GP Bahrain F1 2017, qualifiche Ferrari. Vettel: “Sorpreso del distacco. Contento della macchina”

Le qualifiche del GP del Bahrain F1 2017 non sorridono alla Ferrari. Vettel terzo, Raikkonen quinto, dietro anche a Ricciardo

da , il

    GP Bahrain F1 2017, qualifiche Ferrari. Vettel: “Sorpreso del distacco. Contento della macchina”

    E’ mancata quell’incertezza fino all’ultimo e si è tornati per un istante a una lotta a due, della stessa squadra. Le qualifiche del GP del Bahrain F1 2017 della Ferrari restituiscono un risultato forse sotto le aspettative, tanto più per le magistrali prestazioni espresse in Australia e Cina. Vettel paga 478 ms a Bottas, Raikkonen ben 798 ms e oltre il valore assoluto c’è il confronto relativo con Seb, nuovamente perso. Tra i due si inserisce Ricciardo ma il risultato delle qualifiche non deve preoccupare in vista gara, dove altre valutazioni entreranno in gioco e il long run espresso da Raikkonen con le soft al venerdì è stato interessante. Gara aperta, un pizzico di delusione per scoprire questo divario, per il quale il tifoso avrebbe gioito un anno fa, ma il via del mondiale di Formula 1 2017 ha detto che le Ferrari SF70H possono fare anche meglio. Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Bahrain F1 2017, BASTA CLICCARE QUI!

    Se Vettel è comunque in seconda fila, partirà dalla terza – dal lato pulito – Kimi Raikkonen. Le sensazioni di Kimi non sono quelle dei giorni migliori: «Succede, è andata così e non posso cambiarlo. Non saprei, dobbiamo esaminare tutto e vedere, sono ben lontano da quello che avrei voluto ottenere, questo però è il risultato finale».

    Qualifiche GP Bahrain 2017, pole di Bottas a sorpresa

    Dall’altra parte, un Sebastian Vettel che al contrario di quanto si possa pensare, si è detto molto contento del giro di Q3, il primo, che è valso la terza piazza. Semplicemente le Mercedes hanno aperto il gas e fatto la differenza.

    «Nel complesso sono molto contento dell’andamento delle qualifiche e delle sensazioni della macchina dopo i problemi di ieri. Alla fine sono contento del bilanciamento.

    Dopo il Q2 pensavamo saremmo stati vicini, ero molto soddisfatto del primo giro di Q3 ma quando ho visto i tempi ero un po’ deluso. Quattro decimi sono molto più di quello che mi aspettassi, tanto più considerando quanto credevo fosse buono il giro. Nell’ultimo giro ho esagerato un po’ e sono andato più lento. Guadagnare 1 decimo non sarebbe comunque bastato e ho spinto: speriamo di poter fare di più domani».