GP Bahrain F1 2016: Ricciardo primo dei “normali”, Grosjean si conferma

GP Bahrain F1 2016: Ricciardo primo dei “normali”, Grosjean si conferma

Tra le sorprese anche Vandoorne, esordio a punti con la McLaren

da in Circuito Sakhir F1, Daniel Ricciardo, Formula 1 2017, GP Bahrein F1, Romain Grosjean
Ultimo aggiornamento:
    GP Bahrain F1 2016: Ricciardo primo dei “normali”, Grosjean si conferma

    C’è ancora lui dietro gli inarrivabili. Daniel Ricciardo conferma la Red Bull terza forza di questo avvio di campionato e il quarto posto del Gran Premio del Bahrain è un risultato importante. Ha l’onestà intellettuale di ammettere, Daniel, che la posizione reale sarebbe stata altra se Vettel fosse stato della partita: «Ho preso il quarto posto per lo stop della Ferrari, meglio, una posizione in più. In gara ci sono stati dei contatti in curva 1, con Bottas ho danneggiato l’ala anteriore, temevo che fosse troppo grande il problema e avrei dovuto cambiarla, ma fortunatamente sono riuscito a proseguire.
    Ho visto anche Daniil settimo davanti alle Williams, è buono e continuando così il podio non è troppo lontano»
    .

    Magari potranno aspirare a essere più vicini a Barcellona, a Montecarlo la chance migliore per giocarsela alla pari. Resta, per la Red Bull, il problema Kvyat, abile a rimontare dalla 15ma posizione dopo qualifiche pessime, ma sottotono se confrontato con il rendimento di Ricciardo. Si attendono, al più presto, risposte e un’inversione di tendenza.
    Tra i “normali”, fanno cose straordinarie, ancora una volta, in Haas. Gutierrez ritirato, ma l’avvio di gara lo ha visto tenere bene la scia di Grosjean, che si migliora dopo il già ottimo sesto posto di Melbourne. Non sarà sempre così, lo sanno, arriveranno i momenti difficili, per il momento, intanto, si godono due gare da protagonisti, veloci, più competitivi delle Williams, Force India, Toro Rosso, che non è poco. «Quando ho firmato era per il progetto interessante, un buon pacchetto, con il motore della Ferrari, ma non mi sarei mai immaginato il sesto posto in Australia, il quinto in Bahrain, il sesto nel mondiale.

    Ho molta fiducia in questa macchina, mi piace in frenata, la stabilità, abbiamo molti margini per migliorare», spiega il pilota francese.

    | LEGGI ANCHE: GP BAHRAIN – ROSBERG DOMINA, RAIKKONEN A PODIO | RAIKKONEN: BEL RISULTATO. MA C’E’ IL PROBLEMA AFFIDABILITA’ | ROSBERG: PARTENZA IL MOMENTO CHIAVE |

    Se Ricciardo e Grosjean sono piacevoli conferme, una nota di merito per quel che ha fatto va a Vandoorne. Dal Giappone al Bahrain per sostituire Alonso, subito velocissimo in qualifica, davanti a Button e in gara fa il gran risultato. McLaren a punti, i primi dell’anno, senza mezza sbavatura di guida e una condotta di gara aggressiva quando serviva. “Fortunato” a centrare un detrito di una Force India senza ripercussioni, l’ex campione della GP2 esalta a Sakhir: «E’ stato un week end grandioso nel complesso, portare a casa un punto è un gran risultato. Non avevo alcuna esperienza, senza test con la macchina, ma mi sono sentito a mio agio sin dall’inizio del week end e sapevo che, senza errori, sarebbe andata bene. Ho sempre sognato di essere in Formula 1, aver avuto un’opportunità e averla sfruttata al massimo è grandioso.
    Sto spingendo da molto tempo per avere un sedile in Formula 1, ho dimostrato di essere capace di poter fare questo lavoro e adesso aspettiamo per vedere cosa accadrà in futuro»
    . Il sedile 2017 lo attende.

    612

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Sakhir F1Daniel RicciardoFormula 1 2017GP Bahrein F1Romain Grosjean
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI