GP Bahrain F1 2012: vince Vettel! Raikkonen sul podio, Ferrari 7a con Alonso

Formula 1: cronaca e commento del Gran Premio del Bahrain di F1 2012

da , il

    vettel vince gp bahrain f1 2012

    E’ Sebastian Vettel il vincitore del Gran Premio del Bahrain di Formula 1 2012. Il pilota Red Bull parte dalla pole position ed amministra al meglio la situazione vedendosi impensierito seriamente dalla sorprendente Lotus di Kimi Raikkonen. L’ottima gestione degli pneumatici da parte delle vettura francesi porta sul podio anche Romain Grosjean. I protagonisti attesi, vale a dire le McLaren e la Mercedes di Nico Rosberg devono limitarsi a raccogliere una manciata di punti con Button addirittura ritirato. Stessa sorte per la Ferrari che, come atteso, fatica a trovare un buon ritmo e chiude solo settima con Fernando Alonso e nona con Felipe Massa. Schumacher rimonta e prende un punto.

    PARTENZA. Vettel è in pole position. Dietro di lui, nell’ordine, troviamo Hamiton, Webber, Button, Rosberg, Ricciardo, Grosjean, Perez, Alonso, Di Resta, Raikkonen, Kobayashi, Hulkenberg e Massa. Schumacher è 22°. Allo spegnersi dei semafori è grande bagarre. Al termine del primo giro la classifica è la seguente: Vettel, Hamilton, Webber, Grosjean, Alonso, Button, Raikkonen, Massa, Rosberg e Perez.

    GIRO 03-09. Grande spettacolo e sorpassi. Le posizioni non si stabilizzano. Massa supera Raikkonen ma vede il finlandese riprendersi la posizione e passare di gran carriera anche Button e Alonso. L’altra Lotus di Grosjean, nel frattempo, scavalca Webber e Hamilton mettendosi in caccia del leader della gara Vettel.

    GIRO 10-12. Tutti i big effettuano il primo pit stop. Solo Rosberg e Raikkonen confermano le gomme a mescola morbida. Gli altri passano alle medie. Al rientro in pista Raikkonen supera Webber mentre Alonso viene scavalcato dalle due McLaren.

    GIRO 15. Dopo i cambi gomme la classifica dei primi dieci è la seguente: Vettel, Grosjean, Raikkonen, Webber, Button, Hamilton, Alonso, Rosberg, Massa, Di Resta e Kobayashi.

    GIRO 23. pit stop di Button, Massa e Rosberg.

    GIRO 24. Raikkonen supera Grosjean. Pit stop di Hamiton, Alonso, Webber e Rosberg. Il pilota McLaren viene rallentato da problemi al montaggio della ruota posteriore sinistra.

    GIRO 25. Pit stop di Vettel e Grosjean. Il pilota Red Bull monta gomme morbide così come Webber e Massa. Tutti gli altri viaggiano con le medie. Alonso tenta il sorpasso su Rosberg ma il tedesco si difende spedendolo fuori dall’asfalto. Una manovra analoga era stata fatta ai danni di Hamilton e la Commissione i gara ha deciso di discutere il comportamento del pilota Mercedes al termine della corsa.

    GIRO 37. Pit stop di Rosberg e Hamilton. Ancora problemi nel cambio gomme dell’inglese che perde altri secondi preziosi.

    GIRO 38. Pit stop di Alonso e Button.

    GIRO 39. Pit stop di Massa.

    GIRO 40. Pit stop di Vettel, Raikkonen e Webber. Per l’ultimo stint di gara tutti scelgono gomme medie.

    GIRO 41. Pit stop di Grosjean. La classifica è la seguente: Vettel, Raikkonen, Grosjean, Webber, Di Resta, Rosberg, Button, Alonso, Hamilton, Massa. Schumacher è risalto fino all’11ma posizione. Lo scozzese della Force India ha effettuato un pit stop in meno degli avversari. Vettel e Raikkonen hanno accumulato un vantaggio di 10 secondi su Grosjean, 30 su Webber e 40 sugli altri.

    GIRO 52. Rosberg supera Di Resta e sale in 5a posizione.

    GIRO 54. Foratura per Button. Il pilota McLaren effettua un ulteriore pit stop ed esce dalla zona punti a favore di Schumacher.

    GIRO 56. Ritiro per Button. Finisce con un giro d’anticipo la gara del britannico.

    GIRO 57. E’ Sebastian Vettel il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi del Gran Premio del Bahrain di F1 2012. Per la Red Bull arriva la prima vittoria stagionale che conferma il grande equilibrio dei valori in campo. Sul podio salgono a sorpresa anche le due Lotus con uno strepitoso Raikkonen ed un grande Grosjean. Gomme e tattiche ancora protagoniste. Vanno a punti Mark Webber, abbonato al quarto posto, Nico Rosberg, Paul di Resta che effettua un pit stop in meno degli avversari, Fernando Alonso, Lewis Hamilton, Felipe Massa e Michael Schumacher. A motori spenti resta in sospeso il giudizio sulle manovre al limite del regolamento che hanno visto protagonista Rosberg.

    GP Bahrain F1 2012: ordine di arrivo

    1. Vettel Red Bull-Renault 1h35:10.990

    2. Raikkonen Lotus-Renault + 3.300

    3. Grosjean Lotus-Renault + 10.100

    4. Webber Red Bull-Renault + 38.700

    5. Rosberg Mercedes + 55.400

    6. Di Resta Force India-Mercedes + 57.500

    7. Alonso Ferrari + 57.800

    8. Hamilton McLaren-Mercedes + 58.900

    9. Massa Ferrari + 1:04.900

    10. Schumacher Mercedes + 1:11.400

    11. Perez Sauber-Ferrari + 1:12.700

    12. Hulkenberg Force India-Mercedes + 1:16.500

    13. Vergne Toro Rosso-Ferrari + 1:30.300

    14. Kobayashi Sauber-Ferrari + 1:33.700

    15. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari + 1 lap

    16. Petrov Caterham-Renault + 1 lap

    17. Kovalainen Caterham-Renault + 1 lap

    18. Button McLaren-Mercedes + 1 lap

    19. Glock Marussia-Cosworth + 2 laps

    20. De la Rosa HRT-Cosworth + 2 laps

    21. Karthikeyan HRT-Cosworth + 2 laps

    22. Senna Williams-Renault + 3 laps