalla macchina e questo dà la soddisfazione di uscire dalla vettura con la consapevolezza di aver fatto il possibile. Questa gara si sarebbe decisa a favore di chi usava meglio le gomme e abbiamo visto che cosa ha fatto la Lotus. Noi, al contrario di loro, abbiamo un degrado abbastanza alto. Al Mugello avremo molto da fare perché il lavoro sarà fondamentale per essere in un’altra condizione a Barcellona”, ha concluso il paulista.