GP Bahrain F1 2016, Jenson Button: “Nel complesso sono il miglior pilota del Circus”

GP Bahrain F1 2016, Jenson Button: “Nel complesso sono il miglior pilota del Circus”
da in Formula 1 2017, GP Bahrein F1, GP F1, Interviste Piloti F1, Jenson Button, McLaren F1, News F1, Piloti F1 2017, Team F1 2017
Ultimo aggiornamento: Domenica 03/04/2016 16:08

    Button

    GP Bahrain 2016 – In molti penseranno che l’ha sparata grossa ma quello che ha detto Jenson Button prima del Gran Premio del Bahrain 2016 è sicuramente interessante e fa riflettere sui tanti giovani presenti in griglia di partenza. L’inglese della McLaren Honda, campione del mondo nel 2009 a bordo della Brawn GP, ha spiegato come si riesce a resistere per 16 anni in Formula 1 dando degli importanti consigli ai tanti giovani presenti nell’attuale Formula 1. Per Jenson Button non serve soltanto essere bravi nei sorpassi ma serve saper gestire le pressioni e le relazioni con gli ingegneri e sponsor se si vuole restare a lungo in Formula 1. Per seguire insieme a noi LIVE in diretta la gara del GP Bahrain F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    Jenson Button arriva da un 2015 avaro di soddisfazioni. L’inglese, da poco 36enne, è alla sua 16^ stagione consecutiva in Formula 1: “Un pilota se vuole durare tanto nel Circus deve essere un pilota a 360° – ha spiegato l’inglese della McLaren Honda a Sky Sports – se uno non riesce a cambiare atteggiamento tra quando è in pista o fuori dal paddock allora ha un punto debole. L’aggressività serve quando si spinge in auto non fuori dalla pista perchè altrimenti gli sponsor scappano e fanno terra bruciata intorno a te. La carriera si crea dentro ma anche fuori dalla monoposto e questo è un mio consiglio per i tanti giovani piloti in pista. Se si vuole restare per cosi tanto tempo in F1 serve essere professionali durante il weekend e disponibili durante il resto del tempo. Nel mix delle due cose, penso di essere il miglior pilota del Circus“. Jenson Button è da sempre un pilota veloce in pista ma anche poco considerato dai media perchè mai fuori dagli schemi, questa frase probabilmente sarà vista come una sparata d’orgoglio ma invece mostra quando sia duro e difficile il lavoro del pilota. L’inglese ha probabilmente lanciato un messaggio ben preciso a qualche giovane collega reo magari di essere troppo spaccone e poco incline ai rapporti umani. Esuberanza del giovane o esperienza del veterano? da sempre è il grande dilemma nel mondo dello sport.

    422

    PIÙ POPOLARI