GP Bahrain F1 2012: orario, programmi tv e previsioni meteo

Formula 1: orario e programmi Tv del Gran Premio del Bahrain 2012

da , il

    orario f1 tv gp brahrain 2012

    Quarto e ultimo appuntamento dell’antipasto extraeuropeo della stagione 2012 di Formula 1 è l’atteso Gran Premio del Bahrain. Atteso da due anni. Nel 2011, infatti, la corsa fu cancellata per disordini popolari. Gli stessi che quest’anno hanno tenuto in bilico l’evento fino a pochissimi giorni fa. Alla fine la voglia di rispettare i contratti ha prevalso su altri dubbi. I team si sono tutelati con scorte private. Il circuito di Sakhir viene raccontato come una zona di massima sicurezza tenuta sotto stretta osservazione. La paura è che i dimostranti approfittino della presenza delle televisioni di tutto il mondo per amplificare e diffondere la loro protesta. Per quel che concerne gli orari di trasmissione in Tv, segnaliamo una sola ora di fuso orario. Ciò significa che le qualifiche del sabato andranno in onda alle ore 13.00 su Rai Due mentre la partenza della gara di domenica, posticipata in Bahrain di 60 minuti, sarà visibile in Italia alle tradizionali ore 14.00 su Rai Uno. L’intero evento sarà trasmesso anche in alta definizione sul canale 501 del digitale terrestre Rai HD.

    Orario GP Bahrain F1 2012

    Venerdì 20 Aprile

    ore 09.00 – Prove Libere 1a Sessione (90 min.)

    ore 13:00 – Prove Libere 2a Sessione (90 min.)

    Sabato 21 Aprile

    ore 10:00 – Prove Libere 3a Sessione (60 min.)

    ore 13:00 – Qualifiche (Diretta Rai Due e su Rai HD dalle ore 12:45)

    Domenica 22 Aprile

    ore 09.45 – Commenti e anteprime (“Rai Sport 1 GP” su Rai Due)

    ore 11.50 – Interviste e approfondimenti (“GrandPrix” su Italia 1)

    ore 14.00 – GP del Bahrain di F1 2012 (Diretta Rai Uno e su Rai HD dalle ore 13.10)

    Previsioni meteo GP Bahrain F1 2012

    Non ci vuole un esperto meteorologo per scrivere le previsioni del tempo per il Gran Premio del Bahrain. Per tutto il weekend splenderà il sole e le temperature sfioreranno i trenta gradi per lunga parte della giornata. Una gara calda era quello che mancava per completare il mix di condizioni meteo nelle quali le macchine si sono trovate a girare in questi primi mesi dell’anno. Sarà interessante vedere quanto e come un nuovo cambiamento climatico influirà sulle prestazioni di monoposto molto vicine tra loro. Ancora una volta vincerà chi interpreterà al meglio il comportamento degli pneumatici.

    Proteste in Bahrain sotto controllo

    Clima caldo in tutti i sensi dalle parti di Sakhir. Il responsabile del GP del Bahrain, Zayed Alzanyani, ostenta ottimismo:“Ci sono molti scettici ma penso che si ricrederanno quando vedranno come stanno veramente le cose. La Red Bull ha inviato alcuni suoi uomini sul posto che hanno già dichiarato che qua le cose sono normali. Anche Bernie Ecclestone ha fatto altrettanto. Lo scorso anno siamo stati noi a non voler ospitare l’evento. Quest’anno possiamo farlo e non vogliamo rinunciarci. E’ sbagliato pensare che i manifestanti vogliano prendere come bersaglio la F1″.