GP Bahrain F1 2014, qualifiche: Rosberg pesca il jolly, Ricciardo spegne Vettel

Ancora doppietta Mercedes a Sakhir, dopo le qualifiche del Gran premio del Bahrain 2014

da , il

    F1 Gran Premio del Bahrain, il venerdi prima della gara

    Ha giocato lo scherzetto quando nemmeno Hamilton, in fondo, se lo aspettava. Nico Rosberg si prende la prima pole dell’anno, costruita in maniera metodica, scientifica, attaccando il regno di Hamilton e battendolo nella parte centrale del circuito. L’inglese non è stato perfetto, diversamente dal solito, perché nel giro decisivo fa un lungo alla prima curva che gli brucia l’unica chance per assaltare la pole.

    Certo, in Mercedes possono dirsi comunque più che contenti per l’esito delle qualifiche, e domani si prospetta una gara che sarà affare da gestire in casa. Quella Mercedes nata anche dalla matita di Aldo Costa, frettolosamente liquidato a Maranello e capro espiatorio di tutti i mali. «Siamo molto contenti, dopo un inverno così duro essere qua è una grande soddisfazione. Superiorità chiara, ma temporanea, perché gli altri stanno lavorando tantissimo», commenta il tecnico italiano.

    Lui ha contribuito a creare l’arma letale, Rosberg l’ha sfruttata al meglio. «Ho lavorato bene durante il week end e trovato il modo di progredire e capire cosa dovevo fare. La sfida è stata fare delle libere al caldo, e poi indovinare l’assetto per la sera. Sono molto contento. Ho ottimi ricordi di questa pista, ho vinto in GP2 e la prima gara in F1 è stata qui».

    Accanto a lui, un Hamilton che fa buon viso a cattivo gioco, perché la pole se l’aspettava, inutile sostenere altro. Ci prova, nonostante tutto. «Non sono deluso, cerchi sempre di fare bene, Nico ha fatto un ottimo lavoro e devo fargli i complimenti. Sono contento anche se ho fatto un errore all’ultimo giro. Sul consumo, non sarà peggio di quanto fatto in passato: c’è molta enfasi ma andrà bene».

    «Non sono stato abbastanza veloce, in questo week end sono partito molto forte ma progressivamente il gap si è ridotto. Non so se questa sia la miglior macchina che abbia mai guidato, è un’era completamente diversa», conclude Gino ai microfoni di Sky. Una certezza: la prima staccata, domani, sarà teatro di un assalto all’arma bianca.

    Tiene a galla, per l’ennesima volta in qualifica, la Red Bull. Daniel Ricciardo vedrà il week end rovinato dai fatti di Sepang. Partirà 13mo e arrivare a punti è il massimo cui può aspirare. Resta la soddisfazione di aver saputo tirar fuori il massimo da una RB10 che, invece, Vettel non ha saputo spremere. «Sono molto contento della mia prestazione, credo che non avrei potuto fare di meglio. Dobbiamo recuperare terreno ma sono molto contento: come ha detto Nico è stato difficile perché le temperature calano molto di sera. E’ stato bello riuscire a ridurre il gap, domani purtroppo non potrò stare davanti e dovrò lavorare per recuperare», targato Ricciardo: sempre e rigorosamente col sorriso sulle labbra.

    Continua il Fanta F1 di Derapate!

    Gp Valencia 2012, la gara

    Neanche una settimana di pausa e già è ora di fare il vostro pronostico per il Fanta F1 2014. Su chi scommettete per la Pole Position? E per i primi 8 classificati? Avete tempo fino a mezzanotte di venerdì per decidere su chi sarà il Poleman, ma la scelta vi consigliamo di farla, naturalmente, dopo le prime due sessioni di prove libere. Per farlo è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!