GP Bahrain F1 2012: libere 3 a Rosberg, ma l’attenzione è alle bombe

Formula 1: in Bahrain va in scena la terza sessione di prove libere, antipasto della pole position mentre fuori dal circuito continua a salire la tensione della popolazione

da , il

    Gp del Bahrain 2012   Rosberg

    E’ stato Nico Rosberg il più veloce nella terza e ultima sessione di prove libere del Gran Premio del Bahrain di Formula 1 2012. In ottica qualifiche, il nome buono per la pole position resta ancora incerto. Sarà probabilmente battaglia tra i piloti di Mercedes e McLaren con quelli di Red Bull e Lotus leggermente più staccati. Leggermente perché i distacchi sono e restano minimi. La Ferrari anche stavolta non brilla con Fernando Alonso e Felipe Massa lontanissimi. La gara di Sakhir, però, ormai è certo, non passerà alla storia per il flop delle Rosse di Maranello o per il successo di chissà quale pilota. Passerà alla storia per il clima di tensione che cresce minuto dopo minuto. Dopo la molotov contro la Force India che ha poi disertato la seconda sessione di prove libere, si viene a sapere che anche la Sauber ha rischiato grosso. Alcuni uomini dello staff hanno lasciato il Paese per paura. Dal Regno Unito è stato addirittura chiesto ai sudditi di Sua Maestà (Hamilton e Button in testa) di non restare in Bahrain il cui sovrano ha negato l’ingresso ai giornalisti con la sola eccezione di quelli che si occupano strettamente di Formula 1. Questi ultimi, ovviamente, hanno l’obbligo di non parlare di altro che di sport. Come se nulla stesse accadendo a pochi centimetri dai loro occhi. E dalle loro orecchie.

    GP Bahrain F1 2012: prove libere 3 a Rosberg

    Nico Rosberg è stato il più veloce nella terza sessione di prove libere sul circuito di Sakhir. Il fresco vincitore del GP della Cina ha preceduto di pochi più di un decimo Sebastian Vettel che conferma i progressi suoi e della Red Bull che piazza Mark Webber al terzo posto. Hamilton è quarto ma distante mezzo secondo. Dietro di lui troviamo Schumacher, Button, Raikkonen, Ricciardo, Grosjean e Alonso. Lo spagnolo della Ferrari riesce a entrare nella top ten ma accusa un distacco di oltre un secondo e mezzo. Le qualifiche del Gran Premio del Bahrain andranno in onda alle ore 13.00 su Rai Due.

    GP Bahrain F1 2012, prove libere 3: classifica dei tempi

    1. Nico Rosberg Mercedes 1m33.254s 14

    2. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m33.401s + 0.147s 14

    3. Mark Webber Red Bull-Renault 1m33.663s + 0.409s 15

    4. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m33.782s + 0.528s 16

    5. Michael Schumacher Mercedes 1m33.796s + 0.542s 16

    6. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m33.899s + 0.645s 14

    7. Kimi Raikkonen Lotus-Renault 1m33.976s + 0.722s 14

    8. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari 1m34.197s + 0.943s 14

    9. Romain Grosjean Lotus-Renault 1m34.401s + 1.147s 16

    10. Fernando Alonso Ferrari 1m34.895s + 1.641s 11

    11. Pastor Maldonado Williams-Renault 1m34.918s + 1.664s 12

    12. Jean-Eric Vergne Toro Rosso-Ferrari 1m34.977s + 1.723s 12

    13. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m35.067s + 1.813s 17

    14. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m35.128s + 1.874s 14

    15. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m35.336s + 2.082s 22

    16. Felipe Massa Ferrari 1m35.536s + 2.282s 15

    17. Bruno Senna Williams-Renault 1m35.623s + 2.369s 16

    18. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1m35.694s + 2.440s 19

    19. Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1m35.773s + 2.519s 21

    20. Vitaly Petrov Caterham-Renault 1m36.532s + 3.278s 17

    21. Charles Pic Marussia-Cosworth 1m37.267s + 4.013s 18

    22. Timo Glock Marussia-Cosworth 1m37.654s + 4.400s 18

    23. Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 1m38.973s + 5.719s 11

    24. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m39.221s + 5.967s 9

    GP Bahrain: tensione sempre alta

    Abbiamo già parlato del tentativo di boicottare il Gran Premio del Bahrain tramite l’hacker che si è intrufolato nel sito ufficiale della Formula 1. L’episodio segue la molotov lanciata alla Force India ed un tentativo analogo ma fallito nei confronti della Sauber. Gli inviati sul posto così come i protagonisti di questa gara non posso dire nulla. Sono, di fatto, sotto censura. Possono solo parlare di sport. Gli altri giornalisti che non appartenenti allo stretto circuito della Formula 1, invece, non hanno ottenuto il visto per entrare nel Paese. Bernie Ecclestone continua a minimizzare:”Si vuole per forza cercare una notizia che non c’è. Sono altri i Paesi che hanno problemi. Andate in Siria a scrivere certe cose”, si è sfogato il patron del Circus.

    Pastor Maldonado: penalità di 5 posizioni

    Come accaduto a Lewis Hamilton lo scorso GP, stavolta tocca a Pastor Maldonado arretrare di cinque posizioni sulla griglia di partenza a causa della sostituzione anticipata del cambio sulla sua Williams.